Suggerimenti SEO video per ottenere il massimo dai tuoi video WordPress nel 2020

Suggerimenti SEO video per ottenere il massimo dai tuoi video WordPress nel 2017

Parliamo del video SEO, dell’impatto che i video hanno sull’esperienza degli utenti e delle classifiche di ricerca e su come ottimizzare i tuoi video per ottenere il massimo dal SEO.


Lascerò rapidamente un paio di statistiche di marketing video per – sai – dare slancio. Lo sapevate:

  • Un terzo di tutte le attività online viene speso per guardare video?
  • Il 90% degli utenti afferma che i video dei prodotti sono utili nel processo decisionale?
  • Il godimento degli annunci video aumenta le intenzioni di acquisto del 97% e l’associazione dei marchi del 139%
  • L’inclusione di un video su una landing page può aumentare la conversione dell’80%?
  • Gli articoli con video ottengono collegamenti tre volte più degli articoli di testo semplice?

fonti: Hubspot & Moz

Dettagli del video SEO

Mentre queste statistiche sono impressionanti, cosa c’entra questo con il video SEO? Bene, SEO (o ottimizzazione dei motori di ricerca per i non iniziati), è solo uno dei tanti pezzi del puzzle del marketing digitale. L’altro e più importante pezzo è ottenere il traffico che attiri per convertire effettivamente.

I video possono aiutarti a colmare il divario tra il traffico dei motori di ricerca e la conversione. In altre parole, i video hanno un enorme impatto positivo sulle classifiche di ricerca e sui tassi di conversione.

Il video non è più una tattica di marketing “emergente”: è qui ed è un modo efficace per comunicare la storia del tuo marchio, spiegare la tua proposta di valore e costruire relazioni con i tuoi clienti e potenziali clienti. – Lindsay Kolowich

In un passato non così lontano, abbiamo delineato un paio di suggerimenti SEO per WordPress in una serie di post tra cui:

  • I migliori strumenti SEO per WordPress
  • Best practice SEO per WordPress
  • Guida per principianti a WordPress SEO [Post Series]
  • 10 funzioni più importanti di WordPress SEO di Yoast
  • WordPress SEO: classifica superiore nei motori di ricerca

L’aspetto chiave dei post precedenti è che la SEO si estende ben oltre il semplice testo SEO. Dovresti ottimizzare testo, immagini, video e occuparti di altri dettagli tecnici SEO per ottenere il massimo dai tuoi sforzi SEO. Ma non perdiamoci qui, ci concentreremo sul video SEO e solo per il resto di questo post.

Come ottenere il massimo dal video SEO

Ora, approfondiamo il SEO dei video e guardiamo i passaggi che dovresti prendere per ottenere il massimo SEO dai tuoi video WordPress (attraverso questi suggerimenti si applicano a qualsiasi video).

Parole chiave SEO video

L’ottimizzazione dei motori di ricerca inizia con la ricerca di parole chiave che è un gioco da ragazzi. Se vendi temi WordPress, ad esempio, ovviamente desideri classificare in alto il termine “temi WordPress”, “temi WordPress premium” e altri termini correlati. Questo vale anche per il video SEO.

Al giorno d’oggi, Google arricchisce i risultati di ricerca utilizzando contenuti multimediali come video con oltre il 90% di tali video provenienti da YouTube (anch’essi di proprietà di Google). Studi di MarketingLand e Searchmetrics mostra che oltre il 50% delle ricerche universali di Google include video. Ciò significa che un enorme gruppo di utenti è esposto a un video di YouTube in qualsiasi momento.

Gli editori di video come YouTube, tra gli altri, sono enormi fonti di traffico soprattutto se si considera:

  • I risultati della ricerca video hanno una percentuale di clic superiore del 41% rispetto ai risultati di testo normale (Fonte aimClear) e
  • I video hanno una probabilità 50 volte maggiore di ottenere ranghi di pagine organici di Google rispetto ai risultati in testo semplice (Forrester Research)

Ma tutto inizia con un’accurata ricerca di parole chiave SEO per video. Devi concentrarti su parole chiave specifiche di nicchia che hanno risultati video sulla prima pagina di Google.

