Come cancellare la cache di WordPress come un professionista

Come pulire la cache di WordPress come un professionista

Penso che sarai d’accordo quando dico che la menzione di cache non suscita il meglio dei sentimenti a meno che, ovviamente, tu non sia uno di quei ragazzi fantastici esperti di tecnologia. No, ancora non suscita il meglio dei sentimenti.


Tuttavia il concetto di cache è così facile da capire, non hai bisogno di una laurea in nulla. Inoltre, si scopre che svuotare la cache sul tuo sito WordPress è super-duper facile, puoi farlo prima che il prossimo ragazzo faccia una tazza di caffè.

E nel post di oggi, ti mostriamo esattamente come cancellare la cache di WordPress come un professionista. Entro la fine del post, la cache di WordPress sarà una cosa di cui non dovrai più preoccuparti. Ti invitiamo a pubblicare e condividere le tue esperienze nella sezione commenti.

Innanzitutto, prepariamo il terreno.

Cos’è la cache?

In termini di calcolo generale, la memorizzazione nella cache consiste semplicemente nell’archiviazione dei dati nella memoria temporanea rispetto alla memoria principale. La cache (denaro pronunciato) è una tecnologia attraverso la quale un componente hardware o software memorizza dati temporanei che è più veloce da recuperare la seconda volta che ne hai bisogno.

Pensa a come spostare il telecomando dall’armadietto multimediale ovunque ti trovi. La prossima volta che devi cambiare canale TV, puoi farlo più velocemente dato che non hai bisogno di camminare di nuovo verso il gabinetto multimediale.

Se non guardi la TV, ecco un’altra illustrazione. Se un sito Web memorizza nella cache i contenuti del browser, significa semplicemente che il sito Web salva i dati temporanei sul browser. Questi dati possono essere qualsiasi cosa – immagini, file JavaScript, ecc. – le cose che di solito non cambiano per lunghi periodi.

Alla successiva visita di tale sito Web, il contenuto memorizzato nella cache viene caricato dal browser anziché dal server Web di origine. Ciò significa che i dati non vengono inviati più di una volta, poiché esistono già sul tuo browser / PC. Il risultato finale è un’esperienza più rapida, larghezza di banda salvata e carico del server ridotto.

Tipi di cache di WordPress

Per quanto riguarda l’accelerazione dei siti Web WordPress, ci sono quattro tipi di cache da tenere a mente. Esaminiamo brevemente ciascuno di essi:

Cache del browser

Nel tentativo di fornire una migliore esperienza utente durante la navigazione, i browser moderni sono dotati di funzionalità di memorizzazione nella cache. Indipendentemente dal fatto che tu stia utilizzando Chrome, Mozilla Firefox, Edge o Safari, il browser memorizza automaticamente nella cache i contenuti dei siti Web visitati.

In questo modo, si verifica un caricamento più rapido quando si visita successivamente un sito Web memorizzato nella cache. Il tuo sito WordPress può sfruttare la memorizzazione nella cache del browser per offrire un’esperienza più veloce a tutti i tuoi utenti. È possibile stabilire regole di memorizzazione nella cache per il contenuto, assicurando che il server riceva query solo per il nuovo contenuto.

In questo modo il tuo sito WordPress non deve richiedere contenuti come immagini di banner, logo, file JavaScript, fogli di stile, ecc. Poiché i dati sono già salvati sul tuo PC. A meno che, ovviamente, non aggiorni il tuo sito Web e cancelli la cache del browser, qualcosa che tratteremo nelle prossime sezioni.

Plugin Cache

Quindi abbiamo la cache dei plugin, che rappresenta tutti i dati temporanei salvati dal plugin della cache. A seconda delle preferenze, la cache del plug-in potrebbe includere file HTML, codice PHP compilato, query MySQL e oggetti Web tra le altre cose.

Esistono numerosi plugin di cache, ma i due più popolari sono W3 cache totale e WP Super Cache. Entrambi i plugin sono fantastici nella memorizzazione nella cache dei siti WordPress e possono ridurre significativamente il tempo necessario per il caricamento delle pagine. Quale plug-in di cache usi sul tuo sito WordPress? Facci sapere nei commenti ��

Se ricordi, abbiamo detto seriamente che WordPress crea pagine Web da PHP e dati interrogati dal tuo database MySQL. Ora, invece di ricreare le pagine ogni volta che un utente visita, il plug-in della cache serve le copie salvate facilitando il carico sul server, il che si traduce in prestazioni migliori. La memorizzazione nella cache riduce anche il trasferimento avanti e indietro dei file.

