Heatflow Analytics di Mouseflow per la revisione di WordPress

Heatflow Analytics di Mouseflow per la revisione di WordPress

L’analisi delle mappe di calore è un approccio scientifico all’ottimizzazione del tasso di conversione per il tuo negozio online o sito Web. È un modo basato sui dati per misurare l’efficacia delle pagine di destinazione, dei moduli di contatto e delle canalizzazioni di acquisto. Mouseflow è uno strumento di analisi della mappa di calore freemium, replay di sessione e strumento di registrazione. In questo articolo esamineremo Mouseflow integrandolo con il nostro strumento CMS preferito: WordPress.


Cos’è una Heatmap?

Per quelli di voi che sono nuovi al tema dell’analisi delle mappe di calore, ecco una semplice carrellata.

Le mappe di calore sono una rappresentazione visiva delle aree più attive del tuo sito Web. Un’area a cui si fa maggiormente clic (ad esempio, il Comincia qui voce di menu di un blog), apparirebbe rosso in una mappa di calore.

Mappe di calore nei motori di ricerca

mappe di calore dei motori di ricerca

L’evoluzione delle mappe di calore in 10 anni, fonte: Two Octobers

Facciamo l’esempio di una mappa di calore in un motore di ricerca.

In Google (o in qualsiasi altro motore di ricerca), i primi tre risultati della ricerca sono i link più cliccati. Di conseguenza, quella regione è rappresentata in rosso in una mappa di calore, poiché è la regione “più attiva” o “calda” nella mappa di calore. I collegamenti che seguono (cioè il quinto, il sesto, ecc.) Hanno un numero decrescente di clic e hanno colori più “freddi” (dall’arancione al giallo al verde al blu) nella mappa di calore.

Lo screenshot sopra è una rappresentazione di come le mappe di calore si sono evolute in un periodo di dieci anni. Nel 2005, lo chiamavano il “triangolo sacro”, il che significava che le prime lettere dei primi due collegamenti attiravano la maggior parte dell’attenzione del ricercatore.

Dieci anni dopo, abbiamo allenato i nostri occhi a scansionare le prime parole dei primi 5-6 link. Questo ci dà la mappa di calore simile a un rettangolo che vediamo nella parte destra dello screenshot.

Cos’è la registrazione e la riproduzione della sessione?

Le mappe di calore ci danno una panoramica delle aree più attive o più cliccate del sito web. Non sarebbe cool a effettivamente vedere come un visitatore ha interagito con il tuo sito web?

Il movimento del mouse è un indicatore forte di dove l’attenzione del visitatore è, nel sito web.

Registrazione della sessione è la soluzione perfetta. UN sessione è essenzialmente l’intera attività svolta dal visitatore in una sola visita. Ciò include il tempo dal quale il sito Web è stato caricato al momento della chiusura della scheda (o della finestra). Mouseflow record le singole sessioni dei visitatori del tuo sito Web e ti consente di riprodurle, in qualsiasi momento dal tuo browser.

Viene chiamata la riproduzione di una sessione registrata Riproduzione sessione. In realtà è un video dell’intera interazione del visitatore con il sito Web. Ciò include informazioni digitate (le password sono sempre nascoste), le interazioni dei moduli, i clic e tutte le altre attività.

I vantaggi della registrazione e della riproduzione della sessione

Registrazione e riproduzione della sessione è uno strumento indispensabile nei test di interazione con l’utente, test A / B e test di usabilità – tutto con gli utenti live.

Facciamo un esempio di una pagina di download di ebook. È un classico caso d’uso nella generazione di lead, in cui dai all’utente qualcosa (in questo caso l’ebook), in cambio del suo indirizzo email e dell’autorizzazione a inviargli email. Una registrazione di sessione mostrerebbe Come i tuoi utenti interagiscono con il modulo, quante persone effettivamente finiscono per compilare il modulo, il numero di campi riempiti da un utente, prima di abbandonare, ecc..

Esistono molti altri casi di utilizzo in cui la registrazione della sessione, il replay e le mappe di calore vengono utilizzate per l’ottimizzazione del tasso di conversione. In questa recensione, tratteremo le cinque principali funzionalità che Mouseflow ha da offrire:

  1. heatmaps
  2. Registrazione della sessione
  3. Riproduzione sessione
  4. Registrazione della sessione del modulo
  5. Raccolta di feedback

Tratteremo ciascuno degli argomenti in dettaglio nelle seguenti sezioni.

