13+ modi in cui stai perdendo soldi senza Jetpack per WordPress

Jetpack è uno dei plugin più popolari in WordPress con oltre 1 milione di installazioni attive. È un’intera famiglia di prodotti (e servizi) che vanno dagli accessi social ai CDN gratuiti. È progettato per ottimizzare il tuo sito Web WordPress in ogni modo possibile, a costi assolutamente zero.


In questo articolo, daremo uno sguardo alle numerose funzioni di risparmio di tempo (e denaro) che Jetpack ha da offrire. Abbiamo anche condiviso le possibili alternative a pagamento e gratuite per ogni funzione. Questo ti darà un’idea dei numerosi vantaggi di Jetpack.

1. Non stai utilizzando la rete di distribuzione di contenuti (CDN) gratuita di Jetpack

Modulo Photon di Jetpack prende tutte le immagini dal tuo sito e le memorizza nella rete di distribuzione di contenuti globali di WordPress.com. Questa rete è distribuita in più sedi in tutto il mondo e ottimizzata per elevata disponibilità e ridondanza. Con una CDN installata, quando un visitatore arriva sul tuo sito, le immagini vengono pubblicate da un server più vicino alla posizione fisica del visitatore. Questo ha molteplici vantaggi:

  • Le immagini sono ottimizzate per ridurre le dimensioni, preservando la qualità.
  • Le immagini vengono pubblicate rapidamente – grazie alla rete distribuita di WordPress – contribuendo a un sito Web rapido.
  • I siti web che si caricano velocemente tendono a convertirsi meglio. Le conversioni migliori equivalgono a maggiori entrate.
  • Scaricando le immagini sul modulo Photon di Jetpack si risparmia la larghezza di banda del server e le risorse di elaborazione. Risparmia denaro e riduci la tua impronta di carbonio.
  • Photon salva la larghezza di banda del visitatore offrendo loro immagini compresse senza perdita di dati utilizzando il famoso formato immagine WebP di Google. Tuttavia, una manciata di browser supporta questo formato.

Usa Photon come servizio di modifica delle immagini online

A volte è necessario eseguire attività semplici come il ridimensionamento di un’immagine, quelle complesse come l’aggiunta di filtri, la regolazione del contrasto della rimozione di barre nere da un’immagine. Il API per sviluppatori di fotoni consente agli sviluppatori di sfruttare l’infrastruttura cloud di WordPress ed eseguire tutti i tipi di trucchi sulle loro immagini.

Ad esempio, la seguente chiamata all’API riduce la qualità dell’immagine JPG originale al 75%, rimuove tutti i suoi metadati. Ciò ha comportato una riduzione dell’81% delle dimensioni, pur mantenendo una compressione dell’immagine quasi senza perdite.

Immagine ottimizzata dall’API Photon (448 KB)

http://i0.wp.com/ma.tt/files/2014/09/8084136238_169f1ca1f0_o.jpg?&quality=75&strip=all

Immagine originale (2.61 MB)

http://ma.tt/files/2014/09/8084136238_169f1ca1f0_o.jpg

Una singola chiamata API all’API Photon ha ridotto le dimensioni dell’immagine dell’83%

Tutto ciò avviene al volo con una singola chiamata all’API. Le risorse del server rimangono intatte!

2. Non stai pianificando post sui tuoi social network con il modulo di pubblicazione automatica

Social network diversi reagiscono in modo diverso alla stessa copia post, quindi i titoli devono essere ottimizzati per ciascuno. La copia che scrivi per la tua pagina Facebook non dovrebbe essere la stessa per la tua pagina Twitter o Pinterest.

Il Pubblicazione automatica La funzione consente agli utenti di pubblicare automaticamente i contenuti sulle loro pagine Facebook, Twitter, LinkedIn e Google+, dopo aver collegato i rispettivi account. Gli utenti possono configurare le immagini per Facebook e Twitter e pianificare la pubblicazione sui social network dopo che il post è stato pubblicato sul sito.

Puoi acquistare costosi strumenti di pianificazione delle poste sociali oppure puoi semplicemente utilizzare il modulo di pubblicità di Jetpack. La tua chiamata!

3. Non stai utilizzando post correlati

Post correlati sono uno dei maggiori contribuenti alla riduzione della frequenza di rimbalzo di un sito Web. Non appena un visitatore scorre fino alla fine dell’articolo, vengono visualizzati i post correlati che rientrano nella stessa categoria, tag o tipo di post personalizzato.

