Tendenze di marketing di WordPress: attenzione ai processi di vendita con tocco superiore

Suggerimenti e tendenze di marketing di WordPress

Badate! Questo è un altro post sul marketing. Ma non essere deluso. Parleremo di cose piacevoli: come attirare più clienti verso i tuoi prodotti e servizi WordPress dimenticando per un momento gli annunci Google e i backlink inviati.


Prima chiariamo alcuni degli aspetti meno interessanti.

Ci sono 3 passaggi principali nell’evoluzione del marketing, che ora sono parte integrante di una corretta presentazione dell’articolo: raccontare, mostrare e dare la possibilità di provare.

Questi sono facilmente implementabili nel mondo reale. L’esempio più semplice: un cliente che desidera acquistare un capo arriva in qualsiasi negozio di abbigliamento, può vedere la descrizione del prodotto, può ovviamente vedere il prodotto stesso (mostrare) e, ciò che è veramente importante, è in grado di adattalo (prova). Scenario perfetto.

In una situazione simile ma eseguita nel mondo di Internet, ci sono più possibilità che il rimborso venga richiesto. Tutto questo perché l’ultimo passaggio (“provare”) viene spesso ignorato.

Perché “provare” è così importante? Semplice, è uno strumento naturale per conquistare il cliente. Una vera arma di marketing organico è quella che può essere implementata anche senza un operatore di marketing. Quello è in grado di fornire risultati di successo senza tonnellate di annunci.

In breve, il passaggio “prova” oscilla perché:

  • Questa strategia prevede 2 momenti importanti per un cliente: fiducia e trasparenza. Le relazioni basate sulla fiducia e la sicurezza sono l’obiettivo di sempre per entrambe le parti. È anche la filosofia principale di WordPress. Probabilmente, la seguente storia lo spiegherà meglio:
    Credito di immagine: Sadhana Balaji

    Credito immagine: Sadhana Balaji

  • Fornisce un “processo di vendita con un tocco più elevato” e offre al cliente il controllo su un processo di acquisto.
  • Questa è una sorta di verifica con il tuo pubblico di destinazione, con la prospettiva, che questo particolare prodotto risolva le reali esigenze del cliente.

Quindi cosa sono il modo più efficace e di tendenza di “dare l’opportunità di provare” a bordo dei clienti e dimostrare che vale la pena utilizzare i tuoi prodotti e servizi WordPress? Parliamo delle tre principali:

  1. Soddisfatti o rimborsati
  2. Prova gratuita
  3. Demo + prova gratuita

Soddisfatti o rimborsati

Soddisfatti o rimborsati

È una sorta di soluzione alternativa alla strategia di “prova”: gli utenti pagano per il prodotto / servizio considerandolo in realtà come un test drive. Perché no, sono sicuri che saranno in grado di recuperare i loro soldi se c’è una ragione.

Sì, i plugin, i temi e altri prodotti digitali di WordPress non sono tangibili. Quindi, come possono essere rimborsati? Questo è ciò che alcuni fornitori di software sostengono ancora di attenersi alla politica anti-rimborso nel mondo digitale. Ma questo è un modo per nulla, come hanno già dimostrato molti noti mercati SaaS online (non solo nel settore WordPress).

I clienti infelici che non ricevono un rimborso non torneranno per acquistare nuove cose, non consiglieranno nulla agli altri e nel peggiore dei casi lasceranno un feedback negativo pubblico su risorse indipendenti. La tua reputazione non ha bisogno di questo onere.

StudioPress, uno dei fornitori più sicuri e professionali di temi WordPress, è un ottimo esempio di assistenza clienti e strategia aziendale di alto livello. Se i clienti non sono soddisfatti, possono ottenere un rimborso per 30 giorni, come indicato sul pagina politica ufficiale.

La tua prossima domanda è probabilmente come ottenere il massimo da questa strategia?

Non limitarti a restituire i soldi, inizialmente prova a raggiungere la destinazione del cliente desiderabile offrendo una mano in qualsiasi compito difficile a cui non erano in grado di competere durante l’utilizzo dei tuoi prodotti. Ciò significa offrire un supporto di prim’ordine. Se il problema persiste, utilizza i seguenti semplici passaggi per lasciare al cliente un’impressione positiva:

  1. Comportati come se stessi gestendo una domanda pre-vendita.
  2. Nessuna domanda fastidiosa qui!
  3. Non cercare di cambiare idea del cliente, ma proponi invece una soluzione utile.
  4. Scusate se il prodotto non ha soddisfatto le loro esigenze, ringraziate il cliente per la ricerca di aiuto e per aver provato.

Alcuni manager credono ancora che qualsiasi e-mail poetica e sofisticata possa far cambiare idea al cliente. Di solito non funzionerà. Tuttavia, se hai una proposta tangibile come consolazione (sconto, cooperazione, ecc.), Potrebbe essere un modo efficace per invogliare un cliente a rimanere.

Prova gratuita

Periodo di prova gratuito

Questo è un suono così dolce per le orecchie di un cliente. Le prove gratuite e “provare prima di acquistare” potrebbero non essere ancora uno standard del settore, ma sono una tendenza enorme. E questa è una grande notizia sia per le aziende che per gli acquirenti SaaS.