La dashboard di Mouseflow

dashboard di analisi delle mappe di calore del flusso del mouse

Vista a volo d’uccello della dashboard di Mouseflow

La dashboard di Mouseflow ti offre una vista a volo d’uccello delle tue recenti registrazioni di sessioni e delle tue famose mappe di calore. Il grafico rappresenta il numero di sessioni registrate ed è proporzionale al traffico del tuo sito Web.

heatmaps

L’analisi delle mappe di calore di Mouseflow supporta cinque dimensioni distinte, tra cui la mappa di calore del clic, la mappa di calore del movimento, la mappa di calore di scorrimento e la mappa di calore geografica. Valuteremo una singola pagina contenente un modulo di contatto e lo testeremo su ciascuno dei cinque tipi di mappa di calore.

Fai clic su Heatmaps

Una mappa di calore dei clic rappresenta le regioni che ricevono il numero più alto di clic. Ogni pagina avrà la sua rappresentazione unica della mappa di calore. Ad esempio, nella pagina contenente un modulo di contatto, il Invia il pulsante registra il numero più alto di clic.

fare clic su Heatmap nel flusso del mouse per wordpress

Schermata di una Heatmap dei clic in WordPress, creata utilizzando Mouseflow

Questo è uno screenshot della heatmap dei clic di un sito Web demo, che ho creato per questo tutorial. Poiché ho inviato il modulo di contatto solo tre volte, registra tre clic. Tre è un numero molto piccolo da considerare in una mappa di calore, motivo per cui è evidenziato in blu.

Heatmap del movimento

movimento mappa di calore nel flusso del mouse per wordpress

Schermata di una Heatmap di movimento in WordPress, creata utilizzando Mouseflow

La Heatmap del movimento rappresenta le regioni del sito Web con il movimento più elevato. Nello screenshot, noterai le patch blu, che rappresentano un’attività bassa.

Heatmap di attenzione

La Heatmap di attenzione è una metrica interessante. Rappresenta le aree in cui gli utenti trascorrono massimo tempo.

Facciamo questo screenshot per spiegare.

attenzione mappa di calore nel flusso del mouse per wordpress

Schermata di una Heatmap di attenzione in WordPress, creata utilizzando Mouseflow

La regione in verde ha un tempo medio trascorso di 10,2 secondi, mentre le regioni in rosso hanno un tempo medio trascorso di 21 secondi. Ciò suggerisce che i visitatori del sito trascorrono una parte significativa del loro tempo sul sito nella regione rossa. Nel nostro caso questo è il modulo di contatto.

Come utilizzare le mappe di calore di attenzione per migliorare la copia della pagina di vendita?

La heatmap dell’attenzione può essere uno strumento eccellente per misurare dove i tuoi visitatori trascorrono la maggior parte del loro tempo. Se stai scrivendo una lunga pagina di vendita, vuoi che i tuoi lettori leggano effettivamente la pagina dall’alto (trascorri la maggior parte del loro tempo lì), seguita dalle testimonianze e fai clic sul Acquista ora pulsante.

Quindi, idealmente la parte superiore della tua pagina di vendita dovrebbe essere rosso, in una mappa di calore di attenzione.

Se i tuoi visitatori lo sono non leggendo le prime righe della tua pagina di vendita, è un chiaro indicatore che il tuo pitch e la copia hanno bisogno di lavoro.

Scorri Heatmap

Una heatmap di scorrimento rappresenta le aree più scorrevoli nel tuo sito Web. I visitatori del tuo sito web tendono a scorrere rapidamente verso il basso dall’intestazione e raggiungere il bit in cui il contenuto è.

La Heatmap di scorrimento è complementare alla Heatmap di attenzione. Quando l’attenzione è alta, lo scorrimento è basso. Sai che qualcuno ha sfogliato la tua copia quando vedi una regione rossa nella mappa di scorrimento. Le regioni da giallo a verde in una mappa di calore a scorrimento indicano i bit nella tua copia che i tuoi visitatori trovano interessanti o utili. Se utilizzata correttamente, la Heatmap di scorrimento può essere uno strumento eccellente per migliorare la copia della pagina di destinazione.

scorrere la mappa di calore nel flusso del mouse per wordpress

Schermata di una Heatmap di scorrimento in WordPress, creata utilizzando Mouseflow

Tuttavia, nel nostro tutorial, ho fatto scorrere ovunque, motivo per cui è tutto contrassegnato in rosso. Noterai che l’area del piè di pagina è in blu, indicando un’attività di scorrimento minima.

Quante sessioni dovrei registrare?

