Guida rapida all’aggiornamento di WordPress – Perché e come aggiornare

Guida rapida all'aggiornamento di WordPress - Perché e come aggiornare

Sappiamo tutti che WordPress è un popolare sistema di gestione dei contenuti, che utilizza software open source per aiutare gli utenti a configurare facilmente blog e siti Web. Proprio come qualsiasi altro software, viene aggiornato regolarmente per stare al passo con le crescenti esigenze degli utenti. Il team di WordPress aggiorna costantemente le funzioni principali di WordPress, corregge regolarmente i bug e rilascia aggiornamenti di sicurezza. E per mantenere il tuo sito Web WordPress al top, anche tu devi apportare queste modifiche all’installazione di WordPress.


Questo post è una guida rapida per l’aggiornamento di WordPress. Spiegheremo esattamente perché e cosa dovresti aggiornare regolarmente. Iniziamo!

Perché dovresti aggiornare WordPress?

Ci sono molti motivi per cui dovresti aggiornare WordPress regolarmente.

1. Nuove caratteristiche: Se desideri includere nuove funzionalità in bundle in una versione di WordPress rivista, dovrai eseguire l’aggiornamento. Ad esempio, WordPress 5.0 ha introdotto il generatore di contenuti Gutenberg. Che, se desideri utilizzare per impostazione predefinita, dovrai aggiornare il core di WordPress.

Lo stesso vale per il nuovo tema predefinito rilasciato con ogni versione di WordPress. Se ti piacciono le nuove funzionalità offerte da Twenty Nineteen e vuoi aggiungerlo al tuo sito, dovrai aggiornarlo.

2. Migliora la compatibilità con i plugin: Spesso accade che molti autori di plugin controllino il loro lavoro per vedere se i plugin rimangono compatibili con il core di WordPress dopo un importante aggiornamento. Aggiornano i plugin, quando necessario. Perché questi plugin funzionino senza alcun conflitto sul tuo sito, potresti trovare necessario l’aggiornamento a una versione compatibile di WordPress.

3. Correzione di bug: Molte piccole anomalie potrebbero essere note dopo un importante aggiornamento. Quindi WordPress rilascia aggiornamenti minori per correggere questi bug e dovresti apportare anche queste modifiche.

4. Migliora le prestazioni: Un aggiornamento può anche aggiungere funzioni che tonificano le prestazioni di WordPress. Può aggiungere capacità e funzionalità che migliorano le prestazioni generali.

5. Sicurezza: Con oltre il 33% di tutti i siti Web basati su WordPress, è un obiettivo allettante per gli hacker. Il team di WordPress e la community di WordPress sono attenti alle vulnerabilità della sicurezza e le risolvono rapidamente. Per proteggere il tuo sito Web, devi essere sicuro di eseguire anche questi aggiornamenti sul tuo sito.

Cosa dovresti aggiornare?

Ecco cosa devi monitorare e aggiornare:

  • Core di WordPress – maggiore e minore
  • Temi
  • plugin

Allo stesso tempo, controlla anche gli aggiornamenti disponibili per temi e plugin di terze parti, se ne hai installato uno. Esistono molti pericoli legati a plug-in e temi obsoleti, quindi ti consigliamo di tenerli sempre aggiornati!

Come aggiornare WordPress: panoramica

Questi semplici passaggi ti aiuteranno a mantenere aggiornata l’installazione di WordPress,

1. Una precauzione importante prima di aggiornare WordPress: Effettua sempre il backup del tuo sito WordPress prima di apportare modifiche importanti. Ho aggiornato la mia installazione di WordPress molte volte senza intoppi. Tuttavia, la mia è una vera installazione snella con pochi temi e plugin. Per un sito Web con più temi e molti plug-in, l’aggiornamento può essere rischioso in caso di incompatibilità, quindi eseguire sempre il backup.

2. Cerca il log delle modifiche per capire cosa viene modificato: Se non hai bisogno di una funzione, puoi scegliere di non aggiornare WordPress.

3. Prova gli aggiornamenti in una versione di gestione temporanea del tuo sito: In questo modo, saprai se c’è qualche incompatibilità tra la tua installazione di WordPress e l’aggiornamento che stai cercando di effettuare. E se succede che qualcosa si interrompe, puoi passare alla risoluzione dei problemi prima di avviare le modifiche.

Il Plugin di gestione temporanea WP può creare una versione temporanea del tuo sito Web. Crea un duplicato del tuo sito Web live, incluso l’intero database, in una sottocartella dell’attuale installazione di WordPress. Puoi testare l’aggiornamento qui, prima di ripeterlo su un sito live. Un ulteriore vantaggio è che può aiutarti a evitare i tempi di inattività durante l’aggiornamento. Tuttavia, al momento, il plug-in non è in grado di inviare la versione aggiornata al sito Web live.

