Suggerimenti per declassare il tuo sito Web WordPress per prestazioni migliori

Ogni individuo vuole essere organizzato nella sua vita con tutto in controllo e in modo coerente. Rimuovete sempre oggetti non necessari da casa per mantenerlo pulito. Lo stesso vale per il tuo posto di lavoro, soprattutto se gestisci un sito Web WordPress per la tua azienda. Per renderlo pulito, è necessario impegnarsi per rimuovere tutto ciò che è inutile.


Per essere precisi, gli utenti vengono da te per usufruire di una sorta di prodotto o servizio e non si preoccupano davvero di tutto ciò che hai messo. Pertanto, il tuo sito Web deve avere uno scopo e attenersi ad esso per ogni pagina. Inserire dati irrilevanti senza alcun riferimento alla tua nicchia è solo uno sforzo inutile, che sta solo degradando il valore del tuo marchio.

I passaggi per ripulire l’installazione di WordPress

Esistono varie tattiche che puoi utilizzare nel tuo sito WordPress per renderlo facile da usare e in definitiva per massimizzare il coinvolgimento dei visitatori.

1. Rimuovere plugin non necessari

Sebbene i plug-in siano uno degli elementi più importanti in qualsiasi sito WordPress, mantenere plug-in che non sono attivi o sono scarsamente codificati può costare la velocità del sito che non è una mossa intelligente. Disinstalla o disattiva semplicemente i plug-in che non stai utilizzando.

Inoltre, considera la sostituzione di alcuni dei tuoi plugin attuali con quelli che servono a molteplici scopi (Jetpack è un ottimo esempio di un singolo plugin che offre molte funzioni). Concentrati sulle tue esigenze e taglia la lista di conseguenza (non essere un accaparratore di plugin).

2. Rendi la navigazione ordinata

Mega Menu

Dai un aspetto pulito alla tua navigazione. Rimuovi le categorie eccessive e assicurati di utilizzare le categorie padre e figlio appropriate per una ricerca fluida. Assicurati che la navigazione includa le tue pagine più importanti, puoi utilizzare tag e widget di categoria per offrire ai tuoi lettori l’accesso a più contenuti.

Se il tuo sito richiede molti link, considera l’aggiunta di un mega menu. Mega mens offre ai visitatori del tuo sito grandi elenchi di informazioni e ti consente di semplificare la navigazione principale. Plugin come Uber Menu, Mega Main Menu e Hero Menu offrono tutte fantastiche funzionalità di menu mega che funzionano alla grande con la maggior parte dei temi WordPress.

3. Organizza il contenuto del sito

Se il contenuto del tuo sito è immenso, organizzalo in modo strutturato raggruppando in paragrafi. Ricorda anche di usare le intestazioni appropriate. I tuoi post e le tue pagine dovrebbero avere titoli H1, quindi dovresti usare H2, H3, ecc. Annidati all’interno del tuo post (il nostro post utilizza un H2 per l’intestazione “Passaggi per ripulire la tua installazione di WordPress”, seguito dai titoli H3 per ogni punto numerico ). Ciò migliora la leggibilità e l’esperienza dell’utente mantenendo i visitatori lontani dal muro di testo illeggibile.

Porre l’accento sulla formattazione di base può produrre risultati evidenti. Ciò include l’uso di intestazioni, elenchi, virgolette, pulsanti, collegamenti e persino diversi stili di carattere per rendere più intuitivo il flusso dei tuoi contenuti.

4. Mantenere un controllo sulla pertinenza

Quando si utilizzano immagini, video o altri media in un post di blog del proprio sito WordPress, è necessario che si riferisca all’argomento. Inoltre, non dovresti tenere i media irrilevanti per il tuo punto. L’aggiornamento periodico di vecchi contenuti e dei relativi media è anche un buon modo per essere sicuri di non avere immagini o collegamenti interrotti.

