Come creare un post sul blog di WordPress, dall’idea alla pubblicazione

Come creare un post sul blog di WordPress

Quindi vuoi essere un blogger. È fantastico! Ma cosa succede se sei nuovo in tutta questa attività di blog e non sai la prima cosa su come scrivere un post sul blog? Forse hai già esperienza di scrittura o forse no. Tutto quello che sai è che hai cose da condividere con il resto del mondo. In questo articolo, ti aiuteremo a iniziare guidandoti a scrivere il tuo primo post e pubblicandolo con WordPress.


Inizia con un’idea

Come qualsiasi scrittore esperto ti dirà, scrivere è difficile, soprattutto per iniziare. Ma non lasciarti intimidire! Tutto ciò che serve per iniziare è un’idea. Se hai già avuto un’idea, o anche più, è fantastico! Se non lo fai, questa sezione ti aiuterà a iniziare a fare brainstorming su idee di cui scrivere (e forse ispirare qualcosa in più per quelli di voi che hanno già idee).

Innanzitutto, devi rispondere ad alcune domande. Qual è lo scopo del tuo blog? Intende riguardare qualsiasi cosa o sta semplicemente riempiendo una nicchia particolare nella blogosfera? Identificare i tuoi obiettivi per il blog ti aiuterà a trovare idee per i post.

Parte di inventare idee post è avere un motivo per pubblicare. Perché scrivi il post? Cosa intendi fare questo post, se non altro? Il motivo potrebbe essere semplice come “sto postando solo perché posso”, ma qui ci sono alcune altre domande per farti pensare (che, tra l’altro, potrebbe anche riguardare lo scopo del blog e non solo il post) :

  • Stai scrivendo tutorial?
  • Condividere le ricette?
  • Informare le masse su una causa o un argomento importante?
  • Condividere i tuoi pensieri e opinioni?
  • Fornire competenza?
  • Aggiornare amici e parenti sulla tua vita?

Qualunque cosa tu decida di scrivere, l’importante è che tu stia scrivendo su ciò che vuoi o su ciò a cui tieni. Scrivere per il tuo blog non è lo stesso che scrivere per il noleggio: puoi scegliere i tuoi argomenti senza doverli approvare o rivedere da nessuno. Forse è una fregatura per una questione controversa. Forse è un consiglio o un tutorial che desideri che qualcuno ti abbia dato. Forse ti è davvero piaciuto un meme, una ricetta, un libro o un film. Forse stai solo esponendo un post che qualcun altro ha scritto che ti è piaciuto. Sei limitato solo da ciò che puoi inventare.

Scrivi il tuo post

Scrivi il tuo post sul blog

Non esiste davvero un modo giusto o sbagliato per scrivere un post sul blog, ma esiste un processo di base seguito dalla maggior parte degli scrittori: Brainstorm. Contorno. Bozza. Rivedere. Correggi. Pubblicare.

Dopo aver elencato alcune idee e scelto un argomento, può essere utile pianificare ciò che si desidera scrivere. Un contorno serve da guida per ciò che dirà il tuo post. Ma non tutti i post richiedono uno schema, quindi non pensare di doverne avere uno ogni volta.

Che cosa succede se, delineare o no, semplicemente non sai cosa dire? Va bene. Scrivi e basta. L’atto di mettere le parole sulla pagina farà scorrere più parole e prima che tu lo sappia avrai scritto diversi paragrafi, forse anche diverse pagine. Non importa se ciò che hai scritto è abbastanza o troppo o buono o addirittura pubblicabile – questo è solo il primo bozza. (Certo, a volte puoi farlo subito al primo tentativo, ma non aspettarti di farlo!)

Il prossimo passo è revisione. Come nel delineare, questo non è un passo che devi fare ogni volta; puoi scegliere di pubblicare semplicemente la tua prima bozza così com’è. Ma a seconda di chi sono i tuoi lettori e di quanto professionalmente ti presenti, può essere utile fare almeno una revisione. Puoi guardare ciò che hai scritto, decidere ciò che è importante e cambiare ciò che è errato o non ha senso.

Correzione di bozze è importante. La correzione automatica fa molto per te sillabazione, ma non può controllare il contesto delle parole che stai digitando. Quindi ricordati di fare un po ‘di correzione di bozze per assicurarti di aver usato un buon inglese e di non avere errori di battitura. Se vuoi che qualcuno controlli il tuo post prima di scrivere, trova un amico o un collega di cui ti fidi.

Ottimizzazione per i motori di ricerca di WordPress

Poiché il tuo blog è su Internet, è importante ricordare il SEO mentre scrivi il tuo post. Ci sono un sacco di informazioni sul SEO (ci sono interi blog dedicati ad esso, come Yoast e Moz) e non saremo in grado di coprire tutto ciò che riguarda WordPress post SEO in questo post. Ma uno dei punti SEO più importanti da ricordare quando si scrive il tuo post è parole chiave.

