Come migliorare la frequenza di rimbalzo del tuo sito WordPress

La frequenza di rimbalzo è definita come il numero di volte in cui un visitatore lascia il tuo sito senza fare clic su alcun link o visitare altre pagine. I siti con una bassa frequenza di rimbalzo ti dicono che è un sito interessante, pieno di cose fantastiche da vedere / leggere. Il sito riesce a catturare l’attenzione dell’utente. Uno dei migliori esempi è 9GAG. Le persone trascorrono diversi minuti su quel sito ridacchiando. Nelle metriche Internet, se un visitatore trascorre più di 5 minuti su un nuovo sito, è davvero un grosso problema.


Il 411 sulle frequenze di rimbalzo

I webmaster sono costantemente alla ricerca per migliorare la frequenza di rimbalzo del loro sito. Se trovano un sito particolare con una bassa frequenza di rimbalzo, cercheranno immediatamente di apprendere e implementare le tecniche utilizzate in esso. Avere una frequenza di rimbalzo elevata (anche del 100%) non è sempre una cosa negativa. Le persone sono impegnate. Non appena trovano quello che stanno cercando, abbandonano il tuo sito. Questo è molto comune nei siti Web di una pagina o nelle pagine di destinazione all-in-one. Per un motore di ricerca, a sito multipagina (questo è quasi tutti i blog di WordPress a proposito) con un’alta frequenza di rimbalzo è un segnale rosso.

Questo sito non ha contenuti pertinenti, spingilo verso il basso sulla SERP “

Significa che il tuo sito non è coinvolgente o interessante. Peggio ancora, non ha contenuti pertinenti. È responsabilità congiunta dell’intero team di sviluppo web – il webmaster, i progettisti e i curatori dei contenuti – porre l’esca per i tuoi visitatori, sperando che cadranno preda di loro e che alla fine si trasformeranno in un lettore.

In definitiva, vogliamo clienti. Non solo visitatori.

In questo articolo parleremo di alcuni dei modi migliori per migliorare la frequenza di rimbalzo del tuo sito WordPress. Useremo alcuni plugin e alcune tecniche collaudate che i migliori blogger usano per migliorare la frequenza di rimbalzo del loro sito.

Perché prestare attenzione alla frequenza di rimbalzo del tuo sito?

Prestare attenzione alle frequenze di rimbalzo

Perché è uno dei modi principali per misurare il coinvolgimento degli utenti nel tuo sito. Qualche tempo fa ho parlato di come trasformare i tuoi visitatori in lettori. Uno dei modi migliori per misurare tale cambiamento è esaminare la frequenza di rimbalzo del tuo sito. Google ha il suo (un po ‘complicato) spiegazione di una frequenza di rimbalzo ed è una buona lettura per le persone che vogliono imparare i termini tecnici. Un sito con una bassa frequenza di rimbalzo indica le seguenti cose:

  • Migliore coinvolgimento degli utenti: Questo ti dice che i tuoi visitatori sono interessati ai contenuti del tuo sito. Considerano il tuo sito abbastanza importante da trascorrere del tempo. voi volere serve questo.
  • Classifiche SEO più alte: La frequenza di rimbalzo e la velocità del sito sono due dei duecento fattori che Google utilizza per classificare il tuo sito rispetto a una determinata parola chiave. La frequenza di rimbalzo viene utilizzata per misurare la qualità del tuo sito. Un sito con 10 pagine può essere classificato meglio di un sito con 100 pagine semplicemente se il sito più piccolo ha una qualità migliore. Google e tutti i motori di ricerca vogliono qualità, non quantità. Quindi, migliore è la frequenza di rimbalzo, più si sale sulla scala SERP.
  • Conversioni più elevate: Diciamo la verità. Vogliamo vendere il nostro prodotto. Vogliamo che le persone acquistino davvero il nostro prodotto invece di iscriversi ciecamente alle nostre newsletter e ritwittare i nostri tweet. È una buona cosa, senza dubbio. Ma alla fine una vendita è molto meglio di una non vendita. Quando dedichi tempo e sforzi per migliorare la frequenza di rimbalzo del tuo sito, ti colleghi ai tuoi lettori. Arrivano a fidarsi del tuo marchio e tu stabilisci un’identità nella tua comunità di nicchia. Questo alla fine trasformerà i tuoi lettori in clienti.

