È necessario aggiungere lo sviluppo back-end all’elenco dei servizi di WordPress?

Se ti guadagni dallo sviluppo di siti WordPress, le probabilità sono buone che tu abbia almeno una familiarità superficiale con PHP e molto probabilmente molto di più.


Forse puoi personalizzare i temi – o persino crearne uno da zero – e agire come un amministratore appropriato per i tuoi clienti. Anche così, è probabile che ti imbatti in un’occasione in cui il tuo set di abilità non corrisponde a quello che desidera il cliente. E quello può essere un vero peccato. O sei costretto a esternalizzare parte del tuo progetto o rifiutarlo del tutto. Nessuno dei due scenari è l’ideale.

Se ti imbatti in questo problema sempre più spesso, potrebbe essere il momento di considerare di aggiungere lo sviluppo back-end al tuo elenco di offerte. Tuttavia, ci sono alcune cose da considerare prima di passare allo sviluppo back-end.

Sviluppare al di fuori di WordPress

Lo sviluppo back-end significa che ti avventurerai al di fuori del territorio di sviluppo di WordPress con cui hai più familiarità. Questo può essere spaventoso, in quanto avventurarsi in qualcosa di nuovo è spaventoso. Quello che sto cercando di dire è che non tutto sembrerà functions.php. E va benissimo purché tu sappia che entrarci.

Una delle cose più importanti che incontrerai si chiama Object Oriented Programming (o OOP in breve). WordPress non lo utilizza ma potresti volerlo aggiungere al tuo elenco di servizi a causa della sua flessibilità. Inoltre, è utilizzato da molti altri framework là fuori (ne parleremo più avanti).

Quindi, per chi non lo sapesse, OOP utilizza le classi per raggruppare le funzioni. Queste funzioni possono essere citate in seguito per essere messe in atto. Invece di scrivere una serie di funzioni come in PHP (un approccio di causa ed effetto immediato) con OOP devi sederti e pensare a come sarà strutturato il tuo codice prima di scrivere una singola riga. Potrebbe sembrare scoraggiante, ma se hai un debole per l’organizzazione, potresti davvero eccellere qui.

Un esempio davvero eccezionale di questo tipo di sviluppo è offerto da Jay Hoffman di momento torcente. È il WordPress Plugin Boilerplate di Tom McFarlin, che offre una visione grandangolare di come utilizzare OOP. Si tratta innanzitutto di creare la struttura, quindi di creare qualunque cosa tu voglia fare.

Quando costruisci con WordPress, è facile dare molte cose per scontate. Viene fornito per fare molte cose senza che tu debba alzare un dito. Di cui sicuramente non mi lamenterò. Se ti avventuri al di fuori di WordPress, noterai rapidamente che altri framework non hanno tutto incorporato, il che significa che dovrai costruirli da solo. Ciò che creerai sarà meno gonfio di WordPress ma ci vorrà Un sacco più lavoro. Questo è solo un avvertimento equo realistico e non intende scoraggiarti dal provarlo. Sono solo un grande sostenitore dell’approccio alle cose con gli occhi ben aperti.

Sviluppo di front-end Carry-Overs

Come sviluppatore front-end, hai probabilmente molta esperienza di lavoro con PHP e in genere cerca nel codice nei file dei temi di WordPress. E mentre ciò ti aiuterà sicuramente a fare il salto nello sviluppo del back-end, non è tutto e termina tutta la preparazione, sono triste a dire.

Certo, porterai una solida conoscenza di HTML e PHP al tavolo. Speriamo anche un po ‘di Javascript. Saprai tutto su come tutti i pezzi di codice importanti si uniscono per creare un sito web. E probabilmente sarai in grado di guardare il codice sulla maggior parte dei siti e capire cosa stava facendo lo sviluppatore, anche se al momento non puoi scrivere tu stesso quel particolare codice.

E dal momento che stiamo parlando di cose sul lato server qui, sarei negligente se non menzionassi il fatto che tutto il tempo che hai speso a riparare i siti WordPress sarà utile. Se hai mai avuto a che fare con un sito rotto – chi non lo ha fatto? – conosci l’ordine delle operazioni da eseguire per risolverlo. Questo processo dettagliato è applicabile direttamente allo sviluppo del back-end e che probabilmente utilizzerai regolarmente.

Impara qualcosa di nuovo

Mentre non c’è assolutamente alcun motivo per cui tu avere per entrare nello sviluppo back-end, può essere una mossa intelligente per molti sviluppatori di WordPress. Perché? Si riduce a un termine chiave: diversificazione.

Più aree di sviluppo conosci, più posti di lavoro otterrai. Puoi pensarlo come strumenti aggiunti nella tua cassetta degli attrezzi. Tutte queste competenze che accumuli si traducono direttamente in dollari e centesimi in termini di ciò che puoi creare per i tuoi clienti. E meno volte avrai bisogno di esternalizzare gli aspetti di un progetto o addirittura rifiutare i progetti, meglio sarai.

Certo, c’è qualcosa da dire per essere uno specialista. Anche questo ha sicuramente dei vantaggi, specialmente se diventi il ​​migliore del gioco. Ma dal momento che quel titolo è riservato a pochi, potrebbe essere un’opzione migliore per diversificare il tuo portafoglio e offrire una più ampia varietà di servizi in modo da poter servire una gamma più ampia di clienti.

Quindi, da dove dovresti iniziare? In quale aspetto dello sviluppo back-end dovresti immergerti per primo? Bene, dipende da te. Ci sono molte opzioni disponibili, che possono sembrare un po ‘scoraggianti. Troppe opzioni possono essere un peso a volte. Prova a pensare a quali aspetti dello sviluppo sei attualmente a tuo agio e quali desideri esplorare ulteriormente. Se sei già abbastanza bravo con PHP, potresti provare laravel. Se sei bravo con Javascript, Esprimere potrebbe essere una buona opzione da perseguire.

Se ti piace vivere pericolosamente, tuffati Ruby on Rails. E questo sta solo graffiando la superficie. Ci sono troppi framework là fuori per me per nominare qui. Sappi solo che non esiste una legge che dice che devi essere competente in tutto. Ma se tu volere diventare Di Più competente con lo sviluppo back-end, le tue opzioni sono spalancate. Ognuno di essi ha un’ampia documentazione di supporto e coinvolgimento della comunità per aiutarti in ogni fase del processo. E più impari, più scoprirai come tutti questi framework possono lavorare insieme con un obiettivo in mente: creare siti Web migliori.

Conclusione

È normale essere titubanti alla prospettiva di perseguire lo sviluppo del back-end quando da qualche tempo lavori come sviluppatore di WordPress front-end. Ma solo perché qualcosa può essere percepito come una sfida non significa che dovresti evitarlo. In effetti, l’apprendimento di nuove competenze può rafforzare le tue offerte di servizi e renderti uno sviluppatore più richiesto e vitale per una più ampia gamma di clienti.

E per lo meno, dovresti vedere migliorare le tue capacità di sviluppo front-end. Meglio capirai come funzionano le cose sul back-end, più sarai abile a scrivere codice pulito e ad anticipare potenziali problemi. Fondamentalmente quello che sto dicendo è questo: anche se decidi di non offrire questo servizio ai clienti, non sarà comunque male apprenderlo.

Offrite lo sviluppo back-end insieme al lavoro front-end? Stai pensando di espandere il tuo set di abilità? O sei soddisfatto di dove ti trovi. Mi piacerebbe sentire i tuoi pensieri!

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me