Perché devi acquistare un tema (e altre bugie su WordPress)

Sembra che tutti vengano al tavolo con idee preconcette su WordPress. E giusto o sbagliato, può essere difficile cambiare opinione dopo che sono state formate.


Ci sono alcune idee sbagliate che salgono all’infinito ancora e ancora. Sono pervasivi e fermano continuamente gli imprenditori intelligenti che sanno che WordPress è un buon CMS ma sono stati forniti abbastanza informazioni cattive per farli mettere in pausa. Questo è davvero un peccato perché può impedire a privati ​​e aziende di andare avanti con la costruzione di una presenza sul web. E come tutti sappiamo, la creazione di una presenza Web praticabile è una delle cose più importanti che un’azienda può fare in questi giorni.

Oggi, registreremo il record su 5 delle bugie più comunemente perpetuate su WordPress e faremo del nostro meglio per ridimensionarle per sempre.

Bugia n. 1: devi acquistare un tema WordPress

Quando gestisci un sito WordPress per la tua azienda, è importante avere uno stile e un design distintivo. Vuoi che il tuo sito si distingua dagli altri, specialmente dai tuoi concorrenti “. Molte persone raggiungono questo obiettivo acquistando un tema premium. Nella loro mente, questo garantisce l’individualità del loro sito.

Sfortunatamente, la loro mossa è sbagliata. Per cominciare, molte persone possono acquistare gli stessi temi premium. E se mantengono il tema con tutte le sue impostazioni predefinite, è molto probabile che ci saranno molti altri siti là fuori con lo stesso aspetto grafico.

Tutto quello che sto dicendo è che l’acquisto di un tema premium non ti garantirà un sito originale al 100%. Non succederà proprio. Inoltre, molte persone hanno l’impressione che i temi premium vengano automaticamente con il supporto degli sviluppatori, ma non è sempre così. Non voglio scoraggiarti dall’acquistare un tema premium (in quanto sono generalmente migliori delle opzioni gratuite – dai un’occhiata ad alcuni dei temi WordPress premium realizzati qui su WPExplorer), ma dovresti farlo con la consapevolezza che non garantisce l’individualità.

Tema di WPExplorer

Di sicuro ha un aspetto sexy (il tema, non Frank), ma potrebbe sicuramente beneficiare di un tocco personale.

Sia che tu vada premium o ti limiti a un’opzione di tema gratuita, sappi questo: la personalizzazione è la tua amica. I temi gratuiti non offrono tutte le opzioni di personalizzazione di quelle premium, ma possono comunque essere fatte apparire e sentire come preferisci. Quindi, se tutto ciò di cui hai bisogno è un sito molto semplice, devi solo investire in grafica personalizzata e dovresti essere pronto.

Bugia n. 2: solo alcune industrie possono usare WordPress

Scommetto che l’hai già sentito prima: WordPress è solo per i blogger. E dai blogger, la persona che dice questa frase spesso ripetuta la intende in modo semi-dispregiativo. È sprezzante. E mentre WordPress sicuramente è una piattaforma di blog, è anche in grado di fare molto di più. In effetti, può essere (ed è stato) adattato per soddisfare le esigenze di quasi tutti i settori (infatti, Freddy ha appena scritto un post su alcuni dei grandi marchi che usano WordPress).

Puoi aggiungere pagine opt-in e pagine di vendita direttamente da una singola installazione di WordPress, aggiungere un negozio completo e selezionare da una vasta gamma di temi. Puoi assumere qualcuno per progettare un sito per te da zero o utilizzare un tema predefinito e personalizzarlo in base alle tue esigenze. Il cielo è il limite.

Questo mi porta ad un altro punto: molte persone sembrano pensare che i temi disponibili siano adatti solo allo stile di blog della presentazione dei contenuti, ma non è vero. Puoi trovare un tema perfetto per qualsiasi azienda in qualsiasi settore, dalla produzione al settore immobiliare al legale all’abbigliamento. Se non riesci a trovare un tema predefinito, puoi anche crearne uno completamente personalizzato o crearne uno personalizzato. Non ci sono limiti.

