Suggerimenti di sicurezza fondamentali per WordPress per aumentare la sicurezza

Suggerimenti di sicurezza fondamentali per WordPress per aumentare la sicurezza

Se desideri creare un sito Web che continui a far tornare i visitatori, dovrai impegnare una notevole quantità di tempo e possibilmente denaro per l’impresa. Dopotutto, l’ultima cosa che vorrai è vedere il tuo sito compromesso o violato. In poche parole, garantire la sicurezza del tuo sito dovrebbe essere una priorità assoluta, sia durante lo sviluppo che in seguito.


Fortunatamente, WordPress rende il lavoro di protezione del tuo sito relativamente semplice. Esistono diversi semplici passaggi che è possibile eseguire, insieme a una miriade di plug-in affidabili che è possibile utilizzare per fornire funzionalità di sicurezza più avanzate. Nel complesso, il consolidamento del tuo sito richiederà uno sforzo sorprendentemente ridotto e probabilmente ne trarrai beneficio a lungo termine.

Per iniziare, spiegheremo cinque suggerimenti fondamentali per rafforzare la sicurezza del tuo sito WordPress. Cominciamo con le basi!

1. Eseguire regolarmente il backup del sito

Il plugin UpdraftPlus.

Mantenere il tuo sito di backup è semplice con un plugin come UpdraftPlus.

È importante iniziare riconoscendo che, indipendentemente da ciò che fai per proteggere il tuo sito, c’è sempre la possibilità che qualcosa possa andare storto. In breve, nessuna misura di sicurezza è in grado di fornire una protezione del 100%, quindi è fondamentale mantenere il backup del sito. In questo modo, se il disastro colpisce, hai un modo per recuperare.

Si consiglia inoltre di eseguire il backup del sito prima di apportare modifiche importanti, motivo per cui stiamo affrontando prima questo suggerimento. La maggior parte dei suggerimenti di seguito prevede l’installazione di plug-in e la modifica delle informazioni dell’utente e dovrai creare un backup prima di implementare uno di essi.

Per iniziare, consulta il tuo provider di hosting, poiché potrebbero già creare backup per te. In caso contrario, o per maggiore sicurezza, prendere in considerazione l’installazione di un plug-in di sicurezza adeguato. Noi raccomandiamo UpdraftPlus per la sua facilità d’uso e affidabilità. Qualunque sia la soluzione che scegli, imposta i backup del tuo sito su una pianificazione regolare e archiviali in un luogo sicuro.

2. Tieni aggiornati core, temi e plugin di WordPress

Un plug-in che deve essere aggiornato.

La dashboard ti avviserà quando sono disponibili aggiornamenti importanti.

Come per i backup, l’aggiornamento del tuo sito regolarmente è un must. WordPress è un obiettivo primario per gli hacker data la sua popolarità e spesso appaiono nuove minacce alla sicurezza. Fortunatamente, WordPress prende molto sul serio queste minacce rilasciando e installando automaticamente frequenti aggiornamenti di sicurezza.

Scegliere WordPress come piattaforma preferita significa che stai già iniziando con il piede giusto. Tuttavia, è ancora importante assicurarsi che ogni parte del tuo sito sia aggiornata. I principali aggiornamenti di WordPress richiedono un intervento manuale, poiché spesso apportano modifiche significative, e lo stesso vale per qualsiasi plug-in e tema installato. Fortunatamente, eseguire questi aggiornamenti è un processo semplice: ricorda di eseguire prima il backup del tuo sito!

3. Seleziona un nome utente e una password “forti”

Il generatore di password di WordPress.

WordPress può aiutarti a creare password complesse e difficili da hackerare.

Quando crei un nome utente e una password per accedere a un servizio importante, ti consigliamo di selezionare credenziali difficili da indovinare. Lo stesso principio vale per il tuo sito Web WordPress. Se una persona (o bot) è in grado di accedere al tuo account, avrà un regno gratuito per quanto riguarda il tuo sito e i suoi dati.

È anche tentato di attenersi al valore predefinito Admin nome utente, ma lo sconsigliamo vivamente. Dopotutto, è la prima cosa che gli hacker indovineranno se vogliono decifrare la tua password. Invece, scegli un nome utente difficile da prevedere o utilizzare invece un indirizzo e-mail. Per quanto riguarda la tua password, la soluzione più semplice è utilizzare il generatore di password integrato di WordPress – ti fornirà qualcosa di casuale e sicuro.