Il senso principale di questa strategia è quello di fornire già menzionato “processo di vendita con un tocco più elevato”.

Molti fornitori di WordPress lo considerano ancora rischioso. Ma a seconda del prodotto e del pubblico di destinazione, perché non espandere l’accesso alle cose che rendono il tuo prodotto eccezionale?

Lincoln Murphy, una persona che aiuta le aziende SaaS ad aumentare i tassi di conversione di prova gratuita, una volta ha fornito un ottimo confronto:

“Il test alla guida di una Ferrari riduce il valore di una Ferrari? No … semmai, questo è ciò che sigla l’affare per la maggior parte degli acquirenti. “

Come esperti di MarketingExperiments rivendicazione, offerta di prova gratuita e garanzia di rimborso sono in realtà simili per funzionalità, ma la loro percezione da parte degli utenti può essere assolutamente diversa. Prova ad offrire entrambi. Ad esempio, inizia con a prova gratuita e continua con l’aggiunta della garanzia di rimborso per guadagnare ancora più fiducia dai potenziali clienti e farli sentire più sicuri.

Ma non lasciare che la tua prova gratuita scorra, crea una strategia attorno ad essa. Considera i seguenti punti chiave.

1. Definire una durata perfetta di un account di prova

Tenendo conto del fatto che questa strategia viene applicata con diversi tipi di prodotti e servizi WordPress, che si comportano in modo diverso, prova a testare funzionalità e caratteristiche da solo. Lo standard industriale di WordPress è di 30 giorni, ma questa ovviamente non è una direzione da seguire per tutti. Questo dovrebbe essere il periodo di tempo perfetto per non perdere interesse per ciò che offri. Inoltre, se accorcia il periodo di prova, questo crea un senso di urgenza che rende gli utenti più rapidi.

Conclusione: prova a trovare il tuo mezzo felice. Ad esempio, uno dei noti esperti di WordPress là fuori WPMUDEV ha trovato questo supporto in 14 giorni.

2. Interazione con un potenziale acquirente

Alcuni strateghi del marketing sostengono che è fissato un periodo di prova per ridurre l’interazione umana necessaria per effettuare una vendita. Ma spero che sia già chiaro che la “focalizzazione su un utente”, che è il motto principale di Google, è un fattore chiave nella costruzione di relazioni di fiducia con un cliente e in particolare con il potenziale cliente. Quindi, non dimenticare di:

  • Offri la gestione personale invece di un link a una guida o solo alla pagina FAQ.
  • Invia e-mail di follow-up. Se possibile, quelli personalizzati (sì, hai aspettato questa parola), che nel nostro caso sono e-mail automatizzate basate sul comportamento. Per esempio, Zendesk i tecnici di vendita inviano e-mail di follow-up proponendo assistenza agli utenti più coinvolti nei primi 3 giorni (concentrarsi sugli utenti più attivi e promettenti). Questo li aiuta a essere più efficaci per i loro clienti. In combinazione con le telefonate, ciò ha contribuito ad aumentare le conversioni di prova fino al 30%. Questa percentuale proviene dal ricerca di Totango, un’azienda che ha aiutato Zendesk a tracciare il comportamento degli utenti. Per ottenere un’analitica analoga del comportamento dei tuoi utenti, puoi utilizzare una piattaforma di analisi gratuita per aziende SaaS come HeapAnalytics o MixPanel (entrambi hanno piani gratuiti).
  • Non disturbare. La strategia di assistenza al cliente “Sempre pronta ad aiutare” ha già fornito la sua efficienza. Così come troppo “spamming” del potenziale cliente ha dimostrato la sua inefficienza.
  • Invia email di promemoria quando mancano 2-3 giorni. Per scrivere un’e-mail migliore, prova a testare i tuoi inviti all’azione (prova diverse etichette pulsante / link): queste e-mail creano un senso di urgenza, ma non dovrebbero essere efficaci.

3. Carta di credito o non carta di credito

È una discussione a lungo termine per le prove gratuite. L’unica cosa ovvia: una richiesta di inserimento delle informazioni della carta di credito durante la registrazione di una prova gratuita spaventa il cliente. A meno che la tua azienda non sia tra i cosiddetti “Leader SaaS migliori della classe” (aziende già popolari e autorevoli), probabilmente è meglio rimandare questo metodo per qualche tempo.

Uno dei principali Rapporto di Totango le indagini sono ancora pertinenti:

Confronti di conversione

Se non sei sicuro su quale modo seguire, ancora, test e altri test. Offri ai tuoi utenti 2 opzioni: con e senza le informazioni della carta di credito richieste ed esegui alcuni test A / B per tenere traccia delle conversioni.

Ad esempio, dopo bassi tassi di iscrizione con le informazioni sulla carta di credito, la società CrazyEgg ha scoperto che i visitatori avevano semplicemente paura di fornire questi dettagli. Quindi hanno creato e testato un’altra pagina di iscrizione con una spiegazione che non si verificherà alcun addebito automatico: questo miglioramento ha comportato un aumento del 116% delle registrazioni di prova.

Moz la società richiede inoltre informazioni sulla carta di credito fornendo la spiegazione necessaria:

Spiegazione dei dettagli

Demo + Prove risolte

Demo e prova

Cos’è una versione di prova? È simile agli account di prova gratuiti dal punto di vista del marketing, ma tecnicamente ha un modo diverso di implementazione.

Mentre le prove gratuite sono un buon strumento per le grandi comunità di WordPress come WPMUDEV, la strategia di prova demo è più efficiente e conveniente per gli sviluppatori di piccoli plugin di WordPress, i provider di temi, i web designer o chiunque altro rilasci il loro primo prodotto / servizio WordPress commerciale.

Ad esempio, hai sviluppato un nuovo plugin per slider WordPress. Non sarà ospitato sul tuo server e i tuoi utenti non avranno bisogno di account personali sul tuo sito Web per lavorare con esso. Hai l’opportunità di mostrare non solo il funzionamento del plug-in (in un vero esempio di front-end o nella presentazione di video promozionali), ma puoi effettivamente consentire ai potenziali clienti di accedere al back-end del plug-in per testare il plug-in in prima persona. Offrire un’area di test sandbox oltre a una descrizione del prodotto killer può funzionare molto meglio.

Non sai come impostare una versione di prova per il tuo prodotto? Nessun problema. Esistono alcuni strumenti di WordPress che consentono questa magia.

Uno degli strumenti rilasciati di recente per creare facilmente una demo front-end e una prova gratuita per i tuoi prodotti WordPress è il plug-in Demo Builder per qualsiasi prodotto WordPress. Qui puoi trovare istruzioni chiare su come iniziare a lavorarci e quali opportunità hai come amministratore del plugin:

Demo Builder

Per iniziare a creare entrambi / qualsiasi – presentazione demo (esempio live del tuo prodotto WordPress in azione) e / o accesso back-end per gli utenti per testarlo, dovresti iniziare creando una rete multisito WordPress per ospitare le prove (sandbox che saranno ulteriormente automaticamente pulito).

Con il plug-in Demo Builder puoi creare un interessante esempio dal vivo del tuo prodotto che i potenziali clienti possono ispezionare in dettaglio (soprattutto se si tratta di un plug-in complesso con molte funzionalità). Ecco un dimostrazione dal vivo come funziona Demo Builder (la demo mostra il test di Visual Builder).

Questo Demo Builder funziona con qualsiasi prodotto WordPress e ti consente di offrire agli utenti la possibilità di registrare un account di prova gratuito per testare gli strumenti necessari dalla propria dashboard personale di WordPress. Dopo un certo periodo di tempo (che definisci), questi account vengono ripuliti automaticamente, quindi non memorizzi account non necessari e i tuoi potenziali clienti hanno quindi un motivo per agire dopo aver lavorato con il tuo prodotto.

In realtà, ottieni molti ottimi strumenti di gestione per configurare gli account di prova e mostrare agli utenti tutti i vantaggi del tuo prodotto:

Caratteristiche del costruttore

Come vedi, a parte solo le impostazioni, puoi anche migliorare le tue opportunità di marketing con una tecnica di email marketing più standard: l’automazione MailChimp. Questo ti aiuterà a seguire (leggi: non spam) gli utenti se necessario.

Puoi testare come funziona questo account di prova back-end per un utente qui.

Alcuni piccoli fornitori di WordPress adottano questa strategia di prove gratuite con un pizzico di sale: cosa succede se al potenziale cliente non piacerà il prodotto o non soddisferà le sue esigenze, in modo che non lo acquistino? Questa preoccupazione può effettivamente essere un’ottima notizia per la tua azienda. Con una versione di prova puoi potenzialmente evitare rimborsi ingiustificati o feedback negativi e dimostrare che il tuo prodotto è davvero buono “come pubblicizzato”.

Inoltre, in questo caso puoi potenzialmente avere maggiori probabilità di convertire un cliente in un cliente fedele, che è in grado di aiutarti onestamente a migliorare il prodotto a lungo termine.

Non indovinare qual è l’opzione migliore per un cliente: consenti loro di modellare il tuo prodotto in base alle loro esigenze.

conclusioni

La garanzia di rimborso, le prove gratuite e le demo sono le promettenti strategie di marketing che ogni grande e piccolo marchio commerciale WordPress dovrebbe seguire. Aiuta a rafforzare il tuo marchio agli occhi dei consumatori e a costruire relazioni tra i creatori di WordPress e i loro clienti.

Le strategie che abbiamo descritto non sono necessarie o perfette per ogni negozio o prodotto di e-commerce, dovrai fare le tue ricerche di mercato e test per determinare quale è giusto per te. Considera le raccomandazioni descritte come varianti per i tuoi ulteriori esperimenti di marketing.

Spero che questo articolo sia stato utile per coloro che riflettono solo sull’uso di una di queste strategie o hanno già stretto amicizia con esse. A proposito, hai qualche esperienza da condividere sull’argomento? Altri suggerimenti o forse una domanda? Lasciaci un commento!

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map