A parte: Google ha un debole per video tutorial, recensioni, tutorial e video divertenti. Video con titoli come “Come impostare WordPress”, “Crea tema WordPress”, “Impostazione del tema WordPress” e video divertenti come “gatti divertenti” segneranno punti sorprendenti nei risultati di ricerca di Google.

Se ottimizzi il tuo video in base a parole chiave che hanno risultati video sulla prima pagina di Google e ospiti il ​​video su YouTube, otterrai traffico mirato sia da Google che da YouTube. E se non lo sapevi, YouTube è il secondo motore di ricerca più grande.

Come trovare parole chiave SEO per video

Ma come si ottengono parole chiave SEO video pertinenti alla propria nicchia? È semplice. Se ti trovi nella nicchia del tema WordPress, ad esempio, cercherai parole chiave SEO video utilizzando ricerche come “crea un tema WordPress”, “Tutorial sul tema WordPress” e così via.

Per mettere i miei soldi in bocca, ho fatto un test drive e ho cercato “Crea un tema WordPress” su Google. La parola chiave fa apparire un risultato di YouTube in Google. Non male:

trovare parole chiave video seo

Armato di una parola chiave SEO video, tutto ciò che devi fare è verificare se esiste un volume di ricerca adeguato per quella parola chiave. Qui, sentiti libero di usare il Strumento di pianificazione delle parole chiave di Google (gratuito).

Secondo Brian Dean di Backlinko, assicurati che la tua parola chiave ottenga almeno 300 ricerche mensili. Dal nostro Strumento di pianificazione delle parole chiave di Google, vediamo che “creare temi WordPress” ottiene in media tra 1k e 10k ricerche mensili. Questo è veramente buono:

google-parola chiave-planner

Bonus: Da questa dashboard vengono ricavate idee per le parole chiave correlate e le ricerche mensili medie nonché la concorrenza di livello per ogni parola chiave correlata:

google-parola chiave-planner legati-video-seo-parole chiave

Perché questo è importante? Più idee per le parole chiave significano più idee per i tuoi video e altri contenuti. Finché una parola chiave ha più di 300 ricerche mensili, è un’ottima parola chiave per creare un video in giro. Più ricerche, meglio è, assicurano che la concorrenza per quella specifica parola chiave sia medio-bassa.

Se crei un video attorno alla tua parola chiave e ottieni un buon posizionamento su Google, sei d’oro per quanto riguarda il video SEO.

Ora che hai una parola chiave (e parole chiave correlate), è tempo di creare i tuoi video.

Crea video fantastici

Proprio come i contenuti in testo semplice, più metti nel tuo video, più ne uscirai. Il lavoro scadente non ti porterà da nessuna parte. Ricorda che i contenuti scadenti non si classificano in questo momento ed era, quindi non aspettarti che il tuo video si classifichi se è poco interessante, non originale, irrilevante e / o non fornisce alcun valore.

La creazione di un video di alta qualità costa meno di $ 200 dollari anche se assumi un videografo e un editor grafico. Se stai operando con un budget ridotto, puoi avviare il bootstrap e utilizzare molti degli strumenti di registrazione dello schermo disponibili (ci piace Screencast-O-Matic).

Davvero, non devi assumere attori per i tuoi video. L’animazione è piuttosto popolare e i fotomontaggi possono aiutarti a raccontare una storia soprattutto se aggiungi un po ‘di magia di parallasse nel mix, ma molte volte fornire contenuti utili e diretti è tutto ciò di cui hai bisogno per concentrarti.

Fornisci valore, rendi il tuo video interessante / divertente e rimani pertinente per il tuo pubblico di destinazione per aumentare il coinvolgimento degli utenti, che è il segnale di posizionamento più importante per i video di YouTube.

Altre visualizzazioni = Migliore SEO del video

Se più persone continuano a guardare, iscriversi, commentare, apprezzare e condividere i tuoi video, continuerai ad aumentare le classifiche su Google. Se il tuo video fa schifo, non si classificherà, non importa quanto SEO passi dietro di esso.

Ottimi video forniscono risultati sorprendenti per il video SEO, la creazione di link e la consapevolezza del marchio. Il caso in questione è il Video del Dollar Shave Club diventato virale qualche tempo fa, e ora guadagna il business (dollarshaveclub.com) decine di migliaia di link (alcuni da siti enormi come Mashable, Forbes, BusinessWeek, The Next Web ecc.), molta esposizione del marchio e altri vantaggi SEO ricorrenti per questo stesso giorno.