4. Installa gli aggiornamenti che desideri: Tieni presente che quando si tratta di aggiornamenti di sicurezza, non hai molta scelta e potresti doverli installare comunque.

5. Revisione:  Esamina il tuo sito Web, in particolare quelle funzionalità che sono state aggiornate.

Aggiornamento di WordPress

Puoi impostare WordPress per l’aggiornamento automatico usando piccoli frammenti di codice oppure puoi optare per gli aggiornamenti con un clic.

Aggiornamento con un clic

WordPress ha un sistema integrato che ti informerà ogni volta che è disponibile un aggiornamento. Lo vedrai sulla tua dashboard quando accedi a WordPress. Ecco uno screenshot dell’intestazione WordPress versione 4.7.

L’aggiornamento è semplicemente un processo con un clic. Al termine dell’aggiornamento, questa è la schermata che vedrai.

Se non hai l’abitudine di accedere regolarmente al tuo sito, potresti non essere nemmeno a conoscenza degli aggiornamenti. In tal caso, potresti voler seguire WordPress su Twitter o un influencer nella community (ahem – WPExplorer).

Oppure, semplifica la tua vita, passa all’hosting WordPress gestito. Ci sono molti motivi per cui pensiamo che sia il miglior hosting WordPress. Ma uno dei migliori è che se c’è un aggiornamento di sicurezza cruciale per WordPress, l’host gestito aggiornerà il tuo sito per te. Anche se questo potrebbe causare qualche singhiozzo, è molto più sicuro avere l’ultima versione di WordPress sul tuo sito e fare alcune modifiche piuttosto che dover recuperare da un hack.

Aggiornamenti automatici

WordPress è impostato per impostazione predefinita per l’aggiornamento modifiche minori automaticamente e quindi non li saprai nemmeno. Ma non è così aggiornamenti importanti.

Tuttavia, non tutti preferiscono gli aggiornamenti automatici in ogni momento. Esiste sempre il rischio che un aggiornamento possa non essere compatibile con qualsiasi plug-in o tema sul tuo sito. È anche possibile che tu non desideri attivare la funzione aggiunta dall’aggiornamento o che desideri semplicemente un maggiore controllo su ciò che è nella tua installazione.

In tal caso, puoi abilitare / disabilitare gli aggiornamenti automatici o modificarlo per applicarlo solo alle versioni minori / agli aggiornamenti principali apportando modifiche nella wp-config.php file.

Per abilitare gli aggiornamenti automatici principali, aggiungere la seguente riga,

define ('WP_AUTO_UPDATE_CORE', true);

Per disabilitare tutti gli aggiornamenti automatici (inclusi gli aggiornamenti minori),

define ('AUTOMATIC_UPDATER_DISABLED', true);

Se per qualche motivo, non vuoi armeggiare con il wp-config.php file, puoi anche gestire gli aggiornamenti aggiungendo filtri nel file functions.php del tuo tema o plugin.

Per disabilitare completamente gli aggiornamenti automatici,

add_filter ('automatic_updater_disabled', '__return_true');

Per disabilitare gli aggiornamenti secondari automatici,

add_filter ('allow_minor_auto_core_updates', '__return_false');

Per abilitare gli aggiornamenti principali automatici

add_filter ('allow_major_auto_core_updates', '__return_true');

Temi e plugin

Proprio come aggiorni WordPress, puoi anche aggiornare temi e plugin. Se sono disponibili aggiornamenti, riceverai una notifica in Dashboard> Aggiornamenti. E puoi aggiornarli usando il metodo con un clic.

Gli aggiornamenti automatici di temi e plugin sono disabilitati per impostazione predefinita. Per abilitarli, è possibile aggiungere filtri in functions.php file del tema o plugin. Gli autori di temi e plugin possono anche scegliere di inviare aggiornamenti automatici.

Per aggiornare automaticamente temi e plug-in, aggiungi semplicemente questo pezzo di codice a quello del tuo tema functions.php file o al plug-in.

add_filter ('auto_update_plugin', '__return_true');
add_filter ('auto_update_theme', '__return_true');

Molto probabilmente verranno forniti aggiornamenti a temi o plugin di terze parti in una cartella che dovrai scaricare. Disattiva la versione precedente, carica la nuova versione nella cartella e quindi riattiva il plug-in.

Tuttavia, se stai utilizzando temi o plugin premium di Themeforest o Codecanyon, puoi utilizzare il plug-in Envato