Come fare soldi con un blog WordPress

  1. 1. Leggendo al momento: Come fare soldi con un blog WordPress
  2. 2. Come fare soldi vendendo prodotti e servizi WordPress
  3. 3. Come trasformare il tuo blog WordPress in un business

Una delle più grandi ricerche sul web è come fare soldi. E quando cerchi la frase più specifica su come fare soldi con WordPress, troverai comunque ben 397 milioni di risultati. Sulla base di questi numeri puoi dedurre che le persone stanno davvero facendo soldi con i loro blog (specialmente quelli che si posizionano in cima ai risultati di ricerca!).


Ora per la domanda ancora più importante: come stanno scrivendo le persone sul fare soldi? Bene, probabilmente si stanno guadagnando da vivere proprio dal post sul blog che stai leggendo. Esatto, solo un blog. Naturalmente gli autori probabilmente usano alcuni metodi chiave per generare entrate dai post, e oggi condivideremo alcuni che WPExplorer in particolare ha usato nel corso degli anni insieme a suggerimenti delle nostre esperienze personali. Ovviamente ci sono modi per uscire dal blog per aumentare il tuo portafoglio di entrate e condivideremo quelli su alcuni post seguenti.

Ora per entrare nelle cose buone! Stiamo suddividendo la nostra guida in tre parti: come fare soldi con il tuo blog, come fare soldi vendendo servizi o prodotti e una guida su come creare un’attività dal tuo blog. Ma per ora vogliamo concentrarci sul modo più semplice per fare soldi online con WordPress che sta monetizzando il tuo blog. Alla fine di questo post scoprirai che può essere sorprendentemente facile generare un reddito utilizzando il tuo blog come punto di partenza.

1. Link di affiliazione

Forse il modo più semplice per iniziare a guadagnare un po ‘di soldi dal tuo blog è con i link di affiliazione. I link di affiliazione (chiamati anche link di riferimento) sono link che inserisci nel tuo testo o su immagini che indirizzano i tuoi lettori a un sito Web di terze parti. Quindi se i tuoi lettori procedono ad effettuare un acquisto sul sito di terze parti, fai una commissione per la loro segnalazione.

Iscriversi ai programmi di affiliazione è facile. La maggior parte dei siti Web che vendono beni o servizi avrà un link nella loro intestazione o piè di pagina per “affiliati”. Basta fare clic su di esso per scoprire come registrarsi per quel particolare programma. Alcuni siti utilizzano il proprio programma di affiliazione, mentre altri lavorano attraverso una rete di affiliazione. Alcune delle reti più comuni includono Amazon AssociatesShareasale, Commissione Junction, e-Junkie e Raggio di impatto. Le reti ti facilitano l’adesione ai programmi poiché in genere puoi cercare venditori e fare semplicemente clic su un pulsante per richiedere il loro programma.

Programma di affiliazione Envato

Abbiamo aderito a molti programmi e reti di affiliazione nel corso degli anni e uno dei nostri più riusciti è stato Themeforest. Indirizzando gli utenti ai prodotti che abbiamo creato o come noi facciamo una piccola commissione. E finora siamo stati in grado di aiutare oltre 16.000 persone a trovare il tema WordPress perfetto su Themeforest.

Dopo esserti iscritto a un programma, puoi accedere al tuo account per copiare i tuoi link di affiliazione. Quando aggiungi collegamenti ai tuoi contenuti, fai attenzione al testo di ancoraggio. Volete che abbia senso, in modo che i vostri lettori sappiano che facendo clic sul link che avete inserito nei “migliori temi WordPress” verranno portati in un elenco o marketplace per i temi WordPress.

Pretty Link Cloaking

Puoi anche scegliere di aggiungere i tuoi link di affiliazione così com’è o puoi ripulirli un po ‘con un cloaker di link. Raccomandiamo il Pretty Link plug-in poiché è facile da usare e include opzioni per il nofollow e il tracciamento dei clic per impostazione predefinita. In questo modo puoi tenere traccia di quali link stanno convertendo o meno.

Indipendentemente da dove o come aggiungi i tuoi link di affiliazione in un post, devi rivelare che stai utilizzando i link di affiliazione. Questo è richiesto dalla Federal Trade Commission e con la loro facile da seguire Guida alla divulgazione di FTC .com non dovrebbe essere troppo difficile da rispettare. Il punto principale qui è aggiungere una divulgazione su ogni pagina con link di affiliazione che potresti fare una commissione se i tuoi lettori fanno clic e completano un acquisto (puoi vedere i nostri in fondo alla pagina, che includiamo in ogni pagina poiché pubblicità sulla barra laterale delle funzioni).