Se non hai ancora creato il tuo sito WordPress, puoi semplicemente implementare questi suggerimenti quando esegui l’installazione. Tuttavia, se hai già un sito e stai pentendo delle credenziali che hai scelto, non preoccuparti. Puoi reimposta la tua password e cambia il tuo nome utente ogni volta che vuoi.

4. Limitare l’accesso di terzi al tuo sito Web

La schermata dei ruoli utente di WordPress.

È importante considerare attentamente le autorizzazioni concesse agli altri utenti.

Esiste un concetto di sicurezza delle informazioni chiamato “principio del minimo privilegio“, In base al quale non dovresti mai dare a un utente o programma un accesso maggiore del necessario. Questa è una considerazione di base ma cruciale, perché è il modo migliore per limitare il potenziale di violazioni della sicurezza e uso improprio delle informazioni.

Limitare l’accesso è vitale quando hai molti utenti diversi che accedono al tuo sito. Tuttavia, svolge un ruolo anche se sei l’unico a eseguire lo spettacolo, poiché si applica anche all’accesso ai plug-in. Fortunatamente, ci sono alcune semplici misure che puoi prendere per limitare l’accesso di terze parti:

  • Dare agli utenti solo le autorizzazioni di cui hanno bisogno. Ad esempio, non fornire l’accesso come amministratore a qualcuno che deve solo scrivere post.
  • Allo stesso modo, dai ai plug-in e ai temi l’accesso al tuo sito solo quando ne hai veramente bisogno e assicurati che siano affidabili e sicuri.
  • Rimuovi l’accesso utente per coloro che non ne hanno più bisogno ed elimina temi e plug-in quando hai smesso di usarli.
  • Configura attentamente le autorizzazioni per la cartella e i file.

Plugin e temi sono strumenti estremamente utili e può essere bello avere un team che ti aiuti con il tuo sito. Assicurati solo di controllare chi è in grado di accedere e utilizzare il tuo sito e i suoi dati.

5. Installare un plug-in di sicurezza completo

Il plugin di sicurezza di Wordfence.

Plugin come Sicurezza di Wordfence può fornirti una serie di funzioni vitali.

Abbiamo già menzionato un paio di plug-in che eseguono attività specifiche relative alla sicurezza. Tuttavia, ci sono altre opzioni complete disponibili che forniranno la maggior parte delle esigenze di sicurezza del tuo sito. Possono essere un vero risparmio di tempo e, se ne scegli uno che è ben supportato, verrà regolarmente aggiornato per gestire nuove minacce e preoccupazioni.

Naturalmente, quando stai cercando un plug-in di sicurezza, è fondamentale sceglierne uno affidabile e affidabile. Cercane uno con eccellenti valutazioni degli utenti e recensioni positive, controlla la frequenza con cui viene aggiornato e considera la quantità di supporto fornita dallo sviluppatore.

Puoi trovare molti plug-in di sicurezza cercando in Directory dei plugin di WordPress. Se non sei sicuro di quale scelta, tuttavia, ti consigliamo Sicurezza di Wordfence. È senza dubbio il plugin di sicurezza WordPress più popolare e offre opzioni di sicurezza di base, un firewall e altre funzionalità di blocco. Consente inoltre l’autenticazione a due fattori, nonché la scansione e il monitoraggio regolari del sito, dei dati e del traffico.

Se Wordfence non ha tutto ciò che stai cercando, puoi anche scegliere alternative come Sicurezza iThemes (che crea anche backup regolari) e Sucuri Security (che monitora e registra tutto ciò che accade sul tuo sito). Qualunque sia il plug-in che scegli, una rapida ricerca su Google dovrebbe attivare una serie di tutorial per iniziare.


Rafforzare la tua sicurezza non è la parte più interessante della creazione di un sito Web WordPress, ma la sua importanza non deve essere sottovalutata. Maggiore è il pensiero e lo sforzo che dedichi alla sicurezza del tuo sito, minore è la probabilità di incontrare un disastro. Adottare ora alcuni passaggi di base per proteggere il tuo sito ti garantirà la meritata tranquillità in seguito.

Hai domande su come mantenere sicuro il tuo sito WordPress? Facci sapere nella sezione commenti qui sotto!

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map