Ciò che nessuno ti ha detto di WordPress quando hai iniziato

Ciò che nessuno ti ha detto di WordPress quando hai iniziato

WordPress sta guadagnando popolarità e numerosi proprietari di siti Web lo stanno adottando come Sistema di gestione dei contenuti. Sto scrivendo questo post per condividere alcuni suggerimenti con persone che stanno appena iniziando con WordPress o lo stanno usando da un po ‘di tempo, per aiutarli a evitare molti errori comuni. Presenterò alcuni fatti, spero di chiarire alcune idee sbagliate e offrirò alcuni suggerimenti per aiutarti.


Informazioni su WordPress

Prima di tutto, ecco alcuni fatti su WordPress per aiutare a rafforzare la bellezza di questo particolare CMS.

WordPress è il singolo CMS più popolare.

Cominciamo con questo fatto indiscutibile. WordPress alimenta il 30% dei siti Web su internet. Aziende, celebrità, blog, artisti creativi, negozi online e altri usano WordPress come piattaforma per i loro siti Web. Quindi puoi vedere che WordPress è estremamente popolare.

WordPress è gratuito.

E questo è un dato di fatto. Ma questa non è tutta la storia. Il software che è WordPress è scaricabile gratuitamente. Ma ci sono altri elementi essenziali come hosting, nome di dominio, temi e plug-in che possono sommare al costo.

Inoltre, se non sei un tipo fai-da-te, dovrai pagare uno sviluppatore per risolvere eventuali problemi di risoluzione dei problemi o personalizzare WordPress in base alle tue esigenze. Per avere un’idea più chiara di quanto ti costerà costruire un sito Web con WordPress, dai un’occhiata a questo post.

C’è un plugin per (quasi) tutto.

Pensa a qualsiasi funzione desideri per il tuo sito Web. È probabile che una ricerca di un plugin per quella funzione possa generare più opzioni. I plugin sono meravigliosi e ti danno la libertà di aggiungere una serie di funzioni al tuo sito web. Ci sono quasi 50000 plugin gratuiti in Directory dei plugin di WordPress.  Se la tua scelta è per un plug-in premium per il miglior supporto di cui godono questi plug-in, consulta CodeCanyon.

Un buon hosting è estremamente importante.

Quando si arriva a questo, tutto l’hosting è di due tipi: hosting condiviso e hosting dedicato. L’hosting condiviso è ciò che vedi comunemente su Internet. È abbastanza adatto per piccoli siti web o blog con un basso numero di visitatori. Per i siti Web più grandi che gestiscono un intenso traffico di utenti, l’hosting condiviso semplicemente non lo farà. Questi siti Web possono optare per servizi di hosting gestito WordPress dedicati o qualsiasi altro servizio di hosting in grado di allocare risorse sufficienti al sito Web su base dedicata. Ricorda, quando si tratta di hosting, praticamente si riduce a ciò che paghi è ciò che ottieni.

I temi premium in genere offrono un supporto migliore rispetto ai temi gratuiti.

In generale, i temi premium sono meglio gestiti, aggiornati regolarmente e godono di un maggiore supporto da parte degli autori. Molti dei temi premium più votati rilasciati nel recente passato hanno un codice pulito, una struttura flessibile su cui è possibile basarsi e una straordinaria funzionalità. E tutto ciò si aggiunge al buon design. Ma come per qualsiasi cosa nella vita, assicurati di fare le tue ricerche prima di acquistare un tema. I mercati come Themeforest, Creative Market e Mojo sono costituiti da migliaia di singoli sviluppatori, quindi il supporto e gli aggiornamenti che ricevi varieranno da prodotto a prodotto.

Idee sbagliate su WordPress

Quando esegui una prima ricerca su WordPress, ci sono alcune idee sbagliate comuni che potresti incontrare. Ma non preoccuparti: siamo qui per aiutarti a chiarirli un po ‘ed elaborarli in modo che tu possa avere una migliore comprensione di WordPress nel suo insieme.

WordPress è facile.

È vero, WordPress è facile. Ma questo non significa che scarichi WordPress e poi ti siedi e guardi il tuo sito Web prendere forma magicamente. No, hai del lavoro da fare anche tu. La cosa facile con WordPress è che seguendo le istruzioni, puoi avere un sito Web barebone in atto in pochissimo tempo. Da quel momento in poi, puoi acquisire le conoscenze di WordPress direttamente e arricchire il sito Web come desideri. Poiché è gratuito, puoi installarlo localmente e creare un numero qualsiasi di siti di test e provare liberamente le tue conoscenze.