La visualizzazione di post correlati alla fine di ogni articolo può aumentare il “tempo sul sito” del visitatore e migliorare il coinvolgimento degli utenti, che alla fine favorirebbe le conversioni. Pensaci: più tempo i visitatori trascorrono sul tuo sito, migliore è il posizionamento del tuo marchio nella loro mente. Di conseguenza, nel momento in cui hanno bisogno di un prodotto o servizio che offri, hai il vantaggio competitivo di presenza al massimo della mente.

Post correlati di Jetpack Il modulo visualizza i post correlati dopo ogni articolo. Ecco la parte interessante: a differenza di molti altri plug-in di post correlati, Jetpack esegue tutte le analisi, l’elaborazione e la pubblicazione di post correlati utilizzando la propria infrastruttura cloud, in modo che ci sia nessun carico aggiuntivo sul tuo server. Ciò lo rende una risorsa straordinaria per ridurre il carico del server e migliorare le prestazioni del nostro sito, visualizzando contemporaneamente i relativi post!

4. Non stai utilizzando le funzioni di sicurezza di Jetpack

Modulo Protect di Jetpack offre moltissime funzionalità di sicurezza essenziali per qualsiasi sito Web. Plugin di sicurezza premium come Securi e iThemes Security costano oltre $ 100 all’anno. Tuttavia, se stai iniziando e hai bisogno di un bene plugin di sicurezza che fa il lavoro, Jetpack è la tua risposta. Ecco perché:

  • Per i principianti, offre una protezione gratuita contro gli attacchi di forza bruta.
  • Successivamente, puoi utilizzare l’autenticazione sicura tramite WordPress.com per consentire solo a quelle persone di accedere che dispongono di un account WordPress.com valido.
  • È inoltre possibile abilitare l’autenticazione a due fattori per rafforzare la sicurezza.
  • Infine, la funzione di whitelisting IP consente di consentire solo a una serie di IP di accedere alla dashboard di amministrazione. Questo lo rende un’ottima misura preventiva contro tentativi di accesso dannosi.

Con ulteriori vantaggi, il modulo Jetpack Protect aggiorna automaticamente i temi e i plug-in installati nel tuo sito WordPress. Finisci per risparmiare molto tempo, godendoti la tranquillità.

5. Non stai utilizzando la funzione di monitoraggio del sito

I tempi di inattività sono cattivi. Non solo comporta un calo delle conversioni e influisce negativamente anche sul posizionamento nei motori di ricerca. Ad esempio, considera il caso in cui Google invia un visitatore al tuo sito. Unico problema: il visitatore trova che la pagina non viene caricata. Il visitatore ritorna alla pagina di ricerca e fa clic sul risultato di ricerca successivo. Quella è una bandiera gialla: i tuoi punteggi SEO sono leggermente diminuiti.

jetpack di Monitoraggio dei tempi di fermo La funzione ti avvisa quando il tuo sito non funziona, tramite e-mail e SMS. Ti invia anche un’email quando viene eseguito il backup del sito e la durata totale del downtime. Questo servizio controlla il tuo sito ogni cinque minuti da diversi angoli del globo, assicurando che non importa da dove provengano i tuoi visitatori: vedono un sito Web funzionante.

6. Potresti sfruttare la posta tramite e-mail, ma non lo sei

Essere presenti nel posto giusto al momento giusto è un fattore chiave per il nostro successo. Gli stessi principi si applicano al successo del tuo blog. Essere il primo a coprire una storia in via di sviluppo nel dominio del tuo blog può comportare un nuovo flusso di visitatori dai social media.

Questo è quando il Pubblica via e-mail la funzionalità è utile. Basta scrivere il post in un’e-mail e inviarlo all’indirizzo e-mail specificato. Il post sarà pubblicato nel tuo sito. Puoi allegare immagini e gallerie nella tua email e verranno anch’esse pubblicate. Puoi anche specificare tag e categorie o specificare un ritardo. Inoltre, se hai Pubblicazione automatica modulo abilitato, il post verrà pubblicato anche sui tuoi social network! Parlare di reazioni a catena.

7. Hai abilitato il modulo Abbonamenti?

C’è un intero settore costruito attorno al software di email marketing. Mentre la maggior parte sono pagati, alcuni sono gratuiti ma presentano limitazioni. Per lo meno, anche i migliori servizi di email marketing richiedono la registrazione di un account, che può essere un po ‘un compito.

Modulo di abbonamento di Jetpack segue una tecnica intuitiva in cui è sufficiente aggiungere un widget per chiedere ai visitatori di registrarsi per nuovi post o “Iscriviti per aggiornamenti” dal tuo blog.