Mouseflow ti dà la possibilità di scegliere quante sessioni sono registrate, fuori dal traffico. Ad esempio, se il tuo input è ⅓, verrà registrata una sessione su tre visitatori. In altre parole, verrebbe registrato il 30% della sessione del tuo traffico.

Questo è importante in termini di pianificazione del tuo utilizzo. Ogni sessione registrata è un credito. A seconda del piano acquistato, è necessario regolare la percentuale di traffico registrato, rispetto al traffico totale.

Un modo semplice per stimare questo numero è cercare il rapporto sul traffico di Google Analytics. Ad esempio, se ricevi 1000 visite uniche al mese e desideri registrare, ad esempio 500 sessioni, configureresti Mouseflow per registrare uno su due visitatori, ovvero il 50% del traffico.

Heatmap geografica

geo heatmap nel flusso del mouse per wordpress

Schermata di una Geo Heatmap in WordPress, creata usando Mouseflow

La mappa di calore geografica evidenzia i paesi da cui proviene la maggior parte dei tuoi visitatori. Questi dati sono disponibili nella maggior parte dei software di analisi come Google Analytics o Kissmetrics. Lo screenshot sopra è tratto dal sito demo, motivo per cui viene evidenziata solo l’India.

imbuti

Imbuto download ebook nel flusso del mouse per wordpress

Esempio di imbuto per il download di eBook in WordPress, creato da Mouseflow

Una canalizzazione è una serie di passaggi che un visitatore esegue per completare un azione nel tuo sito web.

Diciamo che vuoi che i tuoi visitatori scarichino una copia del tuo ultimo ebook, in cambio del loro indirizzo email. Questa è una classica campagna di lead generation, aiutata da un download di ebook.

Il azione vuoi che i tuoi visitatori completino sta scaricando l’ebook. Questa azione ha uno o più passaggi coinvolti.

Per semplificare le cose, consideriamo due passaggi (o pagine) in questa azione.

  1. La prima pagina è dove il visitatore legge sull’offerta e inserisce l’indirizzo e-mail.
  2. La seconda pagina è una pagina di conferma, in cui il visitatore vede i pulsanti / download per il PDF.

Pertanto, l’imbuto per il download dell’eBook contiene due passaggi, come mostrato nello screenshot seguente.

Imbuto download ebook nel flusso del mouse per wordpress - installazione

Creazione di un nuovo imbuto per il download di ebook in WordPress tramite Mouseflow

Mouseflow misura la percentuale di drop-off in ogni fase della canalizzazione. Nel nostro esempio, non abbiamo scaricato l’ebook e abbiamo lasciato il sito Web dopo aver visualizzato la prima pagina (di destinazione).

Imbuto download ebook nel flusso del mouse per wordpress - tasso di conversione

Tasso di conversione di un imbuto di download di ebook in Mouseflow

Questo screenshot ci dice che la landing page ha ricevuto 5 visitatori, nessuno dei quali è arrivato alla pagina di conferma.

Come ottimizzare il tasso di conversione utilizzando le canalizzazioni in Mouseflow?

Le canalizzazioni ti consentono di tenere traccia del comportamento dei tuoi visitatori nel tuo sito. Sono incredibilmente utili per scoprire le aree che perdono nell’imbuto di conversione. Una volta identificata la pagina che perde, si conosce l’area del problema. È quindi possibile ottimizzare la copia della pagina (o in alcuni casi, rimuovere la pagina del tutto) per vedere se le percentuali di abbandono diminuiscono.

Le forme

come tenere traccia di un modulo in wordpress usando il flusso del mouse

Tracciamento di moduli in WordPress utilizzando Mouseflow

Mouseflow ti consente di tenere traccia di come i visitatori interagiscono con i tuoi moduli in WordPress. Ciò è particolarmente utile nella generazione di lead B2B e nel marketing dei contenuti, in cui il costo per lead è significativamente più elevato rispetto al sito Web / prodotto B2C.

Consideriamo il Modulo di test di WPExplorer che ho creato per questo tutorial.

segmentazione del modulo in wordpress del flusso del mouse

Segmentazione dei campi in una forma tracciata in Mouseflow

Questo screenshot ci dice che c’erano due visitatori nella pagina del modulo e che il tempo massimo è stato trascorso nel campo dell’indirizzo email. Noterai anche che il tasso di conversione è dello 0% poiché, in realtà, non ho inviato il modulo dopo averlo riempito.

Come migliorare la percentuale di completamento dei moduli utilizzando Mouseflow?

