Elenco di controllo per post di blog WordPress facile per contenuti migliori

Elenco di controllo per post di blog WordPress facile per contenuti migliori

Hai letto che i solidi contenuti web, più di ogni altro fattore, determinano il successo del tuo sito web. Ma cosa determina se hai scritto o meno a bene post sul blog?


È impossibile dire obiettivamente, ma ci sono un certo numero di elementi generalmente concordati che possono contribuire all’efficacia dei tuoi post sul blog. Incorporali in ogni post che pubblichi e sarai in regola.

Tenendo presente quanto sopra, in questo articolo inizieremo esplorando l’anatomia di un post sul blog, quindi mostreremo come è possibile incorporare le parti costituenti menzionate in un elenco di controllo generato da plug-in che è possibile eseguire ogni volta che si produce un post del blog in WordPress. Facciamo crack!

L’anatomia di un post sul blog di alta qualità

Quindi cosa dovrebbe essere incluso in un tipico post sul blog? Andiamo con una metafora medica. Se lo schema di un post sul blog fosse uno scheletro, la sua struttura sarebbe composta da dieci punti chiave. Ecco uno di questi:

  1. Un argomento solido e una parola chiave focalizzata. Scegli un argomento di un post di blog che sia in qualche modo utile per i tuoi lettori, quindi trova una parola chiave correlata che ti aiuterà ad ancorare il tuo argomento e aiuterà sia gli umani che i ragni dei motori di ricerca a sapere di cosa tratta il tuo post di blog.
  2. Titoli e sottotitoli convincenti. Ci vuole tempo per imparare a scrivere titoli che attireranno l’attenzione dei tuoi lettori, ma è un’abilità essenziale, perché il tuo titolo è spesso la differenza tra un clic o un passaggio. E poiché la maggior parte dei visitatori del sito esegue la scansione dei post del blog, lo stesso concetto vale per i sottotitoli.
  3. Formattazione corretta. A seconda del tipo di post sul blog che scrivi, la formattazione “corretta” varierà. Detto questo, in generale, vorrai utilizzare i sottotitoli (h2, h3 e così via) e incorporarli grassetto, corsivo, elenchi e altri elementi simili per fornire varietà nei post del tuo blog.
  4. Meta descrizioni. Questi sono i riassunti che compaiono nei risultati dei motori di ricerca; sono anche utilizzati dai social media e dai siti web di social bookmarking. Il tuo non dovrebbe essere più lungo di 159 caratteri (compresi gli spazi). Le meta descrizioni non sono così importanti in termini di SEO, ma fanno sapere ai tuoi lettori cosa aspettarsi quando si imbattono nella tua pagina nei motori di ricerca o sui siti di social media.
  5. Media. Ogni post dovrebbe includere almeno un’immagine e, se possibile, altre forme di media. Video, infografiche, podcast e file audio migliorano l’esperienza di lettura e incoraggiano la condivisione sui social. Inoltre, non tutti i visitatori del tuo sito saranno in grado di leggere ogni post; alcuni potrebbero aver bisogno di ascoltare un podcast mentre si allenano o si recano al lavoro. Man mano che conosci il tuo pubblico, la tua scelta dei media dovrebbe diventare più mirata.
  6. Una conclusione e un invito all’azione. Le conclusioni aiutano i lettori a digerire i contenuti del tuo blog e a decidere cosa fare dopo, e un invito all’azione incoraggia i lettori a interagire con la tua community di blog.
  7. Collegamento appropriato. Oltre a farti sembrare poco professionale, i collegamenti interrotti possono indurre i crawler dei motori di ricerca a credere che il tuo sito Web non sia affidabile, il che può far precipitare le classifiche del tuo sito. Plugin di WordPress come Controllo collegamenti interrotti può eseguire la scansione del sito Web per assicurarsi che i collegamenti interni ed esterni funzionino correttamente.
  8. Categorie e tag. Oltre ad aiutarti a strutturare gli argomenti dei post sul blog, le categorie comunicano ai motori di ricerca i concetti chiave scritti sul tuo blog. Allo stesso modo, i tag hanno una portata più ampia e dovrebbero includere termini correlati.
  9. La modifica. Indipendentemente da quante volte leggi il tuo articolo nell’editor visivo o di testo, leggerlo come anteprima di WordPress dovrebbe sicuramente far parte della tua routine. Questo è il modo migliore per modificare e correggere le bozze del tuo post sul blog perché ti consente di vedere l’immagine più grande e raccogliere errori di battitura, problemi strutturali che altrimenti avresti perso.
  10. programmazione. Non stai scrivendo qualcosa che pubblicherai subito, giusto? Certo che no – il tuo calendario editoriale è pianificato in anticipo. Tenendo presente ciò, una volta terminato un post, è necessario pianificarlo!

Ecco qua: una struttura affidabile per ogni post di blog WordPress che pubblichi. A seconda dell’argomento del blog, del pubblico e degli obiettivi aziendali, potrebbe essere necessario aggiungere o modificare in altro modo questo elenco. Detto questo, se includi ciò che è stato descritto sopra, sei partito bene.

Ora sappiamo cosa vogliamo fare, dobbiamo trasformare la nostra struttura prevista in una lista di controllo in modo che possiamo assicurarci che venga eseguita ogni volta.

Perché le liste di controllo sono così importanti?

Potresti chiederti se è necessario disporre di un elenco di controllo per i post sul blog di WordPress. Ero altrettanto scettico quando ho iniziato a blog regolarmente. Ma in poco tempo mi sono reso conto che avevo bisogno di avere un sistema in atto se volevo che questa cosa dei blog funzionasse davvero.

