Glossario di WordPress per principianti (spiegazione dei termini confusi!)

Per qualcuno che non conosce il mondo dei blog, tutti i nuovi termini che vengono lanciati possono diventare piuttosto confusi, soprattutto se si ha poco o nessun background nei computer e nello sviluppo web. Questo articolo spiegherà alcuni dei termini più comuni che potresti incontrare quando inizi a scrivere sul blog. Andiamo subito a questo!


Che cos’è un blog, comunque?

blog è l’abbreviazione di “weblog” – un registro online, come un diario o un diario. I blog sono di solito siti Web personali in cui le persone creano post su qualsiasi cosa, dalla loro vita quotidiana alle ricette, ai commenti su temi caldi, ma si sono evoluti per includere l’uso da parte di aziende e organizzazioni per parlare di questioni importanti o per fornire esperienza.

I post sul blog sono di solito elencati in ordine cronologico inverso (ovvero quello più recente è elencato per primo). Non preoccuparti, puoi sempre riordinare i post del tuo blog utilizzando le opzioni dei temi incorporate (come cambiare la data) o installando un plug-in gratuito come Ordine dei tipi di post.

Front End vs Back End

A volte potresti vedere le parole front end e back end lanciate. Il fine frontale è la parte del sito Web che gli utenti finali (ovvero i visitatori del sito) vedono quando visitano un sito.

Front-end di un sito Web

Front-end di un sito Web

Il back-end è la parte in cui avviene tutta la codifica o, nel caso del blogger, in cui avvengono la gestione dei contenuti e la progettazione del sito Web. Per te, il blogger, l’amministratore di WordPress è il tuo back-end. Quando accedi al tuo sito Web WordPress, accedi al back-end del tuo sito Web.

Questo è il back-end

La dashboard di WordPress, parte dell’amministratore.

Bootstrap, HTML5, CSS3, JavaScript, jQuery

Se pensavi che questi termini provenissero interamente da un’altra lingua, in realtà non sei lontano dal segno. Ma non c’è bisogno di lasciare che i tuoi occhi si velino ora ogni volta che li vedi!

CSS3, HTML5 e PHP sono tutti linguaggi di programmazione comuni e popolari. Sono ciò che gli sviluppatori usano per creare e progettare siti Web. Come blogger, probabilmente non avrai bisogno di imparare o usare alcun codice, specialmente da quando i plugin wordpress di page builder sono diventati così popolari. Se utilizzi un tema come Total, puoi creare un sito Web completamente personalizzato senza apprendere o utilizzare il codice (tutte le sezioni della pagina, i selettori di colore, le icone e altro sono integrate!).

bootstrap è un framework di sviluppo che viene utilizzato per creare siti Web. È un framework front-end, il che significa che invece di occuparsi del linguaggio di codifica, vedi ciò che vede l’utente finale. Originariamente progettato per incoraggiare la coerenza tra gli strumenti interni di Twitter, è stato ampliato in una raccolta di strumenti disponibili per qualsiasi sviluppatore.

jQuery è una libreria JavaScript – software progettato per rendere la manipolazione degli elementi delle pagine Web più semplice e facile per gli sviluppatori. Questo

Queste non sono cose di cui il blogger medio deve preoccuparsi, ma sono spesso menzionati nelle funzionalità di plugin, temi e altre applicazioni, quindi ora sai cosa sono quando li incontri.

Tema

UN tema è il design del front-end del tuo blog, a volte noto come pelle. Contiene la combinazione di colori, i caratteri, i layout dei contenuti e altro ancora. La maggior parte dei temi WordPress premium consente una personalizzazione significativa e sono progettati per essere compatibili con i plugin più diffusi.