Le parole chiave sono al centro del tuo post e probabilmente utilizzerai più volte le stesse parole chiave mentre scrivi più post per il tuo blog. I motori di ricerca (come Google o Bing) noteranno quando aggiungi contenuti regolarmente e quando continuano ad apparire le stesse parole o frasi brevi. Questo ti aiuterà a classificare nei risultati di ricerca per quei termini, facilitando la ricerca di nuovi lettori. Per aiutarti con il tuo post SEO, potresti anche prendere in considerazione un plug-in gratuito come Yoast SEO o Tutto in uno SEO che aggiunge opzioni SEO direttamente sulla tua pagina dei post.

Ora hai le basi di come scrivere un post sul blog. Se vuoi ancora o hai bisogno di aiuto per la scrittura, ci sono molte altre risorse disponibili. Ma per ora passeremo alla pubblicazione del tuo post.

Creare un post in WordPress

Ora, ci sono un paio di modi in cui puoi pubblicare la tua bozza in WordPress. Il primo e più semplice è scriverlo direttamente in WordPress. Accedi al tuo sito e aggiungi un nuovo post, che puoi eseguire in tre modi:

  1. Fai clic sull’icona del segno più nell’intestazione.
  2. Dal pannello di amministrazione WP, vai a Post nel menu della barra laterale e fai clic su Aggiungere nuova.
  3. Sempre dal pannello di amministrazione WP, utilizzare il widget Quick Draft.

Tre modi per aggiungere un post su WordPress

Qualunque opzione tu scelga, fai clic nella casella dell’editor di testo e inizia a digitare. Se non lo pubblichi subito, ad esempio se devi interrompere la scrittura o desideri rivederlo in un secondo momento, fai clic su Salva la bozza pulsante. Ciò salverà la bozza in modo che tu possa tornare ad essa in un secondo momento, anche se ti disconnetti.

E non dimenticare di SEO per ottimizzare il titolo del tuo post. Prova a scegliere qualcosa di accattivante su cui le persone vorranno fare clic. Dovresti anche aggiungere alcune parole chiave in modo che tu sia visibile nei risultati di ricerca.

salva la bozza

Il secondo modo per aggiungere la bozza a WordPress è scrivere il tuo post in un programma di elaborazione testi e copiarlo e incollarlo nell’editor di testo in WordPress. Questo può essere complicato perché a volte la formattazione cambierà o causerà problemi quando la copi e incolli, quindi se vuoi seguire questa strada ti consigliamo di utilizzare un editor di base come Blocco note o TextEdit.

Cancella formattazione post

Se vuoi davvero usare Word o Pages, assicurati di incollare i tuoi contenuti nella scheda “testo” quando crei il tuo post WordPress. Se si dimentica e si incolla il contenuto nella scheda “visiva” è possibile utilizzare il pulsante “cancella formattazione” per rimuovere i formati di testo (grassetto, corsivo, barrato) – ma sarà comunque necessario fare clic sulla scheda di testo per cercare eventuali span o tag.

Formattazione del tuo post

Una volta creati i tuoi contenuti, puoi migliorarli aggiungendo la formattazione. WordPress ha tonnellate di grandi opzioni integrate nell’editor dei post per aiutare a rendere i tuoi contenuti più leggibili, sia per i veri lettori umani che per i robot dei motori di ricerca. Per vederli tutti, fai clic sulla “barra degli strumenti” per aprire il lavello della cucina.

Formattazione della posta del blog del lavandino di cucina

Le basi

Alcune opzioni importanti che probabilmente utilizzerai dovrebbero essere ovvie dalle icone dei pulsanti. Gli elenchi in grassetto, corsivo, sottolineato, puntato e ordinato devono essere tutti familiari. Questi sono strumenti importanti per aiutare ad aumentare il leggibilità dei tuoi post sul blog e per enfatizzare le parole chiave per i motori di ricerca.

Formattazione post blog

Aggiunta di collegamenti ai post

Quando crei il tuo post, potresti voler aggiungere collegamenti a contenuti correlati. Questo è fantastico! Collegamento rende i tuoi contenuti più preziosi per i tuoi lettori, oltre a motori di ricerca simili quando li colleghi a fonti affidabili. Basta evidenziare il testo a cui si desidera aggiungere un collegamento (chiamato testo di ancoraggio) e fare clic sul pulsante Inserisci / Modifica collegamento. Assicurati di inserire i link per selezionare la casella per aprire il link in una nuova finestra o scheda, in questo modo i tuoi lettori rimarranno comunque sul tuo sito.