NOTA: Le leggi FTC per settori come salute, riduzione del debito, proprietà immobiliari e altri argomenti complessi possono essere molto più rigide di quelle per il web design. Si prega di visitare il Sito web FTC e leggi le regole del tuo settore prima di aggiungere link di affiliazione al tuo sito per essere certo di seguire tutte le leggi appropriate.

Conferenza di marketing del vertice di affiliazione

Vuoi saperne di più sul marketing di affiliazione? Valuta di partecipare Vertice di affiliazione Est o ovest. Questo è uno dei più grandi eventi di marketing di affiliazione e networking negli Stati Uniti. Offrono una varietà di sessioni in cui puoi imparare a diventare un affiliato, le regole che devi seguire e i suggerimenti per avere successo. È abbastanza costoso, ma la buona notizia è che prima si acquista uno sconto anticipato sugli uccelli. E ciò che spendi per l’evento può essere rivendicato come spesa aziendale (un argomento che verrà trattato in un post successivo).

2. Spot pubblicitari

Oltre ai link di affiliazione che aggiungi direttamente ai contenuti, gli spot pubblicitari sono un ottimo modo per guadagnare sul tuo blog raccomandando altri prodotti sul web. Con gli annunci hai tre opzioni: crea i tuoi annunci utilizzando i link di affiliazione ad altri siti, vendi i tuoi spot pubblicitari per una tariffa mensile da solo o unisciti a una rete pubblicitaria che venderà il tuo spazio pubblicitario per te.

Creazione e gestione degli annunci sul tuo sito potrebbe avere più senso se desideri il pieno controllo sull’estetica degli annunci e su dove gli annunci sono collegamenti. E poiché utilizzerai i tuoi link di affiliazione, guadagnerai un po ‘di soldi quando i tuoi lettori fanno clic e completano un acquisto. Questa è stata la strada che abbiamo preso qui su WPExplorer qualche tempo fa. Ha funzionato benissimo per noi, ma poiché il nostro blog è cresciuto fino a comprendere i nostri prodotti WordPress, abbiamo rimosso gli annunci aggiuntivi.

Quando tu vendi i tuoi spot pubblicitari con un canone mensile ad altre attività commerciali, allora stabilisci una tariffa mensile fissa, indipendentemente da quante volte le persone fanno clic sui tuoi annunci. È utile poiché sai che avrai un reddito costante proveniente dai tuoi annunci, ma la parte difficile è che i tuoi acquirenti non si rinnoveranno ogni mese se i loro annunci non ricevono clic.

Rete pubblicitaria BySellAds

L’ultima opzione è entra in una rete pubblicitaria e lascia che facciano il duro lavoro per te. Reti pubblicitarie come Adsense, Annunci CPM Amazon e BuySellAds assumere il tuo spazio pubblicitario e venderlo agli acquirenti. BuySellAds ti dà un po ‘più di controllo in quanto puoi vendere annunci mensili o CMP (costo per impressione) tramite il loro sito e ottieni l’approvazione finale sull’immagine reale che verrà posizionata sul tuo sito.

Con Adsense e Amazon CPM hai pochissimo controllo su ciò che viene mostrato sul tuo sito Web, ma entrambe le reti hanno utilizzato sistemi avanzati per pubblicare annunci pertinenti ai tuoi contenuti e / o ai tuoi lettori (quindi non preoccuparti – se scrivi sul web design il tuo i lettori non dovrebbero vedere le pubblicità per le briglie dei cavalli, a meno che non sia qualcosa che hanno cercato su Google nel loro tempo libero).

Tieni inoltre presente che gli annunci Adsense sono in genere Pay-Per-Click sui siti Web in modo da ricevere un pagamento solo quando i lettori fanno clic su un annuncio con una percentuale di clic più elevata. Amazon, d’altra parte, paga una tariffa più bassa ma opera su un sistema di costo per impressione in modo da ricevere denaro ogni volta che i tuoi lettori vedono l’annuncio. Qualunque sia la rete che scegli di utilizzare, ricorda che tutte le reti pubblicitarie taglieranno le entrate pubblicitarie generate dai loro servizi.

3. Newsletter

Le newsletter sono un’altra grande opportunità di guadagno. Le newsletter sono come un’istantanea del blog poiché probabilmente condividi post recenti o notizie con i tuoi iscritti e, proprio come il tuo blog, hai la possibilità di includere spot pubblicitari. Proprio come gli annunci pubblicitari, puoi vendere spot per newsletter da solo o tramite una rete come BuySellAds.