Detto video ha oltre 23 milioni di visualizzazioni e, a luglio 2016, Unilever ha acquistato Dollar Shave Club per un miliardo di dollari. Cha-Ching!

Per quanto riguarda la durata del video, non mi preoccuperei nemmeno un po ‘. Alcuni esperti SEO sostengono che i video più brevi sono migliori di quelli più lunghi e viceversa, e io dico che discutono. Finché il tuo video è fantastico, le persone lo guarderanno indipendentemente dalla durata. Lo so, guardo i videogiochi schiena contro schiena e la maggior parte dura più di un’ora. Centinaia di migliaia di altre persone guardano anche questi video, quindi fallo durare due ore o due minuti – non importa.

Ottimizza il tuo video SEO

Puoi scegliere di caricare video sul tuo dominio, ma io raccomando il caricamento su Youtube. Mi permetta di spiegare. Di seguito è riportato un grafico che mostra i domini di frammenti di video più frequenti. Nella lingua dei laici, mostra quali siti Google preferisce per quanto riguarda i risultati video nelle SERP (pagine dei risultati dei motori di ricerca).

youtube-ottiene-92-cento-di-google-video-risultati

Dal grafico sopra, dove vorresti ospitare i tuoi video? YouTube o il tuo dominio? Io voto YouTube ogni giorno, perché i numeri non mentono.

In secondo luogo, e ne abbiamo parlato in precedenza, YouTube è il secondo motore di ricerca più grande di proprietà di Google. È più probabile che le persone trovino i tuoi video sul tuo dominio o su YouTube? Non devi rispondere. Google desidera sempre più attività commerciali e più persone possono accedere ai video di YouTube, maggiore è il margine di profitto.

In terzo luogo, puoi creare backlink da YouTube, uno nel profilo del tuo canale e uno in ogni descrizione del video che scrivi successivamente. Non è mai stato un brutto backlink, soprattutto se proviene dal secondo motore di ricerca più grande. L’esposizione su YouTube che innesca un’azione secondaria (leggere le persone facendo clic sulle proprietà del tuo Web) è la cosa migliore per le piccole e grandi imprese in un’era dominata da Google questo e Google che.

Ultimo ma non meno importante, risparmi al tuo sito (e al tuo server) il carico aggiuntivo, che culmina in una maggiore velocità di caricamento della pagina, quindi migliori punteggi SEO. Dopotutto, i video di YouTube sono facili da incorporare e compatibili con la maggior parte, se non con tutti i browser. Altre persone possono anche incorporare i tuoi video guadagnando facilmente link in entrata e consecutivamente più traffico.

The Nuts & Bolts of Video SEO

SEO video di base

Quindi, come si ottimizzano i video per la SEO? Questa è la grande domanda, giusto?

Rendi i tuoi video leggeri

Quando carichi i tuoi video, ovviamente carica la massima qualità possibile. Mentre molti vlogger potrebbero essere diretti nel regno 4k, non è necessario andare così lontano quando si caricano tutorial e guide di WordPress. Registra video in 720p (se possibile) con un formato 16: 9 per garantire una visione ottimale.

Ma quando incorpori i tuoi video usa un tocco leggero. Google enfatizza la velocità di caricamento della pagina come metrica di posizionamento, quindi è meglio utilizzare gli strumenti e le tecniche a tua disposizione per assicurarti che i tuoi video non impantanino il tuo sito. Puoi anche utilizzare le miniature dei video che caricheranno il lettore solo quando l’utente attiva il pulsante di riproduzione. Fai quello che puoi ottimizzare i video incorporati quindi si caricano velocemente.

Questo è ottimo anche per l’esperienza dell’utente, in particolare con l’aumento esponenziale degli utenti mobili che lasciano il tuo sito dopo quattro secondi di attesa. Nessuno ha tempo per caricare un sito che impiega un’età e un viaggio di andata e ritorno al sole.

Etichetta i tuoi video in modo appropriato

Vedi come si cospargono le parole chiave in tutto il contenuto del testo? Devi fornire ulteriori informazioni per la ricerca degli spider in modo che possano identificare e indicizzare i tuoi video. Includi le tue parole chiave SEO nei tuoi nomi di file video, titoli, tag e descrizioni per assicurarti di essere classificato per contesto e pertinenza.

