Aggiungi splendide diapositive al tuo sito Web con il cursore MotoPress per WordPress

MotoPress è ben noto nella comunità di WordPress per il plug-in per WordPress dell’editor di contenuti per la creazione di pagine. Dal loro lancio lo scorso anno, MotoPress ha aggiunto più prodotti al proprio portafoglio, inclusi plug-in aggiuntivi e temi WordPress.


Nel febbraio di quest’anno hanno rilasciato MotoPress Slider; il loro secondo maggiore plugin per WordPress. Il plug-in è reattivo, quindi le diapositive ti aiutano a creare un bell’aspetto su qualsiasi dispositivo. Diamo un’occhiata più da vicino a cosa può fare il cursore MotoPress.

Configurazione di un nuovo cursore MotoPress

MotoPress Slider è incredibilmente facile da configurare. Quando scegli di creare un nuovo dispositivo di scorrimento, ti vengono presentate tre brevi pagine delle impostazioni. C’è una scheda per le impostazioni del cursore, i controlli e l’aspetto.

Nella scheda delle impostazioni del dispositivo di scorrimento è possibile assegnare un nome al dispositivo di scorrimento e all’alias utilizzati per lo shortcode del dispositivo di scorrimento. Il dispositivo di scorrimento può essere reso a tutta larghezza oppure è possibile definire la dimensione predefinita della griglia. Il ritardo della presentazione può essere impostato anche in quest’area. Se preferisci, la presentazione può essere disabilitata.

Nuove impostazioni del dispositivo di scorrimento

Nove controlli del dispositivo di scorrimento possono essere abilitati o disabilitati nella scheda successiva. Puoi configurare controlli come frecce, pulsanti di riproduzione, contatori e altro.

Nuovi controlli a scorrimento

Nella scheda Aspetto è possibile definire la dimensione di pixel predefinita per gli schermi di telefoni, tablet e desktop. Le impostazioni originali sono visualizzate fino a 767 pixel utilizzando il layout del telefono, qualsiasi cosa tra 768 e 991 pixel utilizza il layout del tablet e qualsiasi cosa oltre 992 pixel utilizza il display del desktop.

È possibile applicare una classe CSS personalizzata al dispositivo di scorrimento. C’è anche una casella in cui è possibile aggiungere un codice CSS personalizzato.

Nuovo aspetto del dispositivo di scorrimento

Una pagina delle impostazioni separata si trova nel menu di amministrazione del dispositivo di scorrimento MotoPress che consente di disabilitare il dispositivo di scorrimento per gruppi di utenti specifici.

Impostazioni dei gruppi di utenti di MotoPress Slider

Non preoccuparti troppo delle impostazioni del dispositivo di scorrimento. I valori predefiniti dovrebbero andare bene per la maggior parte di voi e c’è un pulsante nella parte inferiore dell’area di creazione del dispositivo di scorrimento che consente di restituire e modificare le impostazioni in qualsiasi momento.

Aggiunta di diapositive al nuovo cursore MotoPress

Nell’area successiva è possibile aggiungere diapositive al dispositivo di scorrimento. Di seguito puoi vedere uno screenshot di quest’area. A prima vista può sembrare un po ‘scoraggiante, tuttavia è molto facile da capire una volta che sai dove si trova tutto.

Pagina di creazione delle diapositive MotoPress

Nella parte superiore sono presenti sette schede: Generale, colore, immagine, video, collegamento, visibilità e misc. Un’anteprima del dispositivo di scorrimento domina il cuore della pagina e sotto troverai le opzioni per l’aggiunta di testo, immagini, pulsanti e video. Ogni tipo di contenuto è noto come livello e questi livelli vengono visualizzati sul lato destro della pagina.

Puoi riorganizzare l’ordine dei livelli usando il trascinamento della selezione. Il posizionamento dei livelli funziona allo stesso modo delle applicazioni grafiche come Photoshop, con priorità data al livello in alto. Nel mio esempio sopra, ho due livelli: Immagine e testo. Se dovessi posizionare il livello HTML dopo l’immagine, il testo non sarebbe visibile.