5. Esegui gli aggiornamenti regolarmente

Aggiorna WordPress

Assicurati di mantenere aggiornati l’installazione, i temi e i plug-in di WordPress. Se non ti aggiorni da un po ‘, fallo. L’uso della versione corrente di WordPress è necessario per assicurarsi di ottenere le ultime patch di sicurezza per WordPress nonché la compatibilità con plugin e temi per il tuo sito Web.

Prima di aggiornare ti consigliamo sempre di fare un backup del tuo sito WordPress. Questa è un’importante precauzione nel caso in cui una delle tue interruzioni dei plug-in si aggiorni in modo da avere un modo per ripristinare il tuo sito Web al suo stato precedente. PER semplificare i backup, prendere in considerazione uno dei migliori servizi di backup e plugin per WordPress.

6. Monitora la velocità del tuo sito

Strumenti Pingdom

Se il caricamento del sito richiede troppo tempo, è necessario scoprire la causa che potrebbe ostacolarne il corretto funzionamento. Pingdom Strumenti è un ottimo modo per controllare la velocità del tuo sito WordPress.

L’utilizzo di un servizio di hosting veloce è una buona opzione per una migliore velocità del sito Web, ma alcune persone impiegano anche l’hosting condiviso in quanto offre un ottimo rapporto qualità-prezzo. Indipendentemente da ciò, assicurati sempre di utilizzare un piano di hosting adeguato al tuo traffico web: con l’hosting condiviso condividi attivamente le risorse del tuo server con un numero qualsiasi di altri siti Web e con l’hosting gestito ti viene spesso fornito solo un importo stabilito. Assicurati di scegliere un piano adatto a te.

Dovresti anche dare un’occhiata al tuo tema e anche ai plugin attivi. Alcuni componenti aggiuntivi di WordPress (temi e plug-in) sono ricchi di risorse (come alcuni dei plug-in big slider) e quelli scarsamente codificati possono sicuramente rallentare il tuo sito. Prova la velocità del sito delle demo a tema dal vivo prima di scaricarle e installarle e cerca i plug-in prima di aggiungerne di nuovi.

7. Aggiorna il tuo pannello di amministrazione

WP Optimize WordPress Plugin

Lavorare solo sul tuo front-end non è abbastanza, è come mantenere il viso pulito mentre indossi abiti goffi, non è un buon segno. L’area back-end o di amministrazione del sito Web WordPress è importante tanto quanto la sua vista frontale. Ci sono così tanti meccanismi interni nascosti che possono essere ottimizzati.