Inoltre, quando carichi i tuoi video scegli una miniatura che abbia senso. Fino a quando il tuo canale YouTube non sarà verificato, dovrai accontentarti di un fotogramma dal tuo video, ma dopo la verifica puoi caricare miniature personalizzate con testo o overlay aggiunti per descrivere meglio

Aggiungi trascrizioni video e Sitemap

Usando nuovamente il nostro esempio di “Temi WordPress”, se crei un video che ruota attorno a temi WordPress, citerai ovviamente “Temi WordPress” da qualche parte lì dentro. I crawler dei motori di ricerca non “vedono” i tuoi video come fanno gli esseri umani, il che ci porta a trascrizioni e sitemap.

Una trascrizione della parte audio del tuo video ti offre più spazio per includere le tue parole chiave, che migliora la capacità di trovare. Le trascrizioni offrono inoltre ai tuoi utenti la possibilità di “leggere” il tuo video se non possono ascoltarlo in un dato momento. Inoltre, puoi anche utilizzare una trascrizione specifica come base per un post che si collega ad altri tuoi contenuti. Quando tutto è stato detto e fatto, le trascrizioni ti consentono di sbloccare il contenuto testuale nei tuoi video – il contenuto che i motori di ricerca comprendono.

Le Sitemap video sono un’estensione della Sitemap per i contenuti, che aiutano i motori di ricerca a trovare e indicizzare i tuoi video insieme ai tuoi altri contenuti. La parte migliore è che puoi personalizzare le sitemap video per includere metadati, il che aumenta la pertinenza dei tuoi video per le richieste di ricerca. Yoast offre un grande Plugin SEO video solo per questo scopo.

Rendi i tuoi video facili da trovare

Prima di tutto, approfitta della casella di descrizione e dei tag quando carichi un video su YouTube. Essere sicuri di utilizzare parole chiave e includere collegamenti pertinenti al tuo sito web dove gli spettatori possono trovare ulteriori informazioni sull’argomento che stai trattando. Inserisci tag pertinenti quindi il tuo video è facile da trovare per gli utenti di YouTube e i motori di ricerca.

Dal punto di vista della ricerca e dell’esperienza dell’utente, devi anche rendere i tuoi video incorporati facili da trovare sul tuo sito web. Incorpora un video per post / pagina e seguilo con le categorie e i tag pertinenti. Questo rende facile per gli utenti e i motori di ricerca trovare i tuoi video.

Aggiungi elementi interattivi ai tuoi video

Sebbene le condivisioni, i Mi piace e i preferiti siano buoni indicatori del fatto che stai facendo qualcosa di giusto, non significano necessariamente che raggiungerai i tuoi obiettivi SEO. Puoi catturare gli spettatori nei momenti chiave dei tuoi video. Sto parlando di elementi interattivi come moduli, link e quiz in-video che guidano i tuoi spettatori al passaggio logico successivo molto prima che il video finisca.

Condividi i tuoi video per ulteriori video SEO Juice

Non è sufficiente creare video; questa è solo la prima e più semplice parte dell’equazione. Le persone devono vedere i tuoi video perché 1) ti fa sentire bene e 2) più visualizzazioni significano classifiche migliori. Quindi non vergognarti di promuovi il tuo video vigorosamente, o tanto quanto promuovi i tuoi post sul blog.

Condividi i tuoi video sui social media perché i segnali sociali significano qualcosa per Google. È un indicatore di pertinenza e valore poiché più hai, migliore è il posizionamento dei tuoi video. In una riga, promuovi i tuoi video ovunque.

Parole finali

Google continua a dare maggiore importanza ai video per quanto riguarda la classifica. Inoltre, il consumo di video online continua a crescere man mano che sempre più consumatori preferiscono, usano e ricordano i video. È un dato di fatto, YouTube riferisce che il consumo di video mobile aumenta del 100% ogni anno. [Fonte: Hubspot]

Inoltre, i video sono diventati più accessibili e convenienti per le piccole imprese. Il che fa sorgere la domanda: perché non hai ancora implementato Video SEO?

Hai una domanda o un suggerimento? Stiamo ascoltando. Mandaci una riga nei commenti qui sotto e ti risponderemo in pochissimo tempo. Grazie in anticipo!

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me