I 10 motivi principali per una frequenza di rimbalzo elevata e come risolverli

Sulla base di ciò che dicono gli esperti, ho elencato i 10 fattori operativi che sono responsabili dell’elevata frequenza di rimbalzo del tuo sito. Cerca di evitarli a tutti i costi.

  1. Tempo di caricamento della pagina elevato, ovvero sito web lento
  2. Design ingombrante con scarsa navigazione (pangrattato mancante)
  3. Design non reattivo
  4. Forme opt-in popup appariscenti
  5. Troppe pubblicità
  6. Annunci irrilevanti
  7. Link non funzionanti – pagina 404 non trovata, ecc.
  8. Errori MySQL o PHP su post e pagine
  9. Mancanza di prove sociali
  10. Povero contenuto

Ora che sei a conoscenza dei problemi, discutiamo delle loro soluzioni.

Migliora la velocità del tuo sito WordPress

Migliora la velocità del tuo sito

Di volta in volta abbiamo parlato della sua importanza. Il tuo sito dovrebbe caricarsi velocemente, preferibilmente entro 3-4 secondi. Al giorno d’oggi le persone consumano così tanti media che conta ogni millisecondo. Ecco un paio di modi in cui puoi migliorare la velocità del tuo sito:

    1. Utilizzando un plug-in di memorizzazione nella cache di WordPress come W3 Total Cache
    2. Utilizzo di una rete di distribuzione di contenuti come MaxCDN
  1. Utilizzo di un servizio di hosting WordPress gestito come Media Temple o WPEngine
  2. Ottimizzazione delle immagini comprimendole o utilizzando il formato corretto

Una volta implementate le modifiche, puoi misurare la velocità del tuo sito con strumenti come Pingdom, GTmetrix e WebPageTest. GTmetrix ti fornisce le informazioni più dettagliate sul rendimento del tuo sito.

Progettazione del sito

Progettazione di siti Web

Usa un tema WordPress pulito, reattivo e discreto. Il tema che usi per il tuo sito dovrebbe essere tale che le persone possano trovare facilmente ciò che stanno cercando. Non dovrebbero essere cercati per più di 3 secondi.

  • Assicurati di usare giudiziosamente il principale sidebar, il barra dei menu principale e il footer. Gli occhi delle persone sono abituati a quelli e continuiamo così.
  • Se il tuo blog si concentra su saggi e poesie, sarebbe saggio usare un tema con un forte concentrarsi sulla tipografia. Dai un’occhiata a Gregory Sparring Mind per un eccellente esempio di design minimalista.
  • Usa immagini pertinenti. Valgono più di mille parole. Puoi trovare fantastiche immagini gratuite da queste fonti.
  • Utilizzare un plug-in di post correlati come YAARP o nRelate.
  • Questo è ovvio, il tuo sito deve essere reattivo. È una prima età per dispositivi mobili e non ci sono scuse per farlo.

Annunci

Pubblicità

Sarebbe sciocco rimuovere completamente gli annunci pubblicitari dal tuo sito. È una delle principali fonti di entrate! Allora cosa fai? Assicurati che gli annunci siano pertinenti. Gli annunci irrilevanti causano più danni che profitti. Se stai utilizzando Google AdWords, non devi preoccuparti poiché Google dedica gran parte della sua ricerca e sviluppo alla pubblicazione di annunci migliori. E sono davvero bravi. Ma se stai utilizzando banner pubblicitari auto-gestiti, assicurati che il prodotto / sito a cui stai collegando sia effettivamente utile. Link a qualcosa solo se lo consiglieresti. Un’opzione in erba tra i blogger è BuySellAds. È un’ottima piattaforma per reti pubblicitarie specifiche di nicchia.

