Come personalizzare i risultati della pagina di ricerca in WordPress

Come personalizzare i risultati della pagina di ricerca in WordPress

Quando cerchi su un normale motore di ricerca come Google, è molto improbabile che non otterrai risultati (a meno che non cerchi qualcosa di assolutamente privo di senso, ma anche allora …). Tuttavia, ciò può accadere più regolarmente di quanto si vorrebbe quando si utilizza la funzione di ricerca interna di un sito Web WordPress.


Molti visitatori del tuo sito Web vorranno trovare ulteriori informazioni su di te, sulla tua attività o sui tuoi prodotti. Se colpiscono una pagina vuota dopo aver digitato una query nella barra di ricerca, tuttavia, è probabile che lascino il tuo sito. Ciò è particolarmente vero se vengono utilizzati da Google o da un motore di ricerca simile.

Gli utenti di Internet si aspettano alcune funzionalità dai siti Web che visitano. È importante lavorare con le loro aspettative quando si tratta di ricerca. Avere una pagina di ricerca personalizzata che include gli elementi a cui sono abituati contribuirà a mantenerli interessati e coinvolti nei tuoi contenuti.

In questo post discuteremo quali sono le pagine dei risultati di ricerca e perché sono importanti. Quindi, illustreremo come personalizzare la pagina dei risultati di WordPress per includere le funzionalità che i lettori si aspettano di vedere. Iniziamo!

Cosa sono le pagine dei risultati di ricerca di WordPress (e perché sono importanti)

Pagine dei risultati di ricerca di WordPress

Esempio di risultati di ricerca per “ricerca”

Quando uno dei tuoi lettori digita una parola o una frase nella casella di ricerca del tuo sito WordPress, vedranno una pagina in cui sono elencati tutti i contenuti che corrispondono alla loro query. Questa è nota come pagina dei risultati di ricerca. Naturalmente, una pagina dei risultati di ricerca interna è diversa dai risultati che vedresti su un motore di ricerca come Google. Per prima cosa, la pagina interna elencherà solo gli elementi disponibili all’interno del tuo sito, anziché nell’intera Internet.

Una pagina dei risultati di ricerca interna è importante per qualsiasi sito che presenta contenuti di testo ed è accessibile tramite motori di ricerca standard. In genere, una delle tre cose accadrà quando qualcuno atterrerà sul tuo sito da una ricerca di base su Internet. Troveranno immediatamente quello che stanno cercando, useranno la tua ricerca integrata per trovare le informazioni o lasceranno il tuo sito. Pertanto, la tua possibilità di mantenere i lettori sul tuo sito dipende dalla loro capacità di trovare rapidamente ciò che stanno cercando. Consentire ai visitatori di cercare e visualizzare i risultati sul tuo sito è uno dei modi più semplici per mantenerli più a lungo.

Perché dovresti personalizzare le pagine dei risultati di ricerca di WordPress

I visitatori vengono sul tuo sito Web con determinate aspettative. Sebbene non stiano cercando gli stessi risultati che otterrebbero da Google, potrebbero aspettarsi di vedere funzionalità simili. Ciò può includere ortografia suggerita, suggerimenti di contenuto in base alla loro ricerca iniziale e altro ancora.

Avere una pagina dei risultati di ricerca personalizzata può coinvolgere i tuoi lettori con il tuo sito e il suo contenuto, anche quando le loro ricerche si esauriscono. Inoltre, fornirai ai tuoi lettori tutto ciò che si aspettano da un motore di ricerca standard. Imitando i popolari motori di ricerca, puoi anche frequenze di rimbalzo più basse sul tuo sito.

Se eseguita correttamente, una pagina dei risultati personalizzata offre numerosi vantaggi aggiuntivi. Può:

  • Aiuta i visitatori a trovare quello che stanno cercando
  • Mantieni i visitatori sul tuo sito più a lungo
  • I ricercatori che offrono informazioni correlate all’offerta potrebbero non sapere di cosa avevano bisogno
  • Mostra un po ‘di personalità
  • Dimostra che ti preoccupi delle piccole cose, incluso l’essere utile

Alla fine, personalizzare i risultati della ricerca di WordPress per imitare più da vicino un motore di ricerca tradizionale crea valore per te e per i tuoi visitatori. Soprattutto, puoi realizzarlo facilmente tramite l’uso di plugin!

Come personalizzare le pagine dei risultati di ricerca di WordPress

La versatilità di WordPress consente di personalizzare facilmente i risultati della ricerca. È possibile utilizzare il codice per modificare il search.php file, ad esempio, oppure è possibile utilizzare un plug-in. Consigliamo quest’ultimo approccio, poiché i plug-in sono più facili da installare e gestire per la maggior parte degli utenti di WordPress.

