WordPress è ancora la migliore fonte di temi WordPress gratuiti?

La scelta di un tema è una delle decisioni più importanti che è possibile prendere durante l’impostazione del sito Web. La directory dei temi di WordPress è stata a lungo il primo punto di riferimento per gli utenti di WordPress che desiderano dare uno stile al proprio sito, ma recentemente sono state sollevate domande sul fatto che sia l’opzione migliore per i proprietari dei siti e per gli sviluppatori di temi..


Un recente giro di vite sulla distinzione tra funzionalità e presentazione da parte del Team di revisione del tema WordPress ha posto la questione se WordPress.org sia ancora la migliore fonte di temi WordPress gratuiti sotto i riflettori. In questo articolo, tratteremo lo sfondo del recente Kerfuffle, considereremo se WordPress.org dovrebbe ancora essere la destinazione predefinita per trovare temi WordPress gratuiti e attirare la tua attenzione su alcune utili alternative. Cominciamo con alcuni retroscena!

Di cosa si tratta?

Una supervisione durante la migrazione dei contenuti è al centro di gran parte del recente dramma. Come WP Tavern ha sottolineato, il Team di revisione dei temi ha messo in atto una politica consolidata per un po ‘di tempo vietando agli autori dei temi di definire la generazione di contenuti degli utenti. La logica alla base di ciò è eminentemente sensata: gli utenti non dovrebbero potenzialmente perdere dati quando cambiano tema.

Sfortunatamente, durante il processo di spostamento dei requisiti del tema dal Codice alla loro nuova casa nel Manuale di revisione del tema, questo requisito è stato lasciato fuori. Chip Bennett ha pubblicato un riepilogo delle sezioni mancanti nel maggio 2015. La sezione particolarmente rilevante è riportata di seguito:

Presentazione contro funzionalità
Poiché lo scopo di Temi è definire la presentazione del contenuto dell’utente, i Temi non devono essere utilizzati per definire la generazione del contenuto dell’utente o per definire opzioni o funzionalità del sito indipendenti dal tema.

Per farla breve, il risultato di tutto ciò è stato che i temi venivano esaminati in modo incoerente su WordPress.org per un periodo di tempo mentre due versioni dei requisiti galleggiavano online contemporaneamente.

Mentre il team di WordPress (retrospettivamente) si è rafforzato su linee guida applicate in modo incoerente, molti sviluppatori di temi gratuiti hanno naturalmente iniziato a sentire il pizzico poiché i temi precedentemente accettati sono stati improvvisamente negati e si trovano ad affrontare costosi lavori di sviluppo aggiuntivi per ottenere le cose giuste.

Codeinwp è arrivato al punto di rilasciare un tema recente Parallax One gratuitamente, ma lo ha omesso del tutto dalla directory dei temi di WordPress – in gran parte in risposta all’essere stato individuato nella discussione originale del team di revisione del tema sull’argomento. Hanno approfondito l’argomento nel rapporto sulla trasparenza di luglio. Quindi cosa c’entra tutto questo nel baseball con te, il proprietario del sito? Passiamo a considerarlo.

Perché i proprietari dei siti dovrebbero preoccuparsi del conflitto industriale per temi gratuiti?

Esistono due cose da asporto da quanto sopra che i proprietari del sito potrebbero rimuginare:

  1. Standard incoerenti sono stati ovviamente applicati in passato per l’ammissione alla Directory tematica ufficiale. Questo non è solo un inconveniente per gli sviluppatori, ma potenzialmente rende molto più difficile ottenere supporto per i temi esistenti che si sporcano. L’idea che un tema possa essere valido oggi e cancellato domani è anche preoccupante.
  2. Alcuni sviluppatori di temi legittimi come hanno iniziato a elencare temi gratuiti di qualità completamente separatamente dalla directory ufficiale, quindi ovviamente non è più l’unico spettacolo in città.

Aggiungete il fatto che molti proprietari di siti semplicemente non si preoccuperanno davvero delle distinzioni tra presentazione e funzionalità fintanto che un tema soddisfa le loro esigenze e potete vedere perché le persone potrebbero iniziare a pensare a cercare altrove temi gratuiti. Esaminiamo alcune delle opzioni là fuori.