Utilizzando Mouseflow, sarai in grado di capire i campi ad alta intensità di dati nel tuo modulo e misurare il tempo impiegato per compilare un modulo tipico. Se il numero di campi nel tuo modulo è troppo alto o, peggio, irrilevante, potresti notare che i tuoi visitatori si ritirano in quei campi particolari, all’interno del modulo. Con Mouseflow, sarai in grado di identificare quei campi e ottimizzarli attorno, in modo da aumentare il tasso di completamento del modulo.

Come tenere traccia di un modulo in WordPress usando Mouseflow?

Tracciare un modulo in WordPress utilizzando Mouseflow richiede alcuni passaggi:

  1. Innanzitutto, imposta il modulo in WordPress e copia l’URL
  2. Vai alla pagina Moduli nella dashboard di Mouseflow e fai clic su Nuovo modulo.
  3. Incolla l’URL che hai copiato nel passaggio 1.
  4. Mouseflow riconoscerà automaticamente il modulo dalla pagina, insieme a tutti i suoi campi.
  5. Puoi assegnare un nome a ciascun campo nel modulo, in modo che sia più facile da tracciare.
  6. Infine, premi Crea modulo per iniziare a tracciare le interazioni del modulo.

Risposta

Mouseflow ti consente di creare bellissime campagne di feedback non intrusive per i visitatori del tuo sito web. Dopotutto, ascoltare i tuoi lettori / clienti è un modo sicuro per migliorare il tuo sito.

Ecco come appare una tipica campagna di feedback:

campagna di feedback in wordpress mouseflow

Campagna di feedback in WordPress creata utilizzando Mouseflow

Una volta completato il sondaggio, questa è la pagina di conferma.

campagna di feedback in wordpress mouseflow

Pagina di conferma / ringraziamento per la campagna di feedback

Come creare una campagna di feedback in WordPress usando Mouseflow?

Ora vediamo come si può creare una campagna di feedback in Mouseflow.

Accedi al dashboard del mouseflow e fai clic su Risposta dal menu a sinistra e fare clic su Aggiungi nuova campagna.

Creazione di una nuova campagna di feedback in Mouseflow

Puoi aggiungere tutte le domande di cui hai bisogno, con almeno una domanda. Le opzioni di risposta includono scelta multipla, paragrafo di testo (piccolo / grande) o un punteggio del promotore netto.

Puoi vedere un’anteprima delle domande e delle opzioni di risposta sulla destra.

Infine, definisci il contenuto della pagina di successo e fai clic su Il prossimo.

Trigger nella campagna di feedback

trigger definire quando e dove viene mostrata ogni campagna di feedback. Mouseflow offre una gamma di opzioni per definire i trigger. Ad esempio, nello screenshot sopra:

  1. La campagna di feedback verrà caricata non appena la pagina viene caricata.
  2. Caricherebbe per tutti i visitatori, indipendentemente dal fatto che siano utenti registrati o altri utenti segmentati.
  3. La campagna si carica in tutte le pagine (anche se è una buona idea non mostrarla nella pagina di accesso!)
  4. Un’opzione importante: il modulo della campagna viene mostrato una sola volta per utente.

Dopo aver definito i trigger, fai clic su Il prossimo procedere.

Uccidi l’interruttore per una campagna di feedback in Mouseflow

Infine, puoi scegliere di attivare la campagna, immediatamente dopo la creazione.

Tuttavia, è una buona idea testare prima la campagna nel sito live, limitandola a una pagina non indicizzata o meno popolare e vedere se i dati vengono raccolti correttamente. Dopo aver verificato che la campagna funziona, puoi distribuirla in tutto il sito.

Quello che mi piace di Mouseflow

L’interfaccia intuitiva del mouseflow e le molteplici opzioni di tracciamento lo rendono un ottimo punto di partenza per l’analisi delle mappe di calore.

Il modello Freemium

prezzi del mouse

Modello di prezzo del flusso del mouse

Mouseflow opera su un modello freemium, offrendoti 200 crediti gratuiti ogni mese.

Ogni credito equivale a una sessione registrata. Tuttavia, i crediti sono limitati a 200 al mese, il che significa che se non lo usi, lo perdi.

Simile a MailChimp (il mio fornitore di servizi di posta elettronica preferito), Mouseflow mi dà la flessibilità di provare il servizio prima di impegnarmi. Inoltre, rispetto agli altri servizi di analisi delle mappe di calore, Mouseflow ha una strategia di prezzi piuttosto competitiva.

Compatibilità con WordPress integrata

plugin per wordpress mouseflow

Dashboard del plug-in Mouseflow in WordPress

Mouseflow supporta integrazioni con più strumenti (ne parleremo più avanti), incluso WordPress. Per iniziare a tracciare il tuo sito WordPress con Mouseflow, scarica semplicemente il Mouseflow per WordPress plug-in e attivarlo.

