Una guida per principianti alla manutenzione del sito Web WordPress

La maggior parte dei proprietari di siti web non pensa alla manutenzione. Invece di essere visto come una necessità, è spesso considerato un lavoro ingrato. E sfortunatamente, è spesso un lavoro ingrato che non viene mai eseguito.


Non mantenendo correttamente il tuo sito lo esponi a una varietà di potenziali problemi, ad esempio aumentando la probabilità che venga violato, aumentando le velocità di carico e riducendo il posizionamento dei motori di ricerca.

In questo post esploreremo le aree più importanti del tuo sito che devono essere mantenute, così come il nostro corso d’azione raccomandato per ogni.

Principali aree di manutenzione da considerare

Prima di apportare modifiche importanti, assicurati di eseguire il backup del tuo sito Web, nel caso in cui commetti errori e devi ripristinare il tuo sito in un modulo precedente. Una corretta routine di manutenzione di WordPress includerà le seguenti aree:

  1. Backup del tuo sito Web
  2. Installare gli aggiornamenti
  3. Elaborazione di commenti
  4. Configurare la sicurezza
  5. Tenere traccia dell’integrità del sito Web
  6. Ottimizzare il tuo database

I backup

Backup di WordPress

I backup sono una parte essenziale per garantire l’integrità a lungo termine del tuo sito Web. Tuttavia, sono una delle parti più spesso trascurate del processo di manutenzione.

I backup automatici saranno il modo più semplice di agire, ma è importante testare regolarmente i backup per assicurarsi che funzionino correttamente. Hai più opzioni tra cui scegliere quando scegli un sistema di backup. Di seguito troverai alcuni dei più popolari.

La scelta di un plugin

Esistono diversi plugin WordPress di alto livello che aiuteranno ad automatizzare e semplificare l’intero processo di backup. I plug-in a pagamento più comuni includono:

Se stai cercando un’alternativa gratuita, WordPress offre alcuni plug-in di alta qualità, che sono comunque ottime opzioni. Questi includono:

Se stai cercando una ripartizione di ciascun plug-in e dei loro utilizzi migliori, dai un’occhiata a questo post.

Lavorare con il tuo host web

La maggior parte degli host Web offre anche opzioni per la pianificazione regolare dei backup per il tuo sito Web. Questo è qualcosa da esplorare all’interno di cPanel o guardando l’accordo di hosting originale per vedere se i backup regolari sono inclusi nel piano.

Utilizzare più opzioni di backup

Indipendentemente dall’opzione scelta, è essenziale eseguire il backup del sito Web in più posizioni diverse. Ad esempio, mentre potresti avere un backup regolarmente programmato che invia i file del tuo sito web a DropBox, potresti anche avere backup locali sul tuo computer o su un disco rigido esterno.
Questo ulteriore livello di sicurezza garantisce che non rimarrai mai senza un modo per ripristinare il tuo sito web.

Aggiornamenti di WordPress

Gli aggiornamenti del software WordPress vengono rilasciati su base regolare. Ciò include il core di WordPress insieme a tutti i temi e plugin che hai installato.

Questi aggiornamenti devono essere applicati al tuo sito Web in modo che continuerà a funzionare correttamente. Senza installare regolarmente questi aggiornamenti, si corre il rischio che conflitti di codice e elementi del proprio sito diventino obsoleti. Questo lascia il tuo sito più aperto agli hacker e non funzionerà in modo efficiente come avrebbe potuto altrimenti.

Quando installi questi aggiornamenti, assicurati di aggiornare il core di WordPress, il tuo tema e quindi eventuali plug-in, in questo ordine. Ciò contribuirà a evitare eventuali conflitti di plug-in e temi che possono eliminare l’intero sito Web.

Aggiornamenti plugin

Se il tuo sito web ha molti plugin, assicurati di aggiornarli uno alla volta. In questo modo, in caso di conflitto, saprai quale plug-in è stato il colpevole e sarà più facile da risolvere.

Commenti e spam

Lo spam nei commenti di solito si presenta sotto forma di commenti di bassa qualità che vengono generalmente pubblicati per nessun altro motivo se non quello di creare un backlink. Questi commenti sono molto generici, non si riferiscono al tuo articolo e aggiungono poco o nessun valore.

Il modo migliore per gestire lo spam nei commenti è fermarlo prima che colpisca. La messa in atto di misure antispam contribuirà a impedire che un’inondazione di commenti spam possa affliggere il tuo sito Web.

Akismet

Questo plugin di solito viene fornito con ogni installazione di WordPress. Tuttavia, in caso contrario, segui i passaggi seguenti per metterlo in funzione:

1. Vai a Plugin> Aggiungi nuovo, e cerca Akismet, una volta individuato nei risultati della ricerca fai clic ‘Installa ora’.

2. Tornare alla schermata dei plug-in installati e individuare Akismet. Fai clic sul link intitolato Iscriviti per una chiave API Akismet, e segui i passaggi per ottenere la chiave API.

Akismet

3. Vai a Impostazioni> Akismet e inserisci la tua chiave API.

Sei pronto. Questo plugin è stato scaricato quasi 30 milioni di volte e ora bloccherà lo spam mentre dormi.

Disabilita commenti

Un’altra opzione è disabilitare i commenti in tutto il sito. Puoi farlo con un plugin chiamato Disabilita commenti. Installa semplicemente questo plugin e sei pronto.

Navigare verso Plugin> Disabilita commenti e scegli qualsiasi impostazione adatta alle tue esigenze.

Disabilita commenti

Tuttavia, assicurati di voler disabilitare i commenti sull’intero sito prima di eseguire questo plug-in.

Salute e sicurezza del sito Web

Mantenere sano il tuo sito Web significa tenere fuori gli aggressori assicurando al contempo che il tuo sito funzioni al massimo livello possibile.

Strumenti come Strumenti per i Webmaster di Google e statistiche di Google sarà in grado di fornirti metriche complete del sito Web, in modo che tu sappia quali aree del tuo sito funzionano bene e quali no. Controllando regolarmente le statistiche del tuo sito Web, sarai in grado di evitare problemi prima che diventino troppo grandi da gestire.
I problemi di salute del sito Web comuni includono tempi di inattività eccessivi del sito, caricamento lento delle pagine e collegamenti interrotti. Monitora le tue metriche per notare eventuali lievi modifiche in queste aree prima che diventino drastiche.
Un altro aspetto della salute del sito Web è la sicurezza del sito Web. Le dimensioni del tuo sito e le precauzioni generali di sicurezza determineranno il tuo modo di agire. La maggior parte dei proprietari di siti Web opta per l’opzione plug-in, utilizzando un plug-in come:

  • Wordfence (gratuito)
  • Sucuri (premium)
  • iThemes Security Pro (premium)

Se sei fortunato, il tuo host web potrebbe persino gestire la sicurezza del tuo sito web per te. Prendendo il tempo ora per avere un sito Web ben protetto ti aiuterà a evitare qualsiasi dolore inutile derivante da hacking o scarsa sicurezza.

Ottimizzazione e manutenzione del database

Pulisci e ottimizza il tuo database

Se hai un sito affollato con molto traffico e tonnellate di contenuti continuamente caricati, il tuo database potrebbe probabilmente usare un po ‘d’amore. Mantenendo il tuo database, pulirai essenzialmente le ragnatele del tuo sito Web, il che contribuirà a migliorare le velocità di caricamento e ridurre la frequenza degli errori del database.

Il modo più semplice per mantenere pulito e aggiornato il database è utilizzare un plug-in di WordPress per semplificare l’intero processo. Qualsiasi plug-in di seguito eseguirà una serie di attività per mantenere e ottimizzare il database. E soprattutto, sono tutti gratuiti!

Ogni plug-in vanta valutazioni elevate e download elevati, quindi i plug-in che scegli sono (o sono) veramente a te!

Rimanere In The Loop

Semplicemente intendendo mantenere il tuo sito non sarà sufficiente; devi davvero fare il lavoro. Tuttavia, prendendo sul serio la manutenzione del tuo sito Web da oggi e prendendo le azioni necessarie regolarmente, sarai in grado di evitare gravi mal di testa in futuro.

Il modo migliore per essere sempre aggiornato è creare un piano di manutenzione adatto al tuo programma. Che tu stia svolgendo il lavoro o esternalizzando il lavoro a un professionista, assicurati che venga gestito su base regolare.

Può anche valere la pena di rimanere aggiornato sugli aggiornamenti di WordPress, inclusi gli aggiornamenti per eventuali plugin o temi che potresti utilizzare. Questo ti aiuterà a prendere coscienza di eventuali difetti di sicurezza a cui prestare attenzione e delle rispettive patch da installare.

Conclusione

La regolare manutenzione del sito Web WordPress manterrà il tuo sito pulito per anni. Con i plugin che abbiamo evidenziato sopra, il processo non deve nemmeno essere così difficile. Non più che probabilmente solo un’ora al mese e puoi assicurarti che il tuo sito sia integro e che esegua gli ultimi aggiornamenti.

Segui una normale routine di manutenzione? Che ne dici di un plugin di manutenzione WordPress preferito? Mi piacerebbe sentir parlare di loro!

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me