Query SQL per risparmiare tempo per WordPress

Nome utente di accesso amministratore modifica SQL

Se sei il proprietario di un sito Web WordPress, ci sono molte cose di cui occuparti.


Aggiornamento costante del contenuto del tuo blog, aggiunta di nuovi prodotti, modifica dei prezzi e non menzioniamo nemmeno l’aggiornamento regolare dei plug-in, fornendo a uno sviluppatore l’accesso e facendo molte altre cose come parte della routine quotidiana di WordPress.

A volte, se hai bisogno di modificare le impostazioni, trovi un tutorial di una lunga pagina web con molte istruzioni per eseguire una singola azione. E se sapessi che la maggior parte di queste modifiche può essere modificata con una semplice query SQL, un comando che esegui nel menu del gestore database.

Dato che sei una persona impegnata e risparmiare tempo è una priorità, ecco le query SQL di base che ti aiuteranno a ottenere i risultati in pochi minuti.

Primi passi

Quando è presente più di un sito Web nel proprio account di hosting, prima di eseguire query SQL, è necessario assicurarsi di modificare il database corretto. Puoi trovare il nome del database assegnato a una specifica installazione di WordPress nel tuo wp-config.php file sulla stringa:

define ("DB_NAME", "yourdbname")

WordPress Definisci database

Inoltre, prestare attenzione al prefisso della tabella, poiché sarà necessario specificarlo una volta in esecuzione dei comandi SQL. Si trova nello stesso file nella parte inferiore delle impostazioni della pagina.

Prefisso tabella WordPress

In questo esempio sopra, il nome del database è _wp622. Il prefisso della tabella è wpc7_. Ora, quando lo sappiamo, andiamo al gestore del database. La maggior parte dei pannelli di controllo utilizza PHPMyAdmin per la gestione del database.

phpMyAdmin

Una volta che sei lì, trova il nome del tuo database nell’elenco e fai clic su di esso:

Seleziona il database

Prima di apportare qualsiasi modifica, assicurarsi di creare un backup per questo database, per poterlo ripristinare rapidamente nel caso in cui qualcosa vada storto.

Copriamo come eseguire il backup di WordPress in dettaglio nella nostra guida generale per il backup. Ma per darti una rapida guida, scegli il Esportare opzione, scegli il metodo e il formato in base alle tue esigenze e premi Partire (qui abbiamo impostato tutte le opzioni predefinite):

Esporta database

Una volta fatto, sei sicuro di procedere. Premere il menu SQL e iniziamo:

Menu SQL

Sostituisci URL

Se prevedi di aggiornare l’URL del tuo sito Web aggiungendo il certificato SSL al tuo sito Web o apportando altre modifiche, assicurati di utilizzare il seguente comando:

AGGIORNA wp_options SET option_value = sostituisci (option_value, 'http://www.oldurlofthewebsite.com', 'http://www.newurlofthewebsite.com') WHERE option_name = 'home' OR option_name = 'siteurl';

Supponiamo che il mio URL sia https //: e il mio nome di dominio sia example.com. In questo caso, devo modificare il nome della tabella wp_options e l’URL stesso:

AGGIORNA wpc7_options SET option_value = sostituisci (option_value, 'http://www.example.com', 'https://www.example.com') WHERE option_name = 'home' OR option_name = 'siteurl';

SQL Sostituisci nome sito

E attendi un messaggio di successo.

Messaggio di successo SQL

Perché è così importante vederlo? Se premi Partire ma ci sono alcuni errori nella query, il sistema non sarà in grado di soddisfare la richiesta e riceverai errori nel senso che l’esecuzione non è riuscita. L’errore apparirà come segue e indicherà il motivo per cui il processo non è riuscito.

Messaggio di errore SQL

Tieni presente che questo comando è di base e sostituirà solo l’URL principale del tuo sito Web, quindi se prevedi di cambiare il nome di dominio del tuo sito Web da example.com a test.net, dovrai modificarlo includendo tutti i tabelle in cui viene incontrato l’URL del tuo sito Web come wp-posts, wp-postmeta e si occupano anche delle tabelle con righe contenenti URL generato da plugin (ad esempio, WooCommerce).

Per farlo, avrai bisogno almeno formazione SQL di base. Un’altra opzione sarebbe quella di aprire il database che hai esportato in qualsiasi editor di testo e con Ctrl + H sostituire tutte le menzioni del tuo vecchio dominio con quello nuovo. Se questo sembra troppo complicato, esiste una varietà di altri strumenti che aiutano ad automatizzare questo processo (come il interconnect / it cerca e sostituisci database sceneggiatura o Migliore ricerca e sostituzione plug-in basato sullo stesso script) mentre si carica il file nella cartella del sito Web per il sito di lavoro e lo si apre in un browser.

Crea un nuovo utente amministratore

Se è necessario aggiungere un nuovo utente con ruolo di amministratore all’installazione, sarà necessario utilizzare il comando seguente e modificarlo in base alle proprie preferenze:

INSERISCI IN `wp_users` (` user_login`, `user_pass`,` user_nicename`, `user_email`,` user_status`)
VALUES ('yourlogin', MD5 ('yourpassword'), 'firstname lastname', '[email protected]', '0');

INSERISCI IN `wp_usermeta` (` umeta_id`, `user_id`,` meta_key`, `meta_value`)
VALORI (NULL, (Seleziona max (id) DA wp_users),
'wp_capabilities', 'a: 1: {s: 13: "administrator"; s: 1: "1";}');

INSERISCI IN `wp_usermeta` (` umeta_id`, `user_id`,` meta_key`, `meta_value`)
VALUES (NULL, (Seleziona max (id) FROM wp_users), 'wp_user_level', '10');

Si noti che sarà necessario modificare le tabelle e i valori di accesso in base alle proprie esigenze nome utente e banche dati.