Esistono diverse opzioni che è possibile utilizzare per personalizzare le pagine dei risultati di ricerca interne. Mentre puoi sempre tuffarti nel search.php codice (anche se questo è meglio lasciare agli utenti esperti a loro agio con la codifica PHP e CSS), ci sono diversi plugin che è possibile utilizzare per implementare modifiche simili. Trovare la funzionalità che funziona meglio dipenderà da te e dal tuo sito. I siti personali di piccole dimensioni possono beneficiare di plug-in gratuiti, mentre i siti più grandi potrebbero aver bisogno di una soluzione premium.

Come sempre, ti consigliamo anche di eseguire il backup del tuo sito WordPress prima di apportare aggiornamenti o modifiche. Immergiamoci!

1. Includi o evidenzia il termine di ricerca come promemoria della ricerca originale

Cerca in tutto Plugin

Uno dei migliori consigli che io abbia mai sentito sulle pagine dei risultati di ricerca del sito interno è il più vicino possibile farli sembrare pagine standard dei risultati di ricerca di Google, tanto meglio. Un modo per farlo è includere il termine di ricerca cercato dal visitatore nella parte superiore della pagina dei risultati di ricerca. Questa è una tecnica semplice per mostrare ai visitatori una ricerca fatto si verifica anche se risulta vuoto (e forse un errore di battitura era il colpevole). Inoltre, consente ai tuoi lettori di ricontrollare di aver inserito la frase giusta e di aver digitato correttamente le parole.

Cerca Tutto è un plug-in gratuito che funziona con la funzione di ricerca predefinita per WordPress. Permetterà agli utenti di cercare ogni pagina non protetta da password sul tuo sito. Inoltre, se offre funzionalità che consentono di evidenziare i termini di ricerca nelle pagine dei risultati, fornendo agli utenti informazioni preziose.

Includi il termine di ricerca nelle pagine dei risultati di ricerca

Per fare questo manualmente dovrai iniziare creando un tema figlio (se non sei sicuro di come, consulta la nostra guida su come creare un tema figlio di WordPress).

Quindi, crea un search.php file nel tuo nuovo tema figlio e copia il codice dal tuo vecchio tema (puoi trovarlo aprendo i file del tema sul tuo server tramite FTP o dalla dashboard di WordPress in Aspetto> Editor> Search.php). Ora puoi sostituire il titolo predefinito nel tema del tuo bambino search.php con il seguente:

found_posts; ?> : ""

Questo visualizzerà il titolo con il conteggio dei post trovati seguito dal termine cercato. Quindi sarebbe simile a “15 risultati di ricerca trovati per: La mia query di ricerca”.

Evidenzia il termine di ricerca nei risultati

Evidenzia plug-in per i termini di ricerca

Un’altra cosa che potresti voler fare è evidenziare il termine di ricerca nei risultati di ricerca. In questo modo, quando ai visitatori del tuo sito vengono presentati risultati di ricerca, il loro termine di ricerca viene evidenziato nei singoli risultati. Il plug-in Evidenzia termini di ricerca svolge bene questo ruolo. È semplice ma può aiutare a indirizzare i tuoi visitatori in modo più specifico su ciò che stanno cercando.

2. Aggiungi ortografia suggerita in caso di errori

Relevanssi Plugin di ricerca migliore

Grazie alla popolarità di Google e di altri motori di ricerca, la maggior parte dei visitatori del sito si aspetta di vedere suggerimenti ortografici quando interagisce con la tua funzione di ricerca. L’aggiunta di questa funzione alle pagine dei risultati migliora l’esperienza dell’utente, aiutandoli a trovare ciò che stanno cercando anche se non sanno come si scrive.

Con oltre 100.000 installazioni attive, Relevanssi è uno dei plugin WordPress più popolari per la ricerca. Mentre Cerca tutto funziona con la funzionalità predefinita di WordPress, Relevanssi sostituisce del tutto la funzione di ricerca. I suoi servizi gratuiti sono perfetti per siti piccoli o personali, mentre il versione premium offre funzionalità straordinarie per gestori di grandi dimensioni e multi-sito. Oltre alla funzionalità di ortografia suggerita, questo plugin offre una serie di opzioni, inclusa la possibilità di cercare tag, commenti e categorie.

3. Aggiungi pagine suggerite per mantenere l’interesse per il tuo sito

Cerca e filtra plugin WPSOLR

Uno dei modi migliori per utilizzare le pagine dei risultati, oltre a fornire le informazioni ricercate, è pubblicare contenuti simili a quelli che gli utenti stanno cercando. Se hai mai cercato Amazon per un prodotto, probabilmente hai visto suggerimenti per altri prodotti basati su quella ricerca. Questo metodo per mettere contenuti preziosi di fronte ai visitatori può aumentare la quantità di tempo che trascorrono sul tuo sito. E suggerendo alle pagine di visitare i lettori – anche se non è correlato alla loro query di ricerca – puoi fare molto per ridurre la frequenza di rimbalzo.

