Come sfruttare al meglio i post del blog per le piccole imprese

Come sfruttare al meglio i post del blog per le piccole imprese

Si dice che gli utenti di WordPress pubblicano circa 70 milioni di post sul blog ogni mese. Questo significa che dovresti unirti a loro il più presto possibile e iniziare a bloggare te stesso?


Decisamente. In effetti, avere il tuo blog può portare molteplici vantaggi alla tua attività. In sostanza, è un’alternativa a basso costo all’avere una presenza sul Web che ti offre molte opportunità per condividere le tue opinioni, raggiungere il tuo pubblico di destinazione e convertire i visitatori del sito Web in clienti. E la parte migliore? Con potenti sistemi di gestione dei contenuti come WordPress, gestire il tuo blog ora è più semplice che mai (in realtà, ecco perché WordPress è perfetto per qualsiasi piccola impresa là fuori).

La cattiva notizia, tuttavia, è che la semplice creazione di un blog non sarà sufficiente per sfruttare al massimo il suo potenziale. Fortunatamente, abbiamo alcuni suggerimenti che possono trasformarti in un blogger di successo in pochissimo tempo. Cominciamo!

1. Gear Up

Inizia a scrivere sul blog

L’avvio di un blog potrebbe sembrare una decisione piuttosto semplice da prendere, soprattutto visti i vantaggi del blog di WordPress. Tuttavia, questa decisione viene con alcune altre scelte importanti – come scegliere il giusto CMS e strumenti aggiuntivi o integrazioni che possono aiutarti a ottenere il massimo dai tuoi post sul blog.

Come puoi semplificare questo processo? Inizia con un CMS semplice e popolare. Tenendo conto di ciò 35,7% di tutti i siti Web su Internet sono alimentati da WordPress. È sicuramente una delle soluzioni più popolari (e apprezzate) là fuori. Inoltre, puoi facilmente accoppiarlo con altri plugin di blog popolari come Google Analytics, software di email marketing o strumenti SEO.

Allo stesso tempo, non dovresti trascurare il design del tuo blog e la qualità degli elementi visivi che intendi includere nei tuoi post. Dovrebbero essere tutti abbastanza attraenti da rendere piacevole la lettura del tuo blog. Fortunatamente, una volta scelto WordPress, puoi facilmente scegliere il miglior tema WordPress per il tuo blog e apportare alcune modifiche per renderlo più “tuo”. Quindi, le foto gratuite e gli strumenti di progettazione di immagini online verranno in soccorso quando stai cercando immagini appropriate per tutti i tuoi post.

2. Controlla il concorso

ahrefs Strumenti e risorse SEO Abbonamento Premium

Come già accennato, ci sono milioni di blog là fuori. In tali circostanze, far decollare il tuo blog e attirare visitatori non è il più semplice, soprattutto se non sai con chi ti trovi. Qualcosa che può sicuramente aiutare è quello di dedicare del tempo alla ricerca approfondita della concorrenza. Molti di loro potrebbero essere blogger esperti, ma non deve necessariamente essere una brutta cosa. Dovresti considerarlo come un’opportunità per imparare dai loro errori. Ora, come puoi sfruttare al meglio questa opportunità?

Per cominciare, prova a identificare i blog con le migliori prestazioni. Quindi, cerca modelli: quali post sul blog sembrano avere più successo? Perché? C’è qualcosa che potresti aggiungere agli argomenti che attirano la maggior parte dei lettori? L’idea qui è quella di trovare la tua nicchia e un angolo specifico che possa differenziare il tuo blog dalla concorrenza.

Non preoccuparti se stai lottando con l’analisi della concorrenza, o se ci vuole troppo tempo per esaminare tutti i blog. In tal caso: prova semplicemente a sperimentare strumenti come SEMRush o Ahrefs. Il minimo che possono fare per te è fornirti una serie di parole chiave pertinenti che indirizzano il traffico verso i tuoi concorrenti e pagine specifiche che si classificano in alto per loro.

3. Investi tempo nei tuoi post sul blog

I migliori plugin WordPress per migliorare le tue pagine del blog

Questo dovrebbe essere ovvio, ma sicuramente non otterrai il massimo dai tuoi post sul blog se la loro qualità è bassa in primo luogo. Ci sono almeno alcune cose di cui devi occuparti quando bloggi – e tenere d’occhio la concorrenza è solo l’inizio.

Prima di tutto: ottimizzazione delle parole chiave. Fortunatamente, gli strumenti sopra menzionati possono anche aiutarti a trovare frasi che potrebbero essere ricercate da potenziali clienti e sono relativamente facili anche per il tuo blog. Quindi, è tempo di scrivere un pezzo che i potenziali clienti saranno disposti a leggere e speriamo di condividere.

In secondo luogo, quando si tratta di piccole e medie imprese, non fa mai male ottenere copertura sui social media, nonché su siti e blog di settore. Per fare ciò, devi continuare a pubblicare risorse ben ponderate e approfondite e investire nel marketing dei social media. È interessante notare che i post sul blog hanno anche molte più probabilità di essere condivisi sui social media dai tuoi abbonati e-mail, quindi non trascurare di costruire la tua lista e-mail. Pensa a te stesso come un esperto del settore che deve ancora essere scoperto!