Vedi, anche con le migliori intenzioni, è facile dimenticare un’attività o due senza un riferimento formale a ciò che rende completo un post sul blog. Atul Gawande, autore di Il manifesto della lista di controllo, ha scritto che anche esperti come chirurghi specializzati hanno bisogno di liste di controllo (dovrebbe sapere – lui è un chirurgo).

Una lista di controllo non è una stampella. È un aiuto inestimabile per la tua efficacia. Ci considerano responsabili e semplificano un processo che può diventare monotono o dimenticabile.

Utilizzo del plug-in Elenco di controllo pre-pubblicazione

Plug-in Elenco di controllo post pre-pubblicazione

Con il plug-in Elenco di controllo pre-pubblicazione è possibile creare un elenco di controllo personalizzato specifico per la propria struttura di post sul blog e non dimenticare mai un passaggio. Esaminiamo la sua configurazione. È abbastanza veloce, quindi eccoci qui!

Questo plugin gratuito può essere trovato nel repository WordPress.org. Ciò significa che puoi semplicemente andare su Plugin> Aggiungi nuovo e cercare “checklist pre-pubblicazione” per installarlo.

Menu plug-in Elenco di controllo post post pubblicazione

Dopo aver installato e attivato il plugin, dovresti vederne uno nuovo Elenco di controllo pre-pubblicazione l’elemento è stato aggiunto sotto le Impostazioni nel pannello principale di WordPress. Qui puoi creare e gestire la tua lista di controllo e le relative opzioni.

Impostazioni dell'elenco di controllo dei post pre-pubblicazione

Il plug-in viene attivato quando un utente tenta di pubblicare un nuovo post o pagina sul tuo sito Web. Quindi il primo passo è definire cosa vuoi che accada quando gli utenti fanno clic su pubblica. Come puoi vedere sopra, ci sono opzioni per imporre il completamento dell’elenco di controllo completo, aggiungere un avviso quando un utente tenta di pubblicare senza completare l’elenco di controllo o semplicemente consentire la pubblicazione del contenuto (anche se l’elenco di controllo viene ignorato). Puoi anche scegliere di abilitare l’Elenco di controllo pre-pubblicazione su post e / o pagine. La maggior parte dei siti Web utilizzerà probabilmente il plug-in per i post (in particolare i blog multi-autore). Assicurati di salvare le tue impostazioni quando hai finito di applicarle al tuo sito.

Gestione dell'elenco di controllo post pre-pubblicazione

Successivamente è necessario creare effettivamente la tua lista di controllo. Questo è un processo semplice e veloce. C’è un elenco predefinito di elementi disponibili (visto sopra) per iniziare. Per aggiungere nuovi elementi basta usare il campo di testo nella parte inferiore della pagina. Quindi fare clic Aggiungi alla lista per aggiungere il tuo nuovo elemento in fondo alla tua lista di controllo. Per riordinare, fai semplicemente clic sull’icona dell’hamburger sul lato sinistro di un elemento dell’elenco, quindi trascinalo e rilascialo in posizione. Dopo aver aggiunto tutti gli elementi desiderati al tuo elenco, hai finito.

Ecco come appare la checklist quando si crea un nuovo post usando l’editor Gutenberg:

Elenco di controllo post pre-pubblicazione Gutenberg

E questo è come se (come noi) preferisci l’editor classico:

Editor classico della lista di controllo dei post di pubblicazione

Una breve nota però. Se stai utilizzando l’editor classico ma non visualizzi l’elenco di controllo, potrebbe essere necessario abilitarlo dalla scheda Opzioni schermo in alto a destra nella schermata dei post. Seleziona la casella e dovrebbe apparire la tua lista di controllo.

Con l’Elenco di controllo pre-pubblicazione abilitato, puoi facilmente spuntare gli elementi man mano che vengono completati. Idealmente fino a quando non li finirai tutti ovviamente, a quel punto pubblicheresti il ​​tuo post o la tua pagina. A seconda dell’impostazione selezionata per l’azione dell’elenco di controllo, è necessario visualizzare un avviso se si fa clic su Pubblica prima di completare l’elenco.

Messaggio pre-pubblicazione post elenco di controllo

Poiché è stata selezionata l’opzione per visualizzare un avviso ma consentire comunque la pubblicazione del post, questo è l’aspetto del messaggio. E se me lo chiedi è un promemoria super utile.

Sebbene l’attivazione di questo plug-in sia facoltativa, può aiutarti a prendere l’abitudine di creare post di blog migliori. Più specificamente afferma che tutti gli elementi (ritenuti necessari da te) presenti attireranno i lettori e li terranno coinvolti.


Scrivere contenuti che coinvolge i tuoi lettori e li incoraggia ad agire non deve essere impossibile – hai solo bisogno di una lista di controllo.

Avrai bisogno di un argomento focalizzato, un titolo accattivante e punti di supporto evidenziati con sottotitoli e altri elementi di formattazione. Ti consigliamo di includere un’immagine in primo piano e altre forme di media (se possibile) per attirare l’attenzione dei lettori. I metadati, le categorie e i tag rendono il tuo post sul blog più ricercabile e il tuo riepilogo e l’invito all’azione sono la ciliegina sulla torta. Una volta terminata la modifica, non ti resta che pianificare la pubblicazione del tuo post.

Quando incorpori gli elementi sopra elencati in tutti i post del tuo blog, il risultato sarà un post ben strutturato e accattivante, pronto per essere sottoposto a scansione dai motori di ricerca e condiviso sul Web.

Cosa vorresti includere nella lista di controllo dei post sul tuo blog WordPress? Ho lasciato fuori degli articoli? Sentiti libero di aggiungere a questo elenco e / o condividere i tuoi pensieri nella sezione commenti qui sotto!

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map