Voglio creare un utente MyDeveloper con la password la mia password, il nome del mio sviluppatore è John Doe e l’email è [email protected]. Quindi la mia query apparirà come segue:

INSERISCI IN `wpc7_users` (` user_login`, `user_pass`,` user_nicename`, `user_email`,` user_status`)
VALUES ('Mydev', MD5 ('mypassword'), 'John Doe', '[email protected]', '0');

INSERISCI IN `wpc7_usermeta` (` umeta_id`, `user_id`,` meta_key`, `meta_value`)
VALORI (NULL, (Seleziona max (id) DA wp_users),
'wp_capabilities', 'a: 1: {s: 13: "administrator"; s: 1: "1";}');

INSERISCI IN `wpc7_usermeta` (` umeta_id`, `user_id`,` meta_key`, `meta_value`)
VALUES (NULL, (Seleziona max (id) FROM wpc7_users), 'wp_user_level', '10'

SQL Crea un nuovo utente amministratore

Tieni presente che non è necessario modificare i nomi delle righe (ad es. wp_user_level o gioca con i numeri 0, 10, 13 in quanto significano il ruolo dell’utente e i diritti corrispondenti. Una volta fatto, premo Partire.

L’output dovrebbe mostrare i risultati positivi come i seguenti:

SQL Crea un nuovo utente Admin Risultati

Modifica nome utente accesso amministratore

Per modificare il nome di accesso del nome utente, tornare alla scheda MySQL ed eseguire il comando seguente:

UPDATE wp_users SET user_login = 'newlogin' DOVE user_login = 'admin';

Supponiamo che il tuo nome utente predefinito sia MyDeveloper, quello che hai creato prima e che desideri impostare secureduser invece di esso. Nel nostro caso particolare, eseguiamo il seguente comando, poiché abbiamo anche il prefisso predefinito wp7c_:

AGGIORNAMENTO wpc7_users_users SET user_login = 'secureduser' WHERE user_login = 'mydeveloper';

L’output corretto è il seguente:

Nome utente di accesso amministratore modifica SQL Operazione riuscita

Cambia password amministratore

Seguendo le regole di sicurezza delle normali modifiche alla password, potresti anche voler cambiare la password per il tuo secureduser. Ecco la query per questo:

AGGIORNAMENTO wp_users SET user_pass = MD5 ('new_password') WHERE user_login = 'youruser';

Per questo particolare comando di modifica password, il nostro comando è il seguente:

AGGIORNAMENTO wpc7_users SET user_pass = MD5 ('$ tR0ngP @ s $ w03D') DOVE user_login = 'secureduser';

SQL Cambia password amministratore

stampa Partire e attendi il messaggio di successo:

SQL Cambia password amministratore Operazione riuscita

Elimina spam

Per gli utenti che pubblicano molti post e lasciano i commenti aperti per l’interazione, il problema con i commenti spam può diventare davvero doloroso. Mentre puoi filtrare i commenti mediante l’approvazione manuale, probabilmente vorrai trovare un modo per eliminare rapidamente tutto ciò che non hai approvato. Ecco come:

ELIMINA DA wp_comments DOVE wp_comments.comment_approved = 'spam';

Se personalizzato per il caso particolare di cui stiamo discutendo qui:

ELIMINA DA wpc7_comments DOVE wpc7_comments.comment_approved = 'spam';

SQL Elimina spam

Nota: il prefisso deve essere modificato in entrambi i luoghi in cui si è incontrato, da allora wp_comments.comment_approved è il campo separato nella tabella.

Ecco l’output riuscito:

SQL Elimina spam successo

Elimina tutti i commenti post non approvati

Ad un certo punto, potresti rendersi conto che sei stanco di filtrare e leggere i commenti per gli articoli prima di prendere la decisione finale di pubblicarli, quindi desideri eliminarli. C’è un comando per quello:

ELIMINA DA wp_comments DOVE comment_approved = 0

Si noti che il comment_approved la sezione non necessita di modifiche poiché questa scheda rappresenta la funzione predefinita nella tabella che è immutabile.

Il comando modificato ha il seguente aspetto:

ELIMINA DA wpc7_comments DOVE comment_approved = 0

SQL Elimina commenti non approvati

Una volta fatto, puoi vedere il solito risultato per i comandi eseguiti correttamente:

SQL Elimina commenti non approvati riusciti


Anche se può sembrare che seguire le istruzioni potrebbe richiedere più tempo del fare semplicemente le cose manualmente, non è così. Più grande è il tuo sito Web, più tempo devi dedicare a esso. Una singola azione eseguita separatamente per 10 post e si finisce con 10 volte più tempo speso per l’esecuzione.

Quindi, in effetti, risparmi un sacco di tempo prezioso eseguendo questi comandi e puoi usare questo tempo su cose più importanti come la pianificazione dei contenuti o la ricerca di idee di ispirazione.

Buon blog!

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map