È un dato di fatto, il blog è un ottimo modo per condividere le tue conoscenze con i tuoi clienti e affermare la tua autorità come leader del settore. Molte aziende stanno cercando di raggiungere esattamente questo obiettivo, ma non tutte prestano sufficiente attenzione ai loro post sul blog per poterlo fare. Assicurati di riflettere su tutti i tuoi pezzi (e una seconda opinione, se possibile) – questo ti aiuterà davvero a distinguerti dagli altri nel lungo periodo.

4. Resta coerente

Come pianificare i post di WordPress in blocco

Non preoccuparti: essere coerenti non significa pubblicare contenuti ogni giorno. La qualità conta ancora più della quantità qui, ma non cambia il fatto che pubblicare regolarmente è anche importante. Non limitarti a “mettere tutte le uova nello stesso paniere” pubblicando alcuni post di blog in una settimana e poi rimanere completamente in silenzio per mesi.

In sostanza, più pubblichi, più possibilità hai di raggiungere il tuo pubblico di destinazione e sfruttare al meglio il tuo blog. Anche se non esiste un’unica ricetta per il successo in termini di frequenza di pubblicazione, vale davvero la pena rimanere coerenti. Infatti, 44% dei blogger preferisco pubblicare nuovi post “solo” 3-6 volte al mese ma continuando a farlo regolarmente.

Rimanere coerenti si applica anche ai tuoi sforzi di promozione dei contenuti. Soprattutto all’inizio, potrebbe essere davvero difficile attrarre qualsiasi lettore. Cerca di mettere da parte un po ‘di budget per promuovere i tuoi post sul blog. Se sono davvero di alta qualità (come abbiamo già discusso), dovrebbero iniziare a generare alcune condivisioni organiche, Mi piace e abbonamenti e-mail da soli abbastanza presto.

Ancora una volta: non riposare sugli allori. Continua a scrivere, migliorare e promuovere i tuoi contenuti con ogni post del blog. E se hai bisogno di aiuto per rimanere in pista, considera di utilizzare un calendario editoriale per pianificare e organizzare il tuo blog.

5. Essere alla ricerca di backlink e post degli ospiti

Pubblicazione degli ospiti di WordPress

La promozione dei contenuti non si riduce solo agli annunci sui social media e alle iniziative di marketing via email: puoi facilmente creare autorità e indirizzare il traffico verso il tuo blog con backlink e post degli ospiti pertinenti. E in molti casi, non dovrai nemmeno spendere soldi per questo. Cosa non ti piace di questo?

È importante essere pignoli sulle pagine di collegamento e sul testo di ancoraggio, nonché sulle opportunità di post degli ospiti. Se i tuoi contenuti aggiungono effettivamente valore a una fonte rispettata, possono facilmente inviare un po ‘di traffico (e potenziali clienti) a modo tuo. Al contrario, quando contribuisci a pagine dubbie, è improbabile che crei fiducia tra il tuo pubblico di destinazione. Ancora una volta: ricorda che quando si tratta di blog, è tutto qualità.

6. Interagisci con i visitatori del tuo blog

Migliora il coinvolgimento e previeni i lead persi con WordPress Exit Pop-up Plugin

Si spera che tu abbia creato post di blog di alta qualità, forse stimolanti, relativi alla tua attività e attirato un numero considerevole di visitatori. E se volessero davvero farti una domanda sui tuoi contenuti?

Sì, hai capito bene: post di blog penetranti sono perfettamente in grado di stimolare una conversazione con i tuoi potenziali clienti. Per far sì che ciò accada, assicurati di avere la sezione dei contatti (uno di questi plugin del modulo di contatto) ben visualizzata sul tuo blog e lascia spazio per i commenti.

Meglio ancora, potresti anche implementare plugin per incoraggiare il coinvolgimento. Aggiungendo un abbonamento ai commenti (come Iscriviti ai commenti Reloaded), pop-up o persino un plug-in di chat dal vivo (come LiveAgent) sul tuo blog puoi avere una vera conversazione con i tuoi lettori.

Inizia a sfruttare al meglio i tuoi post sul blog

Non sei ancora sicuro che la tua PMI abbia bisogno di un blog? Ponetevi queste poche domande:

  • Ho abbastanza tempo per creare costantemente contenuti approfonditi?
  • Posso raggiungere i miei clienti in questo modo?
  • Sono in grado di ottenere il massimo dai miei post sul blog?

Se la risposta a tutte le domande di cui sopra è “Sì, certo!”, È probabile che tu abbia successo e in realtà ottieni il massimo dal tuo blog. Una volta che ci sei – tieni a mente tutti i nostri consigli e non aver paura di sperimentare diversi strumenti e tattiche. La chiave è vedere cosa funziona meglio per la tua attività e continuare a farlo. All’inizio potrebbe essere il caso di tentativi ed errori, ma i risultati possono davvero sorprenderti nel lungo periodo.

Ricorda: la competizione non dorme mai! Dato il numero di post sul blog pubblicati regolarmente solo dagli utenti di WordPress, qualcuno potrebbe già combattere per i tuoi clienti. Non lasciarli vincere.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me