Con il modulo attivato, ogni volta che pubblichi un nuovo post, tutti i tuoi abbonati ricevono un’email con l’ultimo post. Tuttavia, il lato negativo è che non è possibile incorporare il tracciamento avanzato in queste e-mail.

8. Non stai sfruttando la “prova sociale”

Uno dei modi per convincere i visitatori a rimanere fedeli al tuo blog è stabilire “prove sociali”. Siamo sintonizzati psicologicamente per seguire ciò che fanno tutti. Imaging, sei sulla buona strada per lavorare, proprio come ogni altro giorno. Stai per entrare in metropolitana quando improvvisamente tutti iniziano a correre fuori dalla stazione. Vuoi ancora entrare?

Qualcosa di simile accade quando vediamo quei simboli come “Plugin scaricato oltre 100.000 volte” o “Attualmente in esecuzione su 75.000 siti WordPress attivi” o anche “5 anni di esperienza distillati nel prodotto”. Una sorta di assicurazione senza nome ci appare.

Il Widget della barra laterale extra da Jetpack ti aiuta a visualizzare informazioni simili “simili a pietre miliari” sul tuo sito. Puoi presentare le statistiche e i collaboratori del tuo blog che potrebbero essere ben noti nel settore. Puoi anche visualizzare informazioni aggiuntive come feed di Twitter, informazioni di contatto, post in primo piano, ecc.

Una combinazione di questi widget non solo aiuterà a stabilire prove sociali, ma contribuirà anche a coinvolgimento degli utenti. Come, chiedi?

Ricorda come abbiamo parlato della visualizzazione post correlati alla fine di ogni post può influenzare l’utente a rimanere più a lungo? Una logica simile segue quando si visualizzano “post in primo piano” o “offerte esclusive” nelle barre laterali e / piè di pagina.

9. È possibile risparmiare tempo con il modulo di verifica del sito

Quando si tratta di SEO, la registrazione del tuo sito Web nella Google Search Console o nel Centro webmaster di Bing è della massima importanza. Tuttavia, il processo di verifica della proprietà del dominio richiede molto tempo e richiede che i file HTML vengano caricati nella directory principale.

Potresti evitare tutto ciò e usarlo jetpack’ Verifica del sito modulo. Copia e incolla semplicemente i codici di verifica dalla console di Google / Bing e incollali nelle impostazioni del modulo. Il tuo sito verrà immediatamente convalidato.

Il modulo di verifica del sito supporta anche Pinterest, che se attivato aggiungerà la tua immagine del profilo Pinterest a qualsiasi pin che provenga dal tuo sito.

10. I commenti Jetpack eliminano il fastidio dei commenti social

Il modulo commenti offre ai tuoi visitatori la possibilità di accedere con i loro profili social prima di lasciare un commento sul tuo sito. Ciò significa che se qualcuno ha effettuato l’accesso al proprio account Facebook, Twitter, Google+ o WordPress.com, può utilizzare uno di questi account per lasciare un commento.

Tutti i commenti vengono visualizzati in un thread singolare e ottimizzato. Ecco come è vantaggioso:

Ci colleghiamo meglio ai commenti quando è associato a un vero nome e una foto. Con la funzione di commenti social attivata, si incoraggiano le persone a utilizzare i loro profili social durante i commenti.

Di conseguenza, questa funzione non solo aggiunge forza sociale ai tuoi post, ma rende anche i commenti super facili. Con un solo clic, tutte le informazioni (nome, foto, URL del sito Web, ecc.) Vengono estratte dal mio profilo social preferito e compilate nella sezione dei commenti di WordPress.

11. Stai perdendo potenziali contatti non utilizzando il modulo Commenti

Ti starai chiedendo come sia possibile. Esaminiamo attentamente la seguente immagine:

Nell’angolo in basso a sinistra, vengono visualizzate due opzioni:

Notificami dei prossimi commenti via email

Se abilitato, tutti i commenti di follow-up in questo post verranno inviati a quel particolare visitatore. I commenti di follow-up incoraggiano le persone a partecipare alla conversazione. Quando interagisci attivamente con i commentatori del tuo blog, crei una community attiva, un commento alla volta! Ora per la parte interessante.

Avvisami di nuovi post via email

Quando un visitatore seleziona questa opzione, si iscrive essenzialmente all’aggiornamento del tuo blog. In altre parole: hai appena guadagnato un vantaggio! A mio avviso, questa è una vera gemma di una funzione e funziona magnificamente quando hai una comunità attiva.

