Come testare i backup del sito WordPress

Come testare i backup del sito WordPress

Se gestisci i siti Web WordPress a lungo, sei consapevole dell’importanza di eseguire backup regolari. I backup ti salvano da molti problemi in caso di disastri imprevisti.


Oltre a eseguire backup regolari, è anche importante gestire i backup in modo sicuro. Perché? Perché un numero di cose può andare storto, come –

  • Il server esaurisce lo spazio di archiviazione
  • I backup possono diventare inaccessibili
  • I backup possono essere danneggiati, infettati da malware
  • Il backup può essere incompleto, ecc

Tutti questi problemi rendono inutili i backup.

Immagina che il tuo sito vada in rovina e quindi gli unici backup che hai sono corrotti o incompleti. Sembra frustrante, vero? Dopotutto, il punto fondamentale di eseguire i backup è essere in grado di ripristinarli quando se ne presenta la necessità.

È qui che i test di backup sono utili. Testare i backup prima del ripristino potrebbe salvarti da molte difficoltà in futuro. Si consiglia di rendere il test parte integrante della strategia di backup generale. I test di backup del tuo sito Web dovrebbero essere condotti di volta in volta, invece di salvarli per quando si verifica un disastro. In questo modo, sarai pronto e potrai ripristinare rapidamente un backup funzionante per rendere il tuo sito attivo e funzionante.

Come funziona il test dei backup di WordPress?

WordPress è un ecosistema complesso che comprende file molti core insieme a plugin e temi. La vita è buona quando il tuo sito funziona correttamente. Ma quando sorge un problema, capire la causa alla radice può essere un dolore enorme. Tutto quello che vuoi fare è riportare il tuo sito alla normalità il più presto possibile. Una soluzione rapida come ripristinare il tuo sito sembra allettante. Ma ripristinare un backup senza prima testarlo può peggiorare le cose se il backup è danneggiato o incompleto.

Se dedichi tempo a testare prima i tuoi backup, otterrai quanto segue:

  • Diagnostica il motivo per cui il tuo sito Web è andato in crash (utilizzando la copia del backup che è stata eseguita subito prima della chiusura del sito).
  • Se dovessi rilevare un errore nel backup, puoi saltare quella copia e cercare una copia migliore.
  • I backup consentono inoltre agli utenti di testare le modifiche senza influire sul sito live.
  • È possibile verificare la presenza di problemi di incompatibilità, ecc.

Sebbene ci siano molti vantaggi nel testare i backup, il processo può richiedere molto tempo e essere difficile da implementare. Valutiamo le principali sfide associate all’esecuzione dei test di backup.

Sfide del test di backup di WordPress

Devi prima creare un ambiente di test. Questo può essere abbastanza tecnico, in particolare se si hanno più versioni di backup che devono essere testate. Potrebbe essere necessario creare diversi ambienti di test. Strumenti come WampServer o DesktopServer possono aiutarti a creare un ambiente locale sul tuo sistema. Oppure, se stai utilizzando un buon piano di hosting WordPress gestito, potresti essere in grado di creare siti di gestione temporanea su cui testare.

Ma una volta configurato un ambiente di test, è necessario testare effettivamente i backup. Puoi farlo manualmente o con un plugin. Diamo un’occhiata a entrambi!

Come testare manualmente i backup

La prima opzione è testare manualmente i backup del sito WordPress. Ci sono due passaggi principali che devi fare.

1. Crea e scarica un backup del tuo sito.

Per eseguire il backup del tuo sito WordPress devi essenzialmente fare una copia di tutti i tuoi file. Puoi eseguire il backup manuale del tuo sito utilizzando cPanel File Manager per scaricare la cartella di WordPress o tramite SFTP per visualizzare e scaricare i tuoi file. Questa guida su come eseguire il backup di WordPress copre tutti i passaggi e gli strumenti per completare il lavoro.

2. Carica il backup sul tuo sito locale.

Ora sul tuo sistema locale, dovrai creare un sito Web WordPress temporaneo per caricare e testare il tuo backup.

Utilizzare Desktopserver o software simile per creare un sito Web WordPress localmente. Una volta pronto, carica il backup sul sito locale utilizzando l’opzione “Esporta o importa un sito Web”. (Nota, questa funzione è disponibile esclusivamente per gli utenti DesktopServer Premium.)