Fonti alternative per temi WordPress gratuiti di qualità

Un avvertimento prima di iniziare a cercare temi WordPress gratuiti al di fuori degli intimi confini della directory ufficiale: qui c’è un ulteriore livello di responsabilità in termini di valutazione. Ti stai allontanando dal comfort e dalla sicurezza extra che ti offre un team dedicato alla revisione dei temi. Con questo avvertimento fuori mano, diamo un’occhiata ad alcune solide fonti di temi gratuiti.

WPExplorer.com

I migliori temi gratuiti per WordPress

Spero che ormai tu sappia che offriamo temi gratuiti solo per i nostri lettori! Tutti i nostri temi sono stati creati con codice sicuro e valido, oltre a temi come il tema Zero WordPress includono funzionalità premium gratuite. Abbiamo un sacco di fantastici temi gratuiti per business, blog e portfolio oltre a dimostrazioni dal vivo in modo da poter vedere tutte le funzionalità del tema in azione. Voglio di più? Molti dei nostri temi hanno versioni premium su Creative Market che includono opzioni di personalizzazione dei temi e supporto per temi premium.

JustFreeThemes

Solo temi gratuiti.

JustFreeThemes è all’altezza della promessa del suo nome con oltre 400 temi gratuiti di alta qualità elencati, inclusi i preferiti come Zerif Lite e Lifestyle. Demo live e di amministrazione sono disponibili per la maggior parte dei temi, quindi puoi calciare le gomme prima di impegnarti. Puoi anche cercare categorie come blog o e-commerce se stai cercando una soluzione specifica.

FabThemes

Temi favolosi

FabThemes sembra piuttosto solido a prima vista, con oltre un centinaio di temi gratuiti dall’aspetto elegante a bordo. Puoi cercare per singole categorie come e-commerce e cibo e anche l’opzione di ricerca per colore è la benvenuta. Un sistema di valutazione a cinque stelle è anche incorporato per darti un po ‘più di comprensione su come i singoli temi si sono comportati per altre persone.

Sul lato negativo, al momento della revisione, le opzioni di anteprima per tutti i temi erano fuori azione. Fare clic su un link di anteprima ha semplicemente portato a un 404. Siamo sicuri che si tratta di un singhiozzo temporaneo ma, allo stesso tempo, non è un problema che si incontrerà su WordPress.org!

I proprietari dei siti dovrebbero allontanarsi da WordPress.org?

Se sei sul mercato per un tema gratuito, WordPress.org è ancora la fonte principale là fuori e non è probabile che cambi presto. I tre fornitori di temi gratuiti alternativi che abbiamo evidenziato sopra offrono opzioni di temi veramente interessanti, ma semplicemente non possono competere con la profondità delle opzioni visualizzate nella directory dei temi ufficiale.

La quantità di risorse necessarie per rendere i temi della directory ufficiale di alta qualità, sicuri e conformi alle migliori pratiche non deve essere sottovalutata. Mentre tutti sostengono di rivedere a fondo i temi, nessuno dei fornitori di temi gratuiti alternativi ha il tipo di infrastruttura in atto che WordPress.org ha.

Suggeriamo una strategia sensata di rivedere prima i temi gratuiti più popolari su WordPress.org e poi di dare una rapida occhiata alle nostre tre alternative sopra. In questo modo stai coprendo la maggior parte delle basi nel minor tempo possibile e ti stai dando le migliori possibilità di trovare un tema gratuito affidabile che soddisfi le tue esigenze.

Conclusione

La recente confusione sui criteri di accettazione su WordPress.org era confusa. A lungo termine, però, è una vittoria per tutti gli interessati. WordPress.org è stato costretto a ripulire il proprio atto in termini di standardizzazione dei criteri di accettazione (in definitiva una buona notizia per tutti), e sono stati stimolati produttori di temi gratuiti indipendenti a esplorare nuove entusiasmanti opzioni di inserzione.

Siti come WPExplorer e gli altri citati sopra rappresentano una vera alternativa alla ricerca di temi gratuiti, ma le loro risorse di inventario e revisione sono naturalmente ancora molto indietro rispetto alla directory ufficiale complessiva. Per ora, WordPress.org rimane ancora la migliore fonte generale di temi gratuiti in termini di quantità pura, ma i proprietari di siti sono incoraggiati a dare un’occhiata alle altre opzioni poiché potresti trovare più funzioni e codice migliore altrove.

Ci piacerebbe sentire i tuoi pensieri. Pensi che WordPress.org sia ancora l’unico gioco in città o hai iniziato a controllare elenchi alternativi? Mettiti in contatto e facci sapere!

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map