Cache del server

La maggior parte dei provider di hosting offre funzionalità di memorizzazione nella cache per accelerare i siti di WordPress. Questo è particolarmente la norma con la maggior parte degli host WordPress gestiti come WPEngine, Volano e Pagely tra gli altri. I collegamenti precedenti reindirizzano alle pagine di supporto che mostrano come svuotare la cache per ciascun host.

Si tratta di migliorare la velocità del tuo sito Web WordPress, questa attività di memorizzazione nella cache. Ogni host utilizza un diverso tipo di architettura di cache in base alla propria configurazione, ma tutto si riduce a una sola cosa: migliorare le prestazioni. È meglio consultare il proprio host nel caso in cui si verifichi un problema con la cache del server.

Alcune società di hosting creano cache localmente e altre utilizzano tecniche avanzate come i server proxy inverso. Questo significa semplicemente posizionare più server cache “in primo piano” sul server principale. Le richieste per la prima volta verranno inviate al server principale, ma le richieste successive vengono fornite dai server cache.

3rd Cache del partito

L’inferno è cache di terze parti? Buona domanda. Se si utilizza un’applicazione Web come CloudFlare, StackPath o Sucuri, nota che una delle prime cose che fanno per migliorare le prestazioni del tuo sito WordPress è costruire cache.

È un dato di fatto, ho visto un sito Web usando 3rd cache del partito per creare l’illusione di essere online, mentre il loro sito Web era completamente inattivo. I visitatori del dominio sono stati reindirizzati a una cache, che è molto meglio di, beh, niente. Mancavano solo contenuti dinamici come download multimediali. Le pagine statiche erano tutte lì.

Dove Siamo In Tutto Ciò?

In questo frangente non pensi più che cache sia un mostro alieno che dovresti temere. In effetti, la conoscenza è potere. Ma vedere la memorizzazione nella cache è ottimo per il tuo sito WordPress, perché dovresti voler cancellare la cache in primo luogo?

Perché cancellare la cache di WordPress?

In primo luogo, se apporti modifiche al tuo sito WordPress ma non vedi gli aggiornamenti dopo aver colpito ricaricare, potrebbe essere necessario svuotare la cache di WordPress. E con questo intendiamo uno o tutti e quattro i tipi di cache che abbiamo delineato un momento fa.

In secondo luogo, la modifica delle impostazioni all’interno dell’amministratore può interrompere la progettazione del tuo sito. A questo punto, svuotare la cache dopo aver apportato le modifiche necessarie è un gioco da ragazzi. Altrimenti, tu e i tuoi visitatori potreste continuare a vedere il design non funzionante.

In terzo luogo, le pagine potrebbero essere modificate sul server durante il processo di memorizzazione nella cache. Altre volte, la cache che è stata configurata in modo errato offrirà contenuti non aggiornati ai tuoi utenti, il che è semplicemente triste. Entrambe le volte, svuotare la cache di WordPress è la tua grazia salvifica.

Come cancellare la cache di WordPress in una frazione di secondo

La parte migliore di questa guida, svuotare la cache di WordPress è facile come A, B, C. In situazioni estreme, potresti voler contattare il tuo host se ritieni che il problema risieda nella cache del server. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, i tre scenari che abbiamo citato qualche secondo fa sono dovuti alla cache del browser o ai plug-in della cache.

Cominciamo con il più semplice da cancellare.

Come cancellare la cache del browser

Svuotare la cache del browser è estremamente semplice e probabilmente l’hai già fatto molte volte. La tua esperienza varia a seconda del browser che hai, ma copriamo solo i tre browser principali. Puoi sempre condividere come svuotare la cache nel tuo browser nei commenti ��

Google Chrome

Il mio preferito personale, Chrome è senza dubbio veloce grazie a un design leggero e alla grande memorizzazione nella cache. Il design semplice semplifica la pulizia della cache di WordPress. Fai clic sull’icona del menu e vai a Più strumenti –> Cancella dati di navigazione… come mostrato di seguito:

come pulire la cache di WordPress Chrome

In questo modo ti porterà a un popup in cui puoi scegliere ciò che devi cancellare. Qui puoi eliminare tutto dalla cronologia del browser ai cookie e altro ancora dall’inizio dei tempi. Tuttavia, siamo interessati alla cache, quindi seleziona solo “Immagini e file memorizzati nella cache”. Quindi, fai clic sul pulsante “Cancella dati di navigazione”:

come pulire la cache di WordPress chrome parte due

E hai finito!