Backup di DesktopServer

Dopo aver caricato il backup e il sito Web è pronto, puoi iniziare a testare il sito locale.

Ulteriori informazioni su DesktopServer

Come puoi vedere, il test manuale non è esattamente facile e richiede l’uso di strumenti. Oltre a tutto ciò, è necessario disporre delle conoscenze tecniche per gestire eventuali problemi che sorgono durante i test. È molto più facile usare un plugin.

Come testare i tuoi backup con un plugin

Il test manuale del backup può essere difficile. Questo è il motivo per cui molti utenti preferiscono utilizzare uno strumento o un plug-in per testare i backup. Usando i plugin puoi creare un ambiente di test con il clic di un pulsante. Se il tuo plug-in di backup di WordPress offre un ambiente di test ancora migliore perché non devi scaricare e caricare i tuoi backup nel tuo ambiente di test più e più volte.

In questa sezione, mostreremo come testare i backup utilizzando BlogVault Backup Services.

Ottieni BlogVault

Mentre ci sono molti servizi di backup tra cui scegliere, BlogVault è l’unico che crea un ambiente di test sul proprio server. L’onere dei processi in esecuzione è a carico dei server BlogVault e non dei tuoi, il che significa che il tuo sito live rimane invariato. E con i suoi Test di ripristino funzionalità, BlogVault ripristina automaticamente il backup in un ambiente di test (generalmente chiamato staging). L’ambiente di test scade dopo una settimana durante la quale è possibile esaminare i backup e, una volta soddisfatti, ripristinare il backup desiderato senza perdere il sudore.

Quindi facciamo i test!

1. Crea e configura il tuo account Blogvault.

Crea un account e aggiungi il tuo sito Web alla dashboard.

Crea un account BlogVault

Dopo aver aggiunto un sito Web alla dashboard di BlogVault, il plug-in eseguirà un backup del sito Web. L’operazione potrebbe richiedere del tempo e, una volta terminato, riceverai una notifica.

2. Selezionare il backup da testare.

Successivamente, selezionare il sito Web desiderato (nel caso in cui sia stato aggiunto più di un sito Web) e dalla dashboard fare clic su I backup sezione.

Blogvault Backups

Quindi, nella pagina successiva, fai clic su un’opzione che assomiglia a una nuvola. Quello è il Test di ripristino pulsante.

Blogvault Test Restore

Dovrai anche selezionare il Versione di backup e il Versione PHP vuoi testare. Non dimenticare di premere Invia.

Blogvault Backup e versione PHP

Il backup di prova viene ripristinato in pochi minuti e ora è il momento di verificare se il backup è funzionante.

Blogvault Ripristino backup

3. Prova!

Clicca sul Visita Test Restore pulsante.

Blogvault Visita Test Restore

Ti verrà chiesto di inserire le tue credenziali dalla pagina precedente.

Credenziali Blogvault

Dopo aver effettuato l’accesso, dovresti riuscire a vedere il backup ripristinato sul tuo sito web.

Se si desidera testare un backup diverso, è sufficiente eliminare il sito di test e crearne uno nuovo. Inizia dall’inizio e seleziona semplicemente una versione di backup diversa da testare.

Quando trovi il backup che stai cercando, fai clic per attivare e ripristinare quella versione specifica.

Strumenti automatizzati come BlogVault eliminano le seccature e i rischi associati ai backup di test manuali. È facile come fare clic su alcuni pulsanti! E come accennato in precedenza, non c’è stress sul tuo server (poiché tutto è fatto alla fine di Blogvault).

ULTERIORI INFORMAZIONI SU BlogVault


Il disastro colpisce quando meno te lo aspetti. Meglio essere sicuri che dispiaciuti, giusto!

I test di backup di volta in volta sono altamente raccomandati. Quando le cose vanno a sud, sai che hai una rete di sicurezza su cui ripiegare. E puoi essere certo che è uno senza buchi.

Hai altri suggerimenti per testare i backup del sito? O altri strumenti che consiglieresti? Facci sapere nella sezione commenti!

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me