Quando crei un blog, una delle prime cose che fai è scegliere un tema. Questo ti aiuta a impostare lo stile per il tuo blog. Se decidi che non ti piace il tema che hai scelto, puoi cambiare il tuo tema WordPress in un secondo momento senza troppe difficoltà. Alcuni temi sono gratuiti e alcuni sono premium (vale a dire, devi acquistarli). Ci sono un sacco di temi gratuiti disponibili su WordPress.org, ma di solito hanno funzionalità limitate e opzioni di personalizzazione poco o niente rispetto ai temi premium (solo qualcosa da tenere a mente).

themedirectory

La directory dei temi di WordPress.org

UN tema figlio viene utilizzato in aggiunta a un tema principale per visualizzare le personalizzazioni. Quando si desidera apportare modifiche fondamentali a un tema (al codice effettivo) è necessario utilizzare un tema figlio per continuare ad aggiornare il tema principale. Un esempio popolare è il tema genitore Genesis creato da StudioPress che ha tonnellate di temi figlio disponibili sul Web. Il tema principale Genesis include tutte le funzionalità del tema principale, mentre i temi secondari includono stile e layout personalizzati.

Collegare

plugin sono un tipo di software che estende la funzionalità o aggiunge funzionalità specifiche ad altri software. WordPress ha tonnellate di plugin disponibili da sviluppatori di terze parti che puoi utilizzare sul tuo sito Web (di nuovo, opzioni gratuite e premium), dallo shopping alle gallerie di immagini ai moduli di contatto e tutto il resto. Sfoglia il Directory dei plugin di WordPress, e consulta regolarmente il nostro blog per ulteriori informazioni sui plug-in che consigliamo!

plugindirectory

La directory dei plugin di WordPress.org

Nota: i plugin di WordPress possono essere utilizzati solo con blog e siti Web ospitati autonomamente, non con la piattaforma WordPress.com gratuita.

Aggeggio

widget sono piccole applicazioni software che spesso raccolgono informazioni da siti Web o altre applicazioni e le visualizzano. Alcuni esempi sono app meteo, conto alla rovescia per eventi e caselle di conversione. In WordPress, i widget aggiungono contenuto e funzionalità alle barre laterali, come tag cloud e ricerche. Molti plug-in ti consentono di aggiungere widget al tuo sito.

dashboardwidgets

La sezione widget della dashboard

I widget possono anche essere specifici del tema o estesi utilizzando un plug-in. Ad esempio, il nostro tema WordPress per blog Chic include widget personalizzati per Instagram, iscrizione alla newsletter, informazioni sulla sezione e collegamenti sociali.

Questi sono widget personalizzati sulla destra

di risposta

Quando un sito Web è di risposta, ciò significa che è progettato per configurarsi per adattarsi a schermi di qualsiasi dimensione, che si tratti del tuo smartphone o tablet o computer desktop. Gli elementi potrebbero nascondersi o riorganizzarsi per adattarsi correttamente a seconda delle dimensioni dello schermo. La reattività è diventata una caratteristica standard nel web design negli ultimi anni.

Alcuni temi fanno un ulteriore passo avanti e aggiungono opzioni di reattività personalizzate. Ad esempio, il tema Totale include opzioni per nascondere o visualizzare le righe su vari dispositivi. Questa è una funzione di reattività unica che puoi utilizzare per visualizzare un dispositivo di scorrimento sui desktop ma nasconderlo sui dispositivi mobili (poiché i dispositivi di scorrimento possono essere difficili da vedere su schermi di piccole dimensioni, puoi invece scegliere di visualizzare una foto).