Formattazione dei collegamenti ai post di blog

Un altro suggerimento per il collegamento è aggiungere un attributo del titolo nel lato “testo” dell’editor (e se non vuoi farlo, o non sai come, abbiamo creato un semplice plugin che aggiungerà automaticamente gli attributi del titolo per te). I titoli dei collegamenti sono importanti poiché consentono ai lettori di sapere dove li stai inviando, nonché per la SEO in quanto puoi aggiungere una descrizione migliore (con parole chiave) per il tuo collegamento anziché fare affidamento sul testo di ancoraggio.

Aggiunta di titoli e sottotitoli

Dovresti aggiungere titoli praticamente a tutti i post che scrivi. Questi potrebbero anche essere gli stessi titoli che hai usato quando hai delineato il tuo post. I titoli aiutano i tuoi lettori a navigare i tuoi contenuti e a seguire il tuo flusso di pensieri. Per SEO, il tuo struttura di intestazione indica ai motori di ricerca quali sono i contenuti più importanti (quindi non dimenticare quelle parole chiave).

Formattazione delle intestazioni dei post di blog

Basta fare clic sulla casella a discesa per selezionare i titoli. In genere il titolo del tuo post sul blog sarà un Titolo 1 (che utilizza il tag di formattazione H1), il che significa che è la frase più importante della pagina. Dopodiché dovresti usare le intestazioni H2 per le tue sezioni principali di contenuto, seguite dalle sottovoci H3 di seguito. Puoi andare avanti (H4, H5, H6) ma a meno che tu non abbia a che fare con contenuti molto dettagliati di solito è eccessivo, e dopo i tuoi titoli H3 puoi semplicemente usare il testo in grassetto invece.

Pubblicazione del tuo post

WordPress include alcune opzioni per quando sei pronto a pubblicare il tuo post. Puoi scegliere se vuoi che il tuo post sia pubblico o protetto da password5 e se desideri pubblicarlo immediatamente o pianificarne la pubblicazione automatica in una data e ora future. C’è anche un pulsante per visualizzare in anteprima il tuo post in modo da poter vedere come apparirà dal vivo.

pubblicare

Categorie e tag di WordPress

Hai anche la possibilità di aggiungere categorie e tag al tuo post, che ti consigliamo di fare prima di pubblicare. Le categorie sono più ampie e dovrebbero essere gli argomenti generali trattati dal tuo blog. Ad esempio, qui su WPExplorer le nostre categorie di blog includono temi, suggerimenti, recensioni, omaggi di WordPress e pochi altri. I tag sono più specifici e dovrebbero essere molto focalizzati. Se i tag sono stati aggiunti a questo post, potrebbero essere blog, scrittura, principianti, blog SEO o qualcosa di simile.

Come puoi vedere, le categorie e i tag sono molto importanti per il tuo sito web SEO e, una volta che hai diversi post, dovresti aggiungere una o più categorie e tag a ciascuno. aiuterà a mantenerli organizzati per riferimento futuro e aiuterà i lettori a sfogliare i tuoi post.

categories_tags

Immagini WordPress

L’ultima opzione che potresti voler aggiungere è un’immagine in primo piano. Puoi inserire tutti i tipi di media nel tuo post di WordPress, ma l’immagine in primo piano viene selezionata usando l’opzione a destra dei tuoi contenuti.

Immagine in primo piano di WordPress

Le immagini in primo piano sono un ottimo strumento poiché appariranno nei risultati di ricerca delle immagini. Quando carichi una nuova immagine, ricorda di dare alla tua immagine un buon titolo SEO e un testo alternativo. Il titolo dell’immagine è più per l’accessibilità e verrà utilizzato dagli screen reader mentre il testo alternativo è ciò che vedranno i motori di ricerca.

Aggiunta di immagini in primo piano di WordPress

Con tutte queste opzioni impostate, sei finalmente pronto per pubblicare il tuo post! Basta fare clic su Pubblicare pulsante e il gioco è fatto. Fai clic sul pulsante per pubblicare i tuoi post, dove possono trovarli persone e motori di ricerca!

È necessario apportare una modifica?

Se senti la necessità di tornare indietro e cambiare qualcosa, o se ti rendi conto di aver fatto un errore, puoi tornare indietro a modificare i post pubblicati in qualsiasi momento. Puoi farlo dal widget “Your Stuff” sulla tua dashboard o dalla schermata “All Posts”.

Conclusione

Scrivere il tuo primo post sul blog può essere spaventoso, ma non deve esserlo! Segui i suggerimenti in questo articolo su come scrivere e pubblicare un post sul blog su WordPress e presto diventerai un blog come un professionista. Com’è stato scrivere il tuo primo post? Come ti sei sentito quando hai fatto clic su Pubblica? Condividi le tue storie nei commenti qui sotto!

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me