Una nuova voce chiamata Mouseflow dovrebbe apparire nella barra di sinistra nella dashboard di WordPress.

aggiunta del codice di monitoraggio del sito Web nel flusso del mouse in wordpress

Inserimento del codice di monitoraggio di Mouseflow in WordPress

Clicca su Codice di monitoraggio per inserire il codice di monitoraggio nel tuo sito WordPress. Puoi trovare le informazioni sul codice di monitoraggio per il sito dal tuo account Mouseflow, sotto impostazioni.

impostazioni del sito Web nel flusso del mouse per wordpress

Informazioni sul sito in Mouseflow

Al termine, Mouseflow inizierà a registrare le sessioni nel tuo sito WordPress.

Altre cose interessanti

Nuovo processo di onboarding degli utenti di Mouseflow

Mi piace il processo di onboarding dei nuovi utenti di Mouseflow, che mi ha fatto conoscere tutte le varie opzioni nella dashboard. Ero attivo e funzionante in meno di 10 minuti, senza fare riferimento alla knowledge base. Hanno anche dei fantastici video di allenamento, organizzati ordinatamente in sei categorie.

Integrazione di terze parti 

Mouseflow si integra con oltre trenta software di terze parti

Mouseflow supporta molteplici integrazioni di terze parti, dal CMS al software di marketing fino al software avanzato di gestione dei tag. Al momento della scrittura, Mouseflow supporta 30 integrazioni native, raggruppate in sei categorie principali:

  1. Sistemi di gestione dei contenuti: Oltre a WordPress, Mouseflow si integra con Joomla, Drupal, Blogger e buoni siti Web HTML5. Si integra anche con i più famosi costruttori di siti come Squarespace e Weebly. Wix deve ancora ottenere un’integrazione dedicata.
  2. E-Commerce: Mouseflow si integra con i principali software di e-commerce open source come Prestashop, Magento, 3dcart e soluzioni a pagamento popolari come Shopify.
  3. Analytics: Puoi integrare i dati di Mouseflow con i più diffusi software di analisi come Google Analytics, Adobe Analytics e quelli specializzati come Kissmetrics e Coremetrics.
  4. Marketing: Mouseflow supporta i principali software di marketing come Hubspot, Instapage, Unbounce, Optimizely e altri.
  5. Assistenza clienti: Il supporto clienti in tempo reale e utile è un requisito fondamentale per un’azienda di successo e per la sua stabilità a lungo termine. Mouseflow si integra anche con i principali servizi di assistenza clienti e helpdesk come Zendesk, Olark, Freshdesk e Zopim.
  6. Gestione tag: L’attribuzione è la chiave per misurare i tuoi sforzi di marketing e il ROI. Esistono software avanzati di gestione dei tag come Segment.io e Google Tag Manager. Mouseflow si integra nativamente con questi, insieme a Ensighten e Tealium.

Oltre a questo, Mouseflow ha anche un potente API REST, utilizzando il quale è possibile accedere ai dati da qualsiasi portale personalizzato.

Clientela del mouse

Mouseflow ha una clientela entusiasta

Mouseflow è utilizzato da alcuni dei più grandi nomi del settore tra cui Hubspot, Optimizely e Intuit. Al momento in cui scriviamo, la loro base di clienti è oltre 100.000.

Avvolgendo

L’analisi dei siti Web è un settore in forte espansione nell’attuale economia a deficit di attenzione. Milioni di dollari vengono investiti nel finanziamento di nuove ricerche e soluzioni per analisi e attribuzione. Mouseflow è un inizio perfetto per qualsiasi operatore di marketing per conoscere le basi dell’analisi delle mappe di calore.

Facciamo un breve riassunto di ciò che abbiamo coperto finora:

  1. Cosa sono le mappe di calore?
  2. Come la registrazione e la riproduzione della sessione aiutano nell’analisi del comportamento dell’utente
  3. Funzionalità del mouseflow tra cui mappe di calore (clic, movimento, attenzione, scorrimento e geo), canalizzazioni, moduli e campagne di feedback.
  4. Come configurare WordPress e Mouseflow
  5. Raffredda le cose su Mouseflow, compresa la sua integrazione di oltre 30 terze parti e il piano per sempre gratuito.

Come sempre vi lascio con una domanda. Stai utilizzando l’analisi della mappa di calore nel tuo sito? In tal caso, quale software stai usando? Funzionalmente è meglio di Mouseflow? Fateci sapere nei commenti qui sotto!

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map