  • Rimuovi i temi che non sono più in uso. Un sito WordPress predefinito include molti temi, ma non sono tutti necessari. In pratica, non cambierete frequentemente il tema. Quindi, scarica il tuo vecchio tema e vai avanti con meno onere.
  • Elimina i commenti in sospeso e spam. Questo dà un’impressione negativa dal punto di vista SEO. Usa il Spam vuoto pulsante per ripulire questi commenti con un solo clic, e regolarmente per risultati migliori. Puoi anche provare il Ape Antispam plugin che ha lo scopo specifico di preservare i tuoi commenti legittimi, prevenendo allo stesso tempo lo spam.
  • Svuotare frequentemente il cestino. I post e le pagine del tuo sito Web WordPress che hai inserito nel cestino occuperanno il tuo spazio fino a quando non verranno eliminati definitivamente. WordPress ha la possibilità di eliminare definitivamente i post nel cestino, quindi usalo.
  • Lavora su link non funzionanti. I link che non funzionano danno una brutta impressione ai visitatori e ai motori di ricerca. Il passaggio principale è trovare tali collegamenti e quindi risolverli. Usa plugin come Controllo link W3C per trovare collegamenti non funzionanti. Successivamente, aggiornali manualmente o esegui reindirizzamenti 301 (dovresti anche consultare il nostro articolo su come rimuovere i collegamenti interrotti e la nostra guida per l’aggiornamento dei permalink).
  • Pulisci il tuo database. Il database è una parte indispensabile, o meglio il cuore del tuo sito Web WordPress, poiché la maggior parte dei dati necessari è memorizzata in esso. Quindi richiede un’attenta gestione. Questa pulizia può includere l’eliminazione dello spazio su disco temporaneamente utilizzato, la revisione di post, i commenti di spam e altri elementi presenti nel cestino, nonché gli avanzi di plugin e temi. Il libero WP-Optimize plugin è un plugin molto utile che puoi aiutarti a ottimizzare il tuo database in questo modo.
  • Disabilita gli elementi con meno necessità. Questo è anche un modo semplice per tagliare gli elementi inutili presenti in qualsiasi visual WordPress. Fai clic sulla scheda chiamata opzioni dello schermo nell’angolo in alto a destra della dashboard di WordPress. Da qui è possibile abilitare o disabilitare varie funzioni semplicemente selezionando o deselezionando le caselle pertinenti.
  • Anche la tassonomia deve essere pulita. Se il tuo sito Web possiede una tassonomia inutilizzata, eliminalo. Quando sono presenti tag e categorie che non si utilizzano, rimuoverli manualmente. Poiché esistono tassonomie per ogni tipo di post (che potrebbero includere post di blog, portfolio, personale, testimonianze, ecc. A seconda del tema e dei plug-in attivi), dovrai andare a ciascuno per verificare la presenza di elementi non utilizzati.
  • I supporti non utilizzati devono essere eliminati. In WordPress, esiste una cartella separata, denominata uploads che include tutti i file multimediali che hai caricato sul tuo sito web. A lungo termine, questo può portare a un enorme spazio di archiviazione e quindi deve essere tagliato. Plugin come Pulizia immagine può trovare ed eliminare tali file multimediali. Puoi anche usare il Forza rigenerazione di miniature plug-in che rimuoverà tutte le immagini ritagliate sul sito che potrebbero essere rimaste da vecchi temi e ritagliare le immagini come definito per il tema corrente, che può liberare molto spazio se in passato hai passato molti temi.
  • Taglia i widget che non usi. Questo vale per i widget della dashboard e per i widget visualizzati sul frontend del sito Web. Per i widget della dashboard (visualizzati nella pagina principale quando accedi per la prima volta all’installazione di WordPress), apri il opzioni dello schermo scheda nella parte superiore dello schermo per abilitare e disabilitare le caselle avaialbe. I widget sul front-end del tuo sito WordPress nelle barre laterali e nei piè di pagina sono disponibili sotto aspetto> widget. Basta trascinare e rilasciare per sostituirli o riorganizzarli.

Non è necessario che al tuo sito Web WordPress manchino tutti i punti sopra indicati. Tuttavia, tieni d’occhio per verificare eventuali difetti, anche i piccoli cambiamenti possono produrre risultati equi.

Conclusione

Il tuo sito Web WordPress può essere trasformato in poche ore pulendolo accuratamente. Il decluttering può dare una visione più interattiva rimuovendo tutti gli elementi irrilevanti e disponendo il resto in un modo migliore. In parole semplici, è necessario rimuovere il grasso non necessario dal tuo sito Web. Basta prendere ciò che è necessario e scaricare il resto.

Tieni sotto controllo le cose che non sono utili ma che occupano ancora il tuo spazio e, inoltre, dai ai tuoi lettori un’esperienza utente casuale. E il pannello di amministrazione della dashboard è altrettanto importante dell’aspetto esterno del tuo sito Web sul Web. È necessario un controllo approfondito sia per il front-end che per il back-end del tuo sito WordPress periodicamente e, a lungo termine, questo migliorerà il tuo sito web. Il risultato sarà un sito di caricamento più veloce insieme alla migliore esperienza utente.

Hai altri suggerimenti per declassare WordPress? O hai provato il nostro? Ci piacerebbe sentire la tua esperienza!

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map