Newsletter costruita con MailChimp

Mentre gli annunci pubblicitari vanno generalmente bene per la monetizzazione di newsletter, alcuni servizi di email marketing come MailChimp e MadMimi non consentire l’uso di link di affiliazione nelle newsletter inviate tramite il loro servizio. Inoltre, molti programmi di affiliazione (come Amazon Affiliates) non consentono l’inclusione dei loro collegamenti di affiliazione nelle newsletter, indipendentemente da chi sia il tuo fornitore di servizi di posta elettronica.

In ogni caso, prima di creare spazi pubblicitari o link di affiliazione per la tua newsletter, controlla attentamente i termini del tuo servizio di email marketing e i programmi di affiliazione che vuoi includere (se consentito dal tuo servizio di newsletter).

4. Post e recensioni sponsorizzati

Puoi anche fare soldi semplicemente scrivendo un articolo se riesci a trovare qualcuno che lo sponsorizzi. Con post sponsorizzati un’azienda potrebbe avvicinarti (o puoi inviare una proposta a loro) per rivedere un prodotto se te lo danno gratuitamente o ti pagano una commissione per scrivere l’articolo. È fantastico! La parte importante qui è 1) essere onesti nella tua recensione del prodotto o del servizio e 2) ricordati di rivelare che si tratta di un post sponsorizzato (proprio come divulgare link di affiliazione).

Le recensioni dovrebbero essere opinioni oneste. Anche se un’azienda ti sta pagando centinaia di dollari, assicurati di dare un’occhiata da vicino al loro prodotto, di usarlo effettivamente e di condividere la tua esperienza con i tuoi lettori. Inoltre, quando imposti l’accordo per il tuo post sponsorizzato o rivedi controlla i termini per vedere se puoi utilizzare i tuoi link di affiliazione nel post. In questo modo, anche dopo aver ricevuto l’articolo o un pagamento iniziale per la scrittura dell’articolo, in futuro è comunque possibile generare un reddito facendo riferimento ai lettori per l’acquisto del prodotto stesso (ovviamente questo ultimo bit ha senso solo se hai scritto una recensione positiva ).

5. Concorsi a premi (più comunemente chiamati “omaggi”)

Analogamente ai post sponsorizzati, puoi anche ospitare omaggi (sebbene il termine legale appropriato sia “lotterie”) sul tuo blog. All’inizio potresti pensare: non c’è modo di regalare qualcosa gratuitamente che mi farà guadagnare soldi. Ecco dove ti sbagli. Gli omaggi in genere producono picchi di traffico decenti in quanto potresti includere metodi di accesso giornalieri, fare riferimento a opzioni di amici e, naturalmente, voci di condivisione social.

Rafflecopter Giveaway Manager

Quando si esegue un omaggio è molto importante tenere traccia di tutte le voci e scegliere un vincitore completamente casuale. Per questo usiamo personalmente Rafflecopter. Semplificano la configurazione del tuo omaggio, creano un widget che puoi incorporare in un post o in una pagina, gestire le voci e scegliere un vincitore. Offrono tonnellate di opzioni per le voci omaggio in modo che tu possa trarre vantaggio dal tuo numero crescente di nuovi visitatori aggiungendo voci gradendo una pagina Facebook, iscrivendoti a una newsletter, seguendo su Twitter, twittando un messaggio, seguendo su Pinterest, appuntando un’immagine, rispondendo a un sondaggio, commentando il tuo post o puoi aggiungere la tua opzione personalizzata (anche se questo richiede al concorrente di digitare la verifica, quindi non è affidabile come altri moduli di iscrizione).

Prima di andare e iniziare un omaggio in questo momento ci sono alcune regole da tenere a mente se sei negli Stati Uniti (anche se sono sicuro che ci sono tonnellate di regole anche al di fuori degli Stati Uniti, non ne abbiamo familiarità) ). Ecco alcuni suggerimenti che seguiamo per aiutare a tenere traccia dei nostri omaggi in base alle norme e ai regolamenti attuali:

  1. voi non può richiedere ai tuoi visitatori di acquistare qualsiasi cosa acceda, il che renderebbe il tuo omaggio una lotteria illegale.
  2. Mantieni il tuo premio a meno di $ 600 per evitare che il tuo vincitore debba richiederlo sulle loro tasse. Ogni volta che viene assegnato un pagamento o un premio di $ 600 o più, un modulo 1099-Misc deve essere inviato all’IRS.
  3. Assicurati di scrivere termini e condizioni adeguati per il tuo omaggio. Se stai usando Rafflecopter sei fortunato: hanno un modello di pre-riempimento facile da usare che fa un buon inizio. Comincia anche con il “tutto vuoto vietato dalla legge” che è lì per fondamentalmente coprirti legalmente implicando che i partecipanti devono assicurarsi in modo indipendente di poter accedere al tuo omaggio prima di entrare.
  4. Negli Stati Uniti ci sono regole speciali sull’uso di Internet da parte dei bambini, incluso l’inserimento di omaggi online. Assicurati assolutamente nei tuoi termini e condizioni di aggiungere una clausola secondo cui i partecipanti devono avere almeno 13 anni e avere il consenso dei genitori se minori di 18 anni.
  5. Non è possibile modificare la data di fine dell’omaggio. Anche se non ottieni la risposta che speravi di dover porre fine al tuo omaggio quando hai detto che avresti mantenuto le cose giuste e quadrate.
  6. Infine devi consegnare il premio. Anche se il tuo sponsor omaggio scompare, devi assicurarti che il vincitore riceva il suo premio (o un premio equivalente se l’originale è stato sospeso).

Altre cose da considerare sono le leggi statali (dovrete ricercare questo o verificare con l’ufficio del procuratore generale per ogni stato in cui pubblicherete e ospiterete il vostro omaggio), le regole della rete di social media (Kerry O ‘Shea Gorgone ha un ottimo articolo su questo) e molto altro (Sara F. Hawkins ha un post tutto sull’omaggio del blog che dovresti davvero leggere).

6. Contenuti esclusivi (tramite abbonamenti o abbonamenti)

Oltre a tutti i metodi sopra indicati, puoi anche guadagnare con contenuti esclusivi. Qui a WPExplorer offriamo temi e plugin gratuiti esclusivi ai nostri lettori che registrano un account. Concesso che le nostre iscrizioni sono gratuite ma ci sono molti siti Web che sono stati in grado di fare soldi offrendo ai membri contenuti esclusivi di siti Web premium.

Abbonamenti Premium al Wall Street Journal

Un grande esempio su larga scala è il giornale di Wall Street, che mostra alcuni post gratuiti da leggere ma soprattutto frammenti di articoli che devi essere un membro per sbloccare. Un altro esempio meno focalizzato sulle notizie è il Envato Tuts+ sito web. Sede di tonnellate di fantastici articoli e tutorial, ci sono video aggiunti e contenuti senza pubblicità a cui è possibile accedere solo con un abbonamento.

Se si desidera creare il proprio sito Web basato su abbonamento o abbonamento, si consiglia di utilizzare un plug-in. Ci piace Restrict Content Pro, MemberPress e Membership di WPMUdev. Puoi anche dare un’occhiata alla nostra raccolta dei migliori plugin di appartenenza a WordPress se vuoi vedere ancora più opzioni. Questi sono tutti ottimi plugin che ti aiutano a creare e gestire contenuti esclusivi per i membri. Assicurati solo di continuare a pubblicare contenuti regolari e di alta qualità da conservare sui tuoi membri.

L’unica avvertenza è che quando inizi a vendere abbonamenti o abbonamenti premium devi fare attenzione a seguire tutte le leggi locali sulla raccolta dei dati e sul commercio elettronico. Ogni volta che si elabora una vendita online, è necessario raccogliere alcune forme di dati dei clienti, il che significa che è necessario seguire le leggi sulla privacy e sulla sicurezza appropriate. Se sei negli Stati Uniti, controlla il U.S. Small Business Administration – hanno un sacco di grandi risorse e guide per aiutare le aziende online. Inoltre, fai attenzione alle leggi sull’imposta sulle vendite nel tuo Paese. Dal momento che un abbonamento al blog è bene digitale immateriale molti stati negli Stati Uniti non richiedono il pagamento di un’imposta sulle vendite, tuttavia alcuni stati come le Hawaii applicano l’imposta sulle vendite a qualsiasi cosa (anche se sei qualcuno in un altro stato che vende a una persona alle Hawaii). Puoi saperne di più sull’imposta sulle vendite da TaxJar e Alvalara. Sii sempre pronto e fai bene le tue ricerche?

7. Tutto esaurito

Infine puoi fare soldi creando un blog con l’unico intento di venderlo. Ci sono molti sviluppatori e blogger che hanno fatto carriera creando siti avviati e vendendoli senza averli passati e monetizzandoli completamente. Anche se puoi vendere un blog redditizio, sei in esecuzione da anni.