Quadro totale: righe reattive

Il totale include opzioni di reattività delle righe personalizzate

Codice corto

Shortcodes sono essenzialmente macro o insiemi di istruzioni di programmazione progettate per fare automaticamente le cose, con conseguente riduzione dei tempi e degli sforzi da parte dell’utente (e nessuna necessità di codifica). In altre parole, i codici brevi sono collegamenti. Nei blog di WordPress, alcuni temi contengono codici brevi che è possibile utilizzare per formattare i contenuti, ad esempio per aggiungere immagini o pulsanti o per formattare virgolette o intestazioni di paragrafo. Ma se non lo fanno, puoi sempre installare il nostro plug-in WordPress gratuito per shortcode Symple (abbiamo appena rilasciato la versione 2.0, che è compatibile con Visual Composer!).

buttonshortcodes

Esempi di codici brevi dei pulsanti

Permalink, Lumaca

UN permalink (abbreviazione di “collegamento permanente”) è l’URL di un post di blog o di una pagina Web. Quando condividi post o pagine con altre persone, il permalink è l’indirizzo web che condividi. Puoi consultare il nostro post sul blog per ulteriori informazioni sul miglioramento dei permalink.

UN lumaca è la parte dell’URL che contiene il nome del post. Spesso sono solo poche parole, intese a descrivere di cosa tratta il post. WordPress utilizza automaticamente il titolo del post come lumaca, ma è possibile modificarlo se necessario. Nell’immagine seguente, la parte evidenziata in giallo è la lumaca.

glossary_slug

Akismet

Akismet è un plug-in filtro antispam per commenti e ping del blog. L’idea è quella di moderare automaticamente i commenti in modo da poter trascorrere il tempo facendo altre cose – si ferma una media di 7,5 milioni di pezzi di spam all’ora! Akismet è preinstallato sul tuo blog WordPress, ma dovrai attivarlo quando configuri il tuo sito. Per maggiori informazioni visita akismet.com.

Akismet-wordpress-opzioni-wpexplorer

SEO

Questo acronimo è l’abbreviazione di Ottimizzazione del motore di ricerca. Fondamentalmente, SEO si sta assicurando che il tuo sito web venga visualizzato nei risultati di ricerca invece di perdersi nell’etere, il che significa più visitatori del sito. Puoi migliorare il tuo SEO WordPress usando tag, categorie e parole chiave pertinenti nei tuoi post e titoli e scrivendo titoli che raccontino ai visitatori di cosa parlano i tuoi post.

Parallasse

Scorrimento di parallasse è dove le immagini di sfondo si muovono più lentamente rispetto al resto del contenuto della pagina Web, il che crea l’illusione della profondità. È stato utilizzato nei videogiochi e nell’animazione al computer dagli anni ’80, ma non è stato utilizzato nel web design fino al 2011. L’uso di un tema con effetti di scorrimento parallasse conferisce al tuo sito un aspetto elegante e moderno.

Slider

Probabilmente conosci molto bene cursori, anche se non te ne rendi conto, sono stati usati nel web design per anni. I dispositivi di scorrimento sono piccole gallerie di immagini progettate in modo tale che ciascuna immagine venga visualizzata per diversi secondi prima di passare (o scorrere) all’immagine successiva. Molti includono collegamenti a post di blog o altri contenuti. WordPress ha a disposizione decine di plugin di scorrimento, alcuni dei quali sono spesso inclusi in temi premium. Abbiamo già parlato dei migliori plugin di WordPress per dispositivi di scorrimento prima, quindi assicurati di controllare quel post!

cursore

Un’immagine a scorrimento.

Trackback, Ping

Trackbacks sono notifiche per gli autori di siti Web che fanno loro sapere quando qualcuno si collega al proprio contenuto. UN ping è un segnale di rete che invia un trackback. I trackback possono aiutare a facilitare la comunicazione tra blog. I trackback vengono talvolta utilizzati per inserire collegamenti spam, quindi se si utilizza la funzionalità trackback è necessario considerare l’uso di filtri antispam trackback speciali.

Conclusione

Congratulazioni, ora conosci alcuni termini comuni di blogging e sviluppo! Spero che sapere quali sono questi termini ti aiuterà a diventare un blogger più fiducioso all’inizio. Riesci a pensare a termini più confusi? Se non sei nuovo nel blog, quali sono i termini che ti confondono quando hai iniziato? Ne sentiamo parlare nei commenti!

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map