Bugia n. 3: non è possibile eseguire un sito di e-commerce su WordPress

Questo è completamente falso. Assolutamente può gestire un sito di e-commerce su WordPress ed è abbastanza facile farlo. Ci sono così tanti plugin disponibili che rendono la creazione di un nuovo negozio o l’integrazione di quello esistente con la piattaforma WordPress in un attimo. E per la maggior parte, la gestione di prodotti, strumenti di analisi e altro sarà accessibile dalla dashboard di WordPress.

Devi solo modificare alcune impostazioni di configurazione e sei a posto con SSL completo, supporto per più valute, più opzioni di pagamento e altro ancora. C’è un ottimo tutorial su Tuts+ proprio su questo argomento utilizzando il plug-in e-commerce di WP, ma è tutt’altro che l’unica opzione. Un paio di altre fantastiche scelte includono Easy Digital Download e WooCommerce.

Dovresti sempre fare la dovuta diligenza prima di scaricare e installare nuovi plugin di qualsiasi tipo, non solo quelli relativi all’e-commerce. Assicurati innanzitutto che cosa hai selezionato sia la soluzione giusta per le tue esigenze specifiche. E presta molta attenzione alle impostazioni di sicurezza. Dal momento che sarai responsabile di proteggere le informazioni personali e finanziarie di altre persone, tu dovere rendere questa una priorità.

Bugia n. 4: non puoi personalizzare il tuo sito

Quindi, questo è legato alle prime due bugie, ma sopporta da solo per un ottimo motivo: alcune persone sembrano pensare che WordPress sia così facile e così semplice che non possa essere personalizzato per alcuno scopo veramente significativo. È una piattaforma di blog informale, niente di più.

Ancora una volta, questo non è vero. Puoi personalizzare un sito WordPress fino all’ultimo dettaglio. A seconda del tuo grado di conoscenza del Web, puoi modificare e giocherellare con il contenuto del tuo cuore. Puoi codificare un tema da zero o aggiungere tutte le campane e fischietti a un tema esistente. Fondamentalmente, puoi semplicemente impazzire.

Il modo migliore per fare questo è creare un tema figlio e aggiungere la tua personalizzazione. Puoi persino modificare la dashboard o personalizzare l’interfaccia utente dell’amministratore di WordPress in modo da riflettere il marchio della tua azienda in modo che tutte le persone coinvolte nella tua organizzazione possano vivere un’esperienza completamente personalizzata quando accedono.

Chiunque dica che WordPress non può essere personalizzato è disinformato o ignorante. Ad ogni modo, non dovresti ascoltarli.

Bugia # 5: devi essere uno sviluppatore web per usare WordPress

D’altro canto, molte persone sembrano anche avere un’idea sbagliata del fatto che WordPress sia troppo complicato. Divertente come queste due opinioni possano coesistere, eh? Tuttavia, questa menzogna è pervasiva come qualsiasi altra e allontana molte persone dal CMS.

Il fatto è che WordPress è estremamente facile da usare. È solo più difficile – e offre funzionalità più avanzate – se lo desideri. Quindi, gli sviluppatori web possono trarne molto e anche i blogger principianti possono farlo. Questa è la bellezza e perché sono un evangelista così convinto di WordPress – può essere utilizzato per quasi tutti gli scopi.

Se sei un principiante di WordPress, puoi installarlo, caricare un tema gratuito, esplorare le opzioni di personalizzazione di base e chiamarlo un giorno. Fondamentalmente, nessuno ti dice avere per complicarlo. A meno che tu non voglia. Fatto?


WordPress è circondato da disinformazione e parzialità, ma spero che ora abbiate una comprensione più chiara di ciò che questo CMS ha da offrire. È veramente versatile e fintanto che sai cosa vuoi uscirne, puoi ottenere quello che vuoi. Crea un semplice blog per raccontare le avventure del tuo gatto o creare un sito di e-commerce completamente personalizzato. Dipende da te, e questo è tutto il punto, non pensi?

Hai evitato di usare WordPress per uno dei motivi sopra indicati? Se attualmente lo usi, cosa ti ha convinto a fare il grande passo? Siamo interessati a sapere quali altre idee sbagliate le persone hanno sentito parlare anche di WordPress. Si prega di suonare nei commenti. Come sempre, ci piacerebbe sapere cosa ne pensi.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me