Come utente, devi essere proattivo e acquisire familiarità con il funzionamento di WordPress. Non è troppo difficile, dato il numero di tutorial, corsi, video di formazione, podcast e blog che possono guidarti nel tuo viaggio WordPress. Successivamente, puoi imparare quanto è necessario per gestire il tuo sito Web o percorrere l’intera distanza e acquisire anche alcune abilità di sviluppo. Dipende tutto da te.

L’aggiornamento di WordPress è a portata di clic.

Potresti averlo sentito molte volte: aggiornare WordPress è facile come un singolo clic. Ma non è così semplice. La prima cosa da fare è controllare cosa viene cambiato esaminando il registro delle modifiche. E se non hai bisogno di una funzione, puoi saltare quell’aggiornamento. Tuttavia, è meglio eseguire tutti gli aggiornamenti di sicurezza sulla tua installazione di WordPress.

Per impostazione predefinita, tutti gli aggiornamenti minori al core di WordPress vengono eseguiti automaticamente. Ma con importanti aggiornamenti, vedrai una notifica sul tuo Dashboard che dovrai fare clic per aggiornare. Quando si tratta di temi e plugin, gli aggiornamenti automatici sono disabilitati. Devi scegliere di aggiornare quando ricevi notifiche sulla tua dashboard.

Se desideri avere un maggiore controllo su ciò che viene modificato in WordPress, puoi apportare semplici modifiche al file wp-config.php o aggiungere filtri ai file Functions.php dei temi e dei plug-in. Puoi scegliere di abilitare o disabilitare gli aggiornamenti automatici per ognuno singolarmente. Dai un’occhiata a questa guida rapida per aggiornare WordPress per saperne di più sugli aggiornamenti.

WordPress si riferisce generalmente a WordPress.com.

La maggior parte dei neofiti si innamora di questo, non essendo nemmeno a conoscenza di WordPress.org. WordPress.org è l’organizzazione che offre il software open source gratuito che puoi scaricare e installare ovunque e utilizzare per costruire il tuo sito web. WordPress.com è un servizio che utilizza lo stesso software e offre spazio sul server e altri servizi per il tuo blog (se desideri maggiori dettagli, consulta la nostra guida alle differenze tra WordPress.com e WordPress.org).

Con WordPress.org, godi della totale libertà di gestire il tuo sito Web e monetizzarlo. Quando crei un sito Web con WordPress su un server di tua scelta, sei il proprietario del sito Web e puoi farci praticamente qualsiasi cosa. Al contrario, hai poco controllo su un blog su WordPress.com. È importante essere consapevoli di ciò che si desidera, prima di configurare il proprio sito Web: la libertà offerta da WordPress.org o la comodità di WordPress.com. Spostare un blog di lunga durata da WordPress.com a WordPress.org può diventare piuttosto complicato.

WordPress non è per dispositivi più piccoli.

L’anno scorso, il traffico proveniente dai telefoni cellulari ha superato quello dei desktop tradizionali. Se il tuo sito web non è accessibile dai cellulari, perderai gran parte del traffico. WordPress ha reagito rapidamente alla tendenza e negli ultimi anni i temi di WordPress si sono evoluti per adattarsi perfettamente a qualsiasi dimensione dello schermo. Un ottimo esempio è il nostro tema WordPress con trascinamento totale che presenta un design fluido e reattivo che è comune ai temi più ben codificati oggi.

WordPress non è sicuro.

Questo è più spaventoso della vera verità. WordPress non è più o meno suscettibile alle minacce alla sicurezza rispetto a qualsiasi altro CMS. Dato che nessun software è ironico, WordPress si posiziona tra i migliori in termini di sicurezza. Il fatto è che WordPress è molto più ampiamente presente su Internet che diventa un l’obiettivo scelto dagli hacker. Non dimenticare, WordPress è un software open source che ha una vasta comunità attiva che segnala continuamente i bug e li corregge quasi immediatamente.

WordPress è solo per i blog.

Questo era vero più di un decennio fa quando Matt Mullenweg concepito come una piattaforma di pubblicazione personale. Tuttavia, oggi WordPress si è evoluto per soddisfare una vasta gamma di siti Web e oggi celebrità, case di musica, blog tecnici, centri di notizie, riviste di moda, studi di design, portafogli e negozi online, hanno tutti i loro siti Web su WordPress. Inoltre, ci sono centinaia di temi WordPress che soddisfano ogni nicchia. Ciò semplifica la creazione di siti Web in più categorie.