L’interfaccia funziona davvero bene. Quando si seleziona un livello nell’area di disegno principale, le impostazioni per quel livello verranno visualizzate al di sotto. Facendo clic su Elimina sulla tastiera, il livello verrà rimosso dalla diapositiva. Sono disponibili anche due pulsanti di eliminazione: uno elimina il layer selezionato, l’altro elimina tutti i layer.

I livelli possono essere trascinati nell’area di disegno. Quando lo fai, vedrai cambiare le coordinate X e Y. Questo è utile in quanto significa che puoi posizionare i livelli su più diapositive nella stessa identica posizione (che è molto utile per posizionare contenuti come il testo). Una griglia a nove riquadri può anche essere utilizzata per posizionare i livelli ad es. in alto a sinistra, al centro, in basso a destra, ecc.

Dozzine di animazioni possono essere utilizzate per la dissolvenza in entrata e in uscita. Ciò include dissolvenze, zoom, ribaltamenti e rimbalzi. I livelli possono essere visualizzati e / o nascosti in un determinato momento (in millisecondi). Questa è, a mio modesto parere, una delle migliori caratteristiche del plugin in quanto consente di visualizzare i livelli esattamente quando si desidera che vengano visualizzati.

Sono disponibili anche stili predefiniti, ma se preferisci, puoi definire classi CSS personalizzate per un determinato livello.

Opzioni di animazione

Nella scheda generale, puoi assegnare un nome alla diapositiva e scegliere se pubblicare o salvare la diapositiva come bozza. In questo modo puoi essere creativo e salvare le tue diapositive prima di andare a vivere con loro.

La scheda colore consente di selezionare un colore o una sfumatura per lo sfondo della diapositiva. Una cosa che mi ha infastidito è che non c’era una ruota dei colori per selezionare i colori. Devi inserire manualmente il codice esadecimale. Spero che questo sia qualcosa che affronteranno in una versione futura del plugin. L’opzione gradiente consente di definire due colori e l’angolo a cui viene applicato il gradiente.

Impostazioni colore cursore MotoPress

Se non si desidera un colore uniforme o uno sfondo sfumato, è possibile utilizzare un’immagine. Puoi selezionare un’immagine dalla tua libreria multimediale di WordPress o definire un URL di immagine esterno. È possibile definire tutti gli attributi di dimensione, ripetizione e posizione.

Impostazioni immagine del cursore MotoPress

MotoPress Slider supporta anche sfondi video. Se preferisci, i video possono essere inseriti nelle diapositive usando i livelli. Puoi visualizzare video da YouTube, Vimeo, la tua libreria multimediale o un URL esterno.

Impostazioni video del cursore MotoPress

Le diapositive possono essere rese collegabili. È possibile impostare gli attributi ID collegamento, classe, rel e titolo. Quando un visitatore fa clic sulla diapositiva in questione, verrà indirizzato all’URL definito. Poiché i collegamenti sono configurati su una diapositiva per diapositiva, è possibile fare in modo che alcune diapositive si colleghino a siti Web esterni e non ad altri.

Impostazioni di collegamento del cursore MotoPress

Le diapositive possono essere riservate agli utenti che hanno effettuato l’accesso. Questo potrebbe essere usato per visualizzare solo le diapositive per gli utenti registrati. Puoi anche rendere attive le diapositive durante un periodo di tempo specifico. Questo potrebbe essere usato per una varietà di usi. Ad esempio, è possibile creare diapositive per promuovere un concorso durante la prima settimana di dicembre.

Impostazioni di visibilità del cursore MotoPress

Nell’ultima scheda puoi definire un nome di classe CSS e un ID per la tua diapositiva. Come ho notato prima, puoi anche dare uno stile ai singoli livelli all’interno della diapositiva usando le classi CSS personalizzate.

Impostazioni varie del cursore MotoPress

Dopo aver creato la diapositiva, è possibile salvare la diapositiva utilizzando il pulsante Salva nella parte inferiore della pagina. Facendo clic sul pulsante di chiusura si accederà all’elenco delle diapositive, ovvero tutte le diapositive create per quel particolare dispositivo di scorrimento.