12. Stai sprecando troppo tempo a provare a configurare Google Analytics

Google Analytics è uno strumento utilizzato da veterani e novizi esperti. Tutti ne sono alla testa, tutti vogliono usarlo – ma solo pochi sembrano capirlo. La configurazione di Google Analytics a metà del suo potenziale richiede un serio know-how.

Forse non vuoi concentrarti su questo adesso. Se sei come me, potresti semplicemente abilitare Jetpack Statistiche del sito caratteristica. Richiede una configurazione assolutamente zero e funziona immediatamente.

Il modulo Statistiche sito impiega alcune ore per raccogliere i dati. Una volta pronto, ti dà numeri chiari e concisi sul traffico complessivo per diversi periodi di tempo, nonché per singoli post e pagine. Fornisce inoltre informazioni chiave sui periodi più popolari, le posizioni geografiche e i termini di ricerca. Cosa ti serve ancora? ��

13. Non stai (probabilmente) gestendo più siti con Jetpack

Sapevi che Jetpack fornisce un cruscotto centralizzato in WordPress.com, con quale puoi gestire tutti i tuoi siti Web WordPress? Si è vero. Tutto quello che devi fare è installare il plug-in Jetpack in tutti i tuoi siti, accedere con lo stesso account WordPress.com e rilassarti.

Jetpack raccoglierà i dati da tutte le installazioni di WordPress e li visualizzerà in una dashboard centralizzata in WordPress.com. Puoi aggiornare temi, plugin e versioni principali di WordPress dalla dashboard. Puoi anche pubblicare post e apportare modifiche ai menu per siti diversi dalla stessa dashboard.

Per le persone che necessitano di una soluzione gratuita per gestire più siti Web, la dashboard di gestione centralizzata di Jetpack è un vero toccasana.

14. Bonus Suggerimento: WordAds (Premium)

Jetpack di recente ha lanciato WordAds – una piattaforma di monetizzazione del blog che ti aiuta a guadagnare dal tuo blog. WordAds mostra annunci pertinenti e di alta qualità ai visitatori del tuo sito. Questi annunci vengono visualizzati da inserzionisti approvati che fanno parte del programma di inserzionisti di WordPress.com.

Istantanea delle entrate del campione dal programma Jetpack Ads

Tuttavia, questa è una funzionalità premium e viene fornita solo con il piano Jetpack Pro a partire da $ 9 / mese o $ 99 / anno. Parliamo di un paio di altri moduli Jetpack solo premium inclusi nel piano Pro.

Funzioni premium di Jetpack

Rivediamo rapidamente le funzionalità premium che Jetpack ci offre. Le seguenti funzioni sono disponibili in Piano personale a $ 3,5 / mese (o $ 39 / anno).

  • Backup automatici giornalieri, ripristino con 1 clic e archivio di 30 giorni
  • Filtro antispam avanzato
  • Supporto prioritario

Oltre alle funzionalità di cui sopra, il Piano Premium al dettaglio a $ 9 / mese e ha le seguenti caratteristiche:

  • Scansioni malware giornaliere
  • Jetpack Ads, alias programma WordAds
  • Hosting video con 13 GB di spazio di archiviazione

Un elenco completo di funzionalità insieme a una tabella di confronto è disponibile in Jetpack pagina dei prezzi dettagliata.

Conclusione

Jetpack ha fatto molta strada da un semplice plug-in di utility con una manciata di funzionalità a una piattaforma di servizi completamente integrata. Con una serie di servizi gratuiti e una gamma di funzionalità premium, Jetpack offre il set di strumenti più completo racchiuso in un singolo plug-in. È progettato sia per i principianti che per i veterani esperti.

Dopo aver letto questo articolo, sei a conoscenza delle funzionalità più lusinghiere di Jetpack. Tuttavia, ciò non significa che li attivi tutti in una volta. Analizza i tuoi attuali requisiti e comprendi come i moduli Jetpack possono aiutarti a raggiungerli. Ecco un breve elenco delle funzionalità che penso possano essere attivate per la maggior parte dei siti Web:

  1. CDN gratuito
  2. Post correlati (solo quando hai organizzato i tuoi contenuti con tag e categorie adeguati e disponi di contenuti sufficienti in ciascuna categoria)
  3. Monitoraggio del sito
  4. Funzioni di sicurezza dal modulo Protect
  5. Modulo commenti
  6. Statistiche del sito

Le dozzine di utili funzioni di Jetpack unite alla semplicità e alla potenza del cloud di WordPress.com la rendono un’arma potente nell’arsenale di qualsiasi operatore di marketing. Fai un giro oggi. Inoltre, abbiamo perso la tua funzione Jetpack preferita? Fateci sapere nei commenti qui sotto!

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me