Mozilla Firefox

Allo stesso modo, svuotare la cache in Firefox è roba da quarta elementare. Basta fare clic sull’icona del menu e quindi fare clic sulla scheda Cronologia come mostrato di seguito:

come pulire la cache di WordPress firefox

Facendo clic sulla scheda Cronologia si aprirà un altro pannello come mostrato di seguito. Da questo pannello, fai clic sulla voce di menu “Cancella cronologia recente”:

come pulire la cache di WordPress firefox parte 2

Questo fa apparire un popup in cui puoi scegliere quello che vuoi cancellare dal tuo browser. Scegli l’intervallo di tempo da cancellare (di solito lo imposto su tutto). Seleziona la casella di controllo “Cache” e infine il pulsante “Svuota Ora” come mostrato di seguito:

come pulire la cache di WordPress firefox parte 3

Microsoft Edge

Precedentemente noto come Internet Explorer, Edge è il tentativo di Microsoft di rivendicare un mercato che un tempo dominava. Edge è un miglioramento significativo di ciò che la maggior parte delle persone conosce come madre di tutti i browser web. Mentre scelgo sempre Chrome, Edge non è male. Come cancellare la cache?

Fai clic sull’icona del menu e scegli Impostazioni:

come pulire il margine della cache di WordPress

Questo apre un nuovo pannello con tutte le impostazioni del browser. Scorri verso il basso fino a Cancella dati di navigazione e fai clic sul pulsante “Scegli cosa deselezionare”:

come pulire il bordo della cache di WordPress parte 2

Questa azione porta a un terzo pannello, che mostra tutte le cose che elimini da Edge. Scegli “Dati e file memorizzati nella cache” e premi il pulsante “Cancella”:

come pulire il bordo della cache di WordPress parte 3

Puoi anche scegliere di cancellare automaticamente la cache ogni volta che chiudi Edge, una funzione che non si trova negli altri browser.

Dopo aver svuotato la cache del browser, ricaricare il sito di WordPress. Hai risolto il problema relativo alla cache dopo aver svuotato la cache del browser? Se il problema persiste, l’altro colpevole più probabile è il plug-in della cache.

Come cancellare la cache dei plugin

La procedura per cancellare la cache di WordPress qui dipende dal plug-in di cache che usi. Tuttavia, svuotare la cache di WordPress utilizzando un plug-in è semplice come fare clic su un pulsante. Andiamo a finire.

W3 cache totale

W3 Total Cache è uno dei plugin di cache di WordPress più popolari in circolazione. Con oltre 1 milione di installazioni attive, tra cui AT&T e MakeUseOf, tra gli altri, questo plugin di memorizzazione nella cache è qualcos’altro. Viene fornito con una grande suite di funzionalità che promettono prestazioni e conversioni migliori.

Per cancellare la cache di WordPress in W3 Total Cache, basta accedere a Prestazioni> Dashboard nel tuo amministratore di WordPress. Nel pannello W3 Total Cache, fai clic sul pulsante “svuota tutte le cache” come mostrato di seguito:

come pulire la cache totale di WordPress w3 cache

WP Super Cache

Offerto da Automattic, gli stessi ragazzi che ci hanno regalato molti altri fantastici prodotti come Jetpack, Akismet e WooCommerce, WP Super Cache è uno straordinario strumento di ottimizzazione delle prestazioni di WordPress.

Per cancellare la cache di WordPress in WP Super Cache basta accedere a impostazioni nel menu di amministrazione di WordPress. Quindi, fai clic su WP Super Cache e quindi il pulsante “Elimina cache” come mostrato nell’immagine seguente:

come pulire la cache di WordPress wp super cache

Come cancellare server e 3rd Cache del partito

Cache motore WP

Se usi un 3rd l’applicazione Web del party o un host che supporta la memorizzazione nella cache potrebbe essere un processo leggermente diverso. Ad esempio, WP Engine ha un pannello di hosting personalizzato integrato nella dashboard di WordPress. Tutto quello che devi fare è fare clic su di esso per accedere alle opzioni per eliminare la cache o ripristinare le autorizzazioni dei file. Qui di seguito alcuni link utili alle risorse che mostrano esattamente come svuotare la cache di WordPress in un paio di scenari comuni:

  • Svuota la cache del tuo sito WordPress – Il nostro post personale ti mostra come cancellare la cache in WPEngine, SiteGround, GoDaddy e Media Temple tra le altre cose
  • Come eliminare CloudFlare Cache – Supporto CloudFlare

Avvolgendo

E il gioco è fatto: tutti i modi migliori per svuotare la cache di WordPress in modo facile e in tempi record. Come svuoti la cache sul tuo sito WordPress? Se hai domande o suggerimenti sulla cache di WordPress, non esitare a contattarci nella sezione commenti qui sotto.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me