Troppi plug-in possono rallentare il tuo sito.

Prendi questo con un granello di sale. La domanda qui è più sulla qualità dei plugin che installi. Finché i plug-in sono codificati in modo pulito, aggiornati regolarmente e hai abbastanza spazio sul server per loro, puoi installarli come plug-in multipli senza influire sulle prestazioni del sito web. Tuttavia, è necessario saltare un plug-in che aggiunge troppe richieste HTTP, aumenta le query del database o consuma troppa potenza di elaborazione. Un plug-in con codice errato può arrestare il tuo sito. I plugin possono anche essere un punto di accesso per software dannoso. Quindi è importante selezionare i plugin per la qualità e testarli, prima di attivarli su un sito live.

Alcuni consigli di base su WordPress

Ora che sai qualcosa su cosa aspettarti da WordPress, ecco alcuni suggerimenti chiave per tenerti sulla strada giusta quando usi WordPress.

Utilizzare i plugin SOLO quando necessario.

Non è necessario raggiungere un plug-in ogni volta che è necessario aggiungere una funzione. WordPress ha molte funzioni integrate che dovresti esplorare per vedere se soddisfa le tue esigenze. Il tema può anche contenere alcune funzioni. Molte altre funzioni sono possibili con codici semplici. Dai un’occhiata a queste opzioni prima di cercare un plugin.

I plugin inattivi rappresentano un rischio per la sicurezza.

Se non utilizzerai un plug-in per un po ‘, è meglio eliminarlo completamente dal tuo WordPress, non semplicemente disattivarlo. Finché un plugin si trova all’interno di WordPress, può essere suscettibile a software dannoso, anche se è inattivo. Ha senso tenere traccia dei plug-in ed eliminare quelli di cui non hai davvero bisogno.

Guarda oltre i contenuti.

Mentre è vero che il contenuto è un generatore di traffico chiave per qualsiasi sito Web, la creazione di contenuti eccezionali per il tuo sito Web è solo un buon inizio. Come qualsiasi esperto SEO ti dirà, convincere Google a trovarti facilmente e a metterti in cima alla pagina dei risultati di ricerca è un lavoro estremamente duro. Il Yoast plugin SEO ti aiuterà a ottenere i tuoi post giusti per i motori di ricerca. Puoi anche semplificare un po ‘la ricerca dei motori di ricerca inviando sitemap a Google. Fai un ulteriore passo avanti e iscriviti a Google Analytics per ottenere informazioni su cosa stai facendo nel modo giusto e sbagliato quando si tratta del traffico del sito web. Puoi anche usare il Google Search Console per aiutarti a capire come il tuo sito web sta interagendo con il motore di ricerca di Google.

Apporta sempre le modifiche desiderate in Temi figlio.

Non scherzare con i temi predefiniti mentre apporti modifiche al tema. Lavora sempre con un tema figlio per eseguire le modifiche che desideri. In questo modo, quando si aggiorna il tema predefinito, tutte le personalizzazioni non andranno perse.

Se sei pronto, scopri tutto su hook, filtri e azioni.

Quando hai più familiarità con WordPress, prenditi del tempo per conoscere hook, filtri e azioni. Questo può aiutarti a interagire più comodamente con WordPress. Scopri di più al riguardo Qui.

Mantieni la calma quando affronti problemi.

In un momento o nell’altro, è probabile che si verifichino alcuni problemi con WordPress come errori del database, schermo bianco della morte e simili. Ricorda che molti altri utenti di WordPress hanno affrontato questi problemi prima di te e pubblicato soluzioni online. Le soluzioni base per la risoluzione dei problemi di WordPress sono facilmente reperibili online. Hai solo bisogno di stare calmo e cercare soluzioni adeguate alla tua situazione specifica.

Non è tutto

Esistono più regole di base alle quali devi prestare attenzione, ad esempio:

  • Il backup e la sicurezza sono importanti.
  • Inizia a creare la tua lista e-mail dal primo giorno.
  • Usa categorie e tag per post e pagine fin dall’inizio.
  • Usa una favicon.
  • Ottimizza il sito Web per velocità e prestazioni.

Ma conserviamolo per un altro post. Non c’è davvero fine all’apprendimento con WordPress!

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map