La regola empirica che abbiamo riscontrato è che un blog vale due anni di reddito mensile che sta attualmente generando. Quindi, se il tuo blog guadagna $ 1000 al mese da annunci e vendite di affiliati, allora il prezzo di acquisto è probabilmente di circa $ 24.000. Naturalmente questa è solo una linea guida, qualcosa può valere solo ciò che qualcuno è disposto a pagare per questo (anche se con le opere d’arte in genere questo porta i prezzi su non giù). Se ti viene chiesto di vendere il tuo blog, prenditi un po ‘di tempo per considerare l’offerta, i tuoi obiettivi per il tuo sito Web (se conservi) e possibilmente prendere in considerazione di contattare altri acquirenti interessati se ci sono.

Aste del sito web Flippa

Se desideri vendere il tuo blog, esistono numerosi siti Web che possono aiutarti a facilitare la vendita. Flippa è un’opzione ben nota per mettere all’asta il tuo sito Web, dominio o app. Inoltre offrono la possibilità di classificare il tuo sito come un sito consolidato o avviato in modo che gli acquirenti sappiano cosa aspettarsi e cosa fare offerte. Prima di mettere in vendita il tuo sito assicurati di disporre dei dati di Google Analytics, dei rapporti sulle entrate e di qualsiasi altra documentazione per dimostrare la stabilità e la potenziale redditività del tuo sito web. Migliore è la possibilità di dimostrarlo agli acquirenti, maggiori sono le possibilità di garantire un prezzo premium per il tuo sito.

Suggerimento: importanza del traffico del sito Web

Prima di andare al tramonto per diventare la tua avventura per fare soldi con WordPress, è molto, molto importante ricordare che hai bisogno del traffico del sito web per rendere il blog a tempo pieno possibile. Mentre tutti i modi per fare soldi dal tuo blog sopra menzionato sono fattibili, hai bisogno di una discreta quantità di traffico per generare effettivamente un reddito significativo. Il blogging non è uno schema “arricchisci rapidamente”, se fosse tutti bloggerebbero a tempo pieno! È un delicato equilibrio di contenuti di qualità, buon traffico e lettori coinvolti che rende redditizio un blog.

Contenuto di qualità

Il modo più semplice per aiutarti a lungo termine è assicurarti di avere prodotti di alta qualità e contenuti originali per il tuo blog. Per amore di WordPress, ti preghiamo di non “raschiare i contenuti” da altri siti. Prenditi il ​​tempo, scrivi i tuoi articoli con parole tue e fallo nel modo giusto. Puoi certamente citare le fonti se sono pertinenti all’argomento del tuo post, condividere una definizione da Dictionary.com o includere uno snippet di codice dal codice WordPress se accrediti la tua fonte. È importante includere un nome e un link alla fonte originale delle informazioni.

Buona SEO

Insieme a buoni contenuti è necessario seguire le buone pratiche SEO per garantire che i motori di ricerca siano felici di elencare il tuo sito Web nei loro risultati. I motori di ricerca sono una delle principali fonti di nuovo traffico. Dai un’occhiata ad alcuni dei nostri popolari articoli SEO di WordPress per essere dichiarato.

  • Guida per principianti a WordPress SEO (Post Series)
  • Best practice SEO per WordPress per il 2015 e oltre
  • Yoast Guida rapida all’installazione e alla configurazione SEO per WordPress

Coinvolgimento del lettore

I link di affiliazione e gli annunci pubblicitari non genereranno alcun reddito se i tuoi lettori non sono coinvolti, tornando al tuo sito e facendo clic sui tuoi link. Esistono molti modi per potenziare l’attività dei tuoi visitatori, ma qui ci sono alcuni post che ti aiutano a seguire la strada giusta:

  • Migliora il coinvolgimento e previeni i lead persi con WordPress Exit Pop-up Plugin
  • Plugin WordPress per aumentare l’interazione e il coinvolgimento del pubblico
  • Un semplice progetto per aumentare il coinvolgimento sul tuo blog WordPress
  • Come creare collegamenti sul tuo blog WordPress per un maggiore coinvolgimento
  • 5 plugin di WordPress che possono favorire il coinvolgimento dei lettori sul tuo blog WordPress

Rimanete sintonizzati

La prossima volta ci occuperemo come fare soldi con il servizio e i prodotti WordPress. Condivideremo anche il modo in cui abbiamo iniziato e il percorso che abbiamo intrapreso per far crescere il nostro portafoglio di prodotti, così non vorrai perderlo!

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map