Puoi modificare, duplicare o eliminare diapositive esistenti. La duplicazione di una diapositiva è un’opzione utile se si desidera creare una diapositiva simile. In caso contrario, è possibile creare una nuova diapositiva da zero.

Elenco di diapositive di scorrimento MotoPress

Infine, puoi inserire il dispositivo di scorrimento completato nel tuo sito Web utilizzando l’alias di shortcode definito per il dispositivo di scorrimento.

Il cursore MotoPress

Dicono che la bellezza sia negli occhi di chi guarda, tuttavia sono rimasto molto colpito da ciò che poteva fare MotoPress Slider. Non ci vuole molto per inserire sfondi, testo, immagini, pulsanti e video personalizzati.

Esempio di slider MotoPress

Se visiti la pagina delle informazioni principali per MotoPress Slider, vedrai un ottimo esempio di ciò che può essere ottenuto utilizzando il plug-in. Evidenzia come i livelli e ritardando il caricamento dei livelli possono essere utilizzati per creare cursori professionali in pochi minuti. Il modo in cui i livelli appaiono nel tempo durante una diapositiva dà l’impressione che tu stia guardando una presentazione video (anche quando i video non vengono utilizzati). È un semplice effetto che trasforma davvero le diapositive.

Esempio di slider MotoPress

Prezzi

MotoPress ha adottato uno schema tariffario equo per il suo plugin slider. La loro licenza personale viene venduta a $ 19 e offre un anno di supporto e aggiornamenti per un sito Web. Al dettaglio a $ 49, la licenza commerciale aumenta il limite del sito Web da uno a cinque siti Web.

Prezzi degli slider MotoPress

La licenza per sviluppatori viene venduta a $ 99. Offre il supporto prioritario per gli sviluppatori e offre un anno di supporto e aggiornamenti a un numero illimitato di siti Web. Le multilicenze sono disponibili anche se desideri impacchettare MotoPress Slider in un prodotto tutto tuo.

Il cursore MotoPress è al 100% GPL. Per ottenere aggiornamenti automatici e supporto per il plug-in è necessaria una licenza, tuttavia il plug-in è ancora completamente utilizzabile se questa chiave di licenza non viene inserita.

Pensieri finali

Tutti i plugin di scorrimento di WordPress hanno una curva di apprendimento e MotoPress Slider non è diverso. Devi dedicare almeno venti o trenta minuti a giocare con le diapositive fino a quando non inizi a capire di cosa è capace il plugin.

Dopo un breve periodo di utilizzo del plugin, ho avuto un paio di momenti “Aha” quando ho iniziato a capire come funzionava tutto. Il primo è quando ho capito come ottenere il massimo dagli strati. Il secondo è quando ho imparato come utilizzare le animazioni per sfumare e sfumare testo, pulsanti e immagini. Tuttavia, la funzione che mi ha davvero fatto apprezzare il potenziale del cursore MotoPress è stata l’opzione per ritardare la visualizzazione dei livelli. Ciò consente di utilizzare molti trucchi di presentazione interessanti, come il gocciolamento di testo per i visitatori del sito Web e la comparsa di immagini e pulsanti nei punti chiave della diapositiva.

Una volta che hai imparato queste semplici tecniche, sono fiducioso che sarai in grado di creare diapositive professionali utilizzando MotoPress Slider. Se hai bisogno di ispirazione, ti consiglio di controllare il dispositivo di scorrimento che viene visualizzato su MotoPress in quanto evidenzia ciò che può essere ottenuto utilizzando semplici livelli di testo e immagine.

Spero che questo look di MotoPress Slider ti sia piaciuto. In tal caso, ti incoraggio a iscriverti alla newsletter di WPExplorer per ricevere aggiornamenti gratuiti dei nostri ultimi articoli e ottimi suggerimenti, trucchi e offerte WordPress.

Grazie per aver letto.

Kevin

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me