popup

C’è un motivo per cui la tecnologia dell’intento di uscita è diventata così popolare. Lo script attende che l’uso se ne vada: nel momento in cui sposta il mouse verso il pulsante a croce, viene visualizzato il popup. Da qui il termine intento di uscita. OptinMonster è uno dei migliori plugin opt-in per WordPress che hanno dominato la tecnologia dell’intento di uscita. OptinMonster utilizza siti famosi come Social Media Examiner e Search Engine Journal.

Tuttavia, ci sono così tanti siti che ancora non usano questa tecnologia di uscita. Come lettore, mi dà davvero fastidio quando sto cercando di leggere qualcosa e c’è un popup sul mio schermo ogni pochi minuti. Tuttavia, questa è la mia opinione personale e può variare da quello che pensi. �� Ecco qualcosa che potresti già sapere.

Se i tuoi contenuti sono abbastanza buoni, le persone seguiranno e / o si iscriveranno automaticamente al tuo sito.

Collegamenti interrotti ed errori del software

Collegamenti interrotti ed errori del software

Man mano che il tuo sito invecchia, generi molti link, sia interni che esterni. Puoi anche rivedere la struttura del sito di tanto in tanto per una migliore esperienza utente. Nel processo, è molto naturale ritrovarsi con collegamenti interrotti. Ecco il problema: i collegamenti interrotti causano un duro colpo alla struttura del tuo sito e al punteggio SEO. Non ti preoccupare. Usa un plugin come Controllo link interrotto per analizzare tutti i link nel tuo sito e correggere quelli che sono morti.

Gli errori del software derivano da script PHP mal configurati, sovraccarico del server, conflitti da plugin a plugin o conflitti da plugin a tema. Esistono molti modi per causarli e le soluzioni a ciascuno di essi richiedono una solida conoscenza tecnica. La soluzione migliore è di non utilizzare plugin / temi in conflitto. Tuttavia, se si tratta di un problema con il server web, contattare l’assistenza. Se il tuo budget può supportarlo, passa a un servizio di hosting WordPress gestito come WPEngine.

Prova sociale

Prova sociale

La prova sociale significa semplicemente quanto siano popolari i tuoi contenuti. Quante persone hanno condiviso quel particolare post? Queste sono le cose che devi considerare. Se hai un nuovo sito, sarà vicino allo zero. Non ti preoccupare. Assicurarsi non visualizzare la statica di condivisione. Farebbero solo i pulsanti di condivisione. Suggerimento migliore:

Dedica il doppio del tempo alla promozione dei tuoi contenuti, come hai fatto per crearli.

Il contenuto è re

Ultimo ma non meno importante, assicurati che i tuoi contenuti siano di prim’ordine. Trascorrere del tempo a leggere, ricercare e aggiornare i tuoi contenuti in modo che diventino a prova delle prestazioni per quel particolare argomento. Supponiamo che tu stia scrivendo un argomento sui “migliori libri di psicologia sociale”. Scrivere semplicemente 10 nomi non lo taglierà. Includi voti, n. di recensioni, vendite e background degli autori e la tua recensione personale. Cosa c’è di buono in quel libro? Quali sono le cose che mancano al libro? In definitiva, il tuo post dovrebbe essere così buono che il lettore vada:

“Whoa! Questo post ha tutto quello che sto cercando. Meglio aggiungerlo ai segnalibri! ”

Dai un’occhiata all’articolo di Gregory 50 libri di psicologia sociale da leggere. Puoi suggerire alcuni miglioramenti per questo articolo?

Conclusione

Oggi abbiamo coperto alcuni dei modi migliori per migliorare la frequenza di rimbalzo, migliorando così il coinvolgimento degli utenti. Se hai qualche suggerimento per noi, faccelo sapere: siamo sempre entusiasti di ricevere notizie dai nostri lettori.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me