Se stai cercando funzionalità di ricerca che si comportino come Amazon o eBay, ti consigliamo il plug-in WPSOLR. Ti consentirà di presentare contenuti correlati agli utenti e molto altro. WPSOLR è un altro plug-in freemium e offre funzionalità di livello aziendale che migliorano solo con l’acquisto delle sue versioni premium. Mentre questo plugin può funzionare per la maggior parte dei siti, potresti prendere in considerazione la versione premium per l’e-commerce o in particolare i siti di grandi dimensioni.

Plugin di ricerca migliore

Un’altra semplice opzione per questo è il plug-in Better Search. Una volta installato, è possibile inserire una mappa di calore per le ricerche più popolari sotto forma di widget. Ciò garantirà che ai visitatori vengano presentate molte opzioni su dove andare dopo.

4. Aggiungi una casella di ricerca

Aggiungi ricerca al menu Plugin

Un altro modo per mantenere le persone sul tuo sito e impegnate nelle loro ricerche è quello di aggiungere una casella di ricerca nella pagina dei risultati di ricerca se non ne è già inclusa una nel tema. Ciò è particolarmente utile se non vengono restituiti risultati e si desidera richiedere agli utenti di provare una query di ricerca diversa. Un modo semplice per aggiungere una casella di ricerca è con il plug-in gratuito Aggiungi ricerca al menu: basta installare e utilizzare le impostazioni del plug-in per personalizzare il modulo di ricerca e i risultati.

Puoi anche aggiungere una casella di ricerca direttamente a qualsiasi pagina (tramite il tema figlio, come menzionato sopra) utilizzando la funzione principale di WordPress “get_search_form ();”.

Questo visualizzerà il modulo di ricerca come definito da searchform.php file del tema o, se non esiste, WordPress genererà HTML per un modulo di ricerca standard. Puoi saperne di più su CODICE.

Questo lo farà in modo che i tuoi visitatori non abbiano scuse per uscire di pista sul tuo sito. Quando li indieni sempre nella giusta direzione, ti assicuri di fare la tua parte per migliorare l’esperienza delle persone sul tuo sito. E ora posso assicurarti che quel tipo di attenzione ai dettagli non passa inosservato o non apprezzato.

5. Ajax La tua ricerca

Plugin Ajax Search Lite

L’ultima opzione che vogliamo menzionare oggi per coinvolgere i lettori nel tuo sito è quella di aggiungere risultati di ricerca Ajax in modo che i tuoi lettori possano utilizzare una ricerca “live”. Il plug-in Ajax Search Lite gratuito consente agli utenti di effettuare ricerche nel tuo sito con i risultati aggiornati durante la digitazione. Il plug-in include opzioni aggiunte per filtro di categoria, completamento automatico di Google e suggerimenti di parole chiave.

Per ulteriori opzioni, prendere in considerazione l’aggiornamento ad Ajax Search Pro. La versione premium del plug-in aggiunge il supporto per bbPress, BuddyPress, WooCommerce e JigoShop in modo che gli utenti possano effettuare ricerche in tutti i tipi di post personalizzati. Inoltre ci sono funzionalità per la memorizzazione nella cache, campi personalizzati, oltre 100 temi di design, 4 layout e molto altro.

Ricerca nel set di strumenti

Oppure considera l’utilizzo di Ricerca set di strumenti. Oltre al supporto per i risultati di ricerca Ajax, il plug-in aggiunge tonnellate di altre opzioni per filtri, risultati basati su mappe, layout di griglia ed elenco, impaginazione e altro.

Conclusione

Mentre molti utenti di WordPress pensano di aggiungere il widget di ricerca alla barra laterale dei loro siti, molti dimenticano quale sarà l’output di tali ricerche. E questa è una svista importante.

Vuoi assicurarti che ogni singola pagina del tuo sito stia lavorando sodo per te, anche le pagine dei risultati di ricerca. Mentre la maggior parte dei lettori può essere interessata alla tua home page o alle offerte principali, probabilmente arriva sul tuo sito alla ricerca di qualcosa di specifico. Sebbene il tuo sito non sia probabilmente un motore di ricerca, è meglio fornire l’aiuto e le funzionalità a cui i visitatori sono abituati. Non si sa mai come una singola pagina possa influire sui singoli utenti. Presenta al visitatore giusto le informazioni giuste al momento giusto e non solo tieni il visitatore sul tuo sito più a lungo, ma lo trasforma anche in un cliente fedele.

Hai effettuato personalizzazioni nelle pagine dei risultati di ricerca? In tal caso, cosa ha funzionato meglio per te? Quale hai trovato per essere l’aggiunta più efficace? Come sempre, fammi sapere nei commenti.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map