WordPress con PHP 7 – Perché aggiornare il tuo server

PHP 7 è stato lanciato a dicembre 2015 e anche dopo un anno intero dalla versione iniziale ci sono siti Web che funzionano ancora con versioni precedenti. PHP 7 è un grande cambiamento in meglio. È una versione molto migliorata di uno dei linguaggi di scripting più utilizzati e la base di WordPress. In questo articolo tratterò perché è così importante eseguire l’upgrade a un hosting che fornisce correttamente supporto per esso e perché trarrebbe vantaggio dal tuo sito.


Vantaggi di PHP 7 per WordPress

PHP 7 è ora nella versione 7.1.4, ma gli elementi fondamentali rimangono ancora, questi sono gli aspetti più importanti che sono cambiati da PHP 5.6 e versioni precedenti a 7

  • Il nuovo motore Zend ora chiamato PHP Next Generation (NG)
  • Importante riduzione dell’utilizzo della memoria
  • Albero astratto di sintassi
  • Supporto coerente a 64 bit
  • Un buon numero di errori fatali ora si converte in eccezioni
  • Generatore di numeri migliore e più sicuro
  • Clases anonimi
  • Compatibilità con OpenSSL 1.0.2e in poi.

Quindi, non sai ancora cosa significhi davvero tutto quel jumbo mumbo ?, ​​lasciami spiegare tutto questo in dettaglio.

Aspetta – Cosa è successo a 6?!?! Il ciclo di sviluppo per PHP 6 esisteva ma il primo tentativo non è mai arrivato al pubblico (non ti preoccupare, non ti sei perso in qualche modo). Per evitare confusione, si è deciso di saltare 6. Questo è servito allo scopo di migliorare ulteriormente lo sviluppo di PHP 7 e lanciare una versione più raffinata con molte più funzioni e vantaggi.

Il nuovo motore Zend

Per quelli di voi che non lo sanno, Zend non è nuovo in PHP perché è presente dal 1999. Zend è il motore di esecuzione che interpreta effettivamente il linguaggio PHP. È stato scritto in C e ha avuto diversi aggiornamenti nel tempo. La versione che utilizza PHP 5.x si chiama Zend Engine II e aggiunge il modello di oggetto estensibile e i miglioramenti delle prestazioni rispetto alle versioni precedenti ma il nuovo Zend Engine in PHP7, ora chiamato Prossima generazione è il nucleo dell’attuale aumento di velocità di PHP7.

Ogni volta che ascolti la frase due volte la velocità e una significativa riduzione del consumo di memoria di PHP7 saprai che in realtà sono miglioramenti Zend Next Generation.

Next Generation raggiunge questo obiettivo modificando il comportamento di operare con i puntatori (come noi precedente Zend Engine II) in operazioni con strutture. Questa modifica riduce il consumo di memoria, la garbage collection e le prestazioni complessive.  Una spiegazione più approfondita raccomandata solo ai guerrieri di codifica è disponibile sul Wiki PHP.

PHP 7 è molto più veloce

Le modifiche di Next Generation Zend Engine sono le principali responsabili dell’aumento della velocità, riducendo il consumo di memoria hanno anche ridotto il tempo impiegato dal linguaggio di scripting per elaborare le informazioni e il risultato è che PHP 7 avrà bisogno di meno server per fornire lo stesso contenuto. Questo è fantastico per te perché chi non vuole velocizzare WordPress.

Questo è un grafico preso direttamente dal PDF PHP:

Il numero di richieste al secondo è una buona misura delle prestazioni perché in pratica ti dice quanti utenti saranno in grado di vedere il tuo sito in qualsiasi momento in base al tuo server e software. Più richieste può servire il server, più veloce sarà il tuo sito web. PHP 7 è in grado di duplicare le prestazioni di PHP 5.6 e competere direttamente con HHVM, un altro interprete del linguaggio di script creato da Facebook.

Perché è più veloce? Poiché utilizza meno tempo della CPU per elaborare ciascuna richiesta, può quindi raddoppiare la quantità di richieste che possono essere soddisfatte in un determinato momento.

Gestione degli errori migliorata e supporto a 64 bit

Una delle cose più criticate in PHP è stata la gestione degli errori. Perché potresti chiedere ?, perché prima di PHP7 un errore fatale era qualcosa di quasi impossibile da gestire correttamente poiché non avrebbe invocato alcun gestore di errori e avrebbe bloccato l’esecuzione dello script.

La migliore gestione degli errori di PHP 7 utilizza eccezioni generabili che consentono agli sviluppatori un meccanismo di gestione molto migliore per gestire gli errori precedentemente non disponibili. Creando eccezioni, gli sviluppatori sono in grado di ottenere informazioni molto migliori sull’errore reale e sono in grado di gestirlo correttamente.

Suggerimento: è molto più facile codificare ora e meno mal di testa.

D’altra parte il supporto coerente a 64 bit significa che PHP7 ora consente numeri interi a 64 bit ed è supportato in altre piattaforme, come Microsoft Windows in esecuzione nativamente a 64 bit.

PHP 7 supporta le classi anonime

Esiste una pratica in tutti i principali linguaggi orientati agli oggetti da usare clotti anonimi.  Java e C # ne hanno in abbondanza. Le classi anonime non sono solo molto utili ma correttamente codificate possono velocizzare l’esecuzione del codice, l’aggiunta di classi anonime era necessaria per consentire a PHP7 di raggiungere tutti i principali linguaggi orientati agli oggetti.

Funzioni PHP obsolete

Ci sono state importanti operazioni di pulizia in PHP7 con funzioni deprecate. Una funzione deprecata per coloro che non lo conoscono è una parte del codice considerata troppo vecchia o inutilizzabile e richiede l’ammortamento. Quando una funzione è deprecata in PHP non funziona più.

Gli sviluppatori di PHP7 hanno attentamente considerato molte funzioni che non venivano più utilizzate. È importante sapere che una funzione deprecata può e potenzialmente violare il codice. Quando ne hai sentito parlare problemi di compatibilità con l’aggiornamento di WordPress a PHP7 questo è il punto esatto in cui il tuo sito web può frenare.

Le funzioni obsolete in PHP 7 sono il singolo punto più importante da considerare quando si aggiorna il proprio sito Web a un hosting che fornisce PHP 7

Plugin e temi precedenti che richiamano queste funzioni obsolete possono e smetteranno di funzionare se sono in esecuzione con PHP7. Ecco perché tu assolutamente necessario aggiornare tutti i plugin e il tema prima di passare a un hosting che supporta PHP7.

La rimozione di tutto quel codice deprecato è in parte responsabile delle prestazioni di PHP7 che ora funziona in un ambiente molto più pulito di PHP 5.x

Cosa significa tutto ciò

PHP7 è più veloce e leggero, funziona con meno utilizzo della memoria, esegue il doppio della quantità di codice in un dato momento rispetto a PHP 5.x e gestisce gli errori in un modo molto più pulito. Tutto ciò si traduce in a sito web più veloce, codifica migliore e un’esperienza utente molto migliore.

Se ti interessano le prestazioni sul tuo sito, il primo ordine del giorno dovrebbe essere quello di aggiornare tutti i tuoi plugin e temi e passare a un hosting che fornisce PHP7. E sei fortunato: le società di hosting più popolari offrono PHP 7 per tutti i loro piani (o offrono l’aggiornamento). Ecco alcune società di hosting compatibili con PHP 7 che consigliamo:

  • Bluehost Hosting WordPress ottimizzato
  • Hosting WordPress gestito da WP Engine (che ospita anche WPExplorer)
  • Media Temple Gestito WordPress Hosting
  • altri Plus! E se ti piace il tuo host attuale, chiedi solo l’aggiornamento.

Naturalmente ci sono altri fattori che contribuiscono a prestazioni ancora maggiori come l’utilizzo di nginx e servizi di hosting che supportano un qualche tipo di cache del server web ma discuteremo di tutti questi argomenti in un prossimo articolo. Per ora, se hai qualcosa da aggiungere o domande facci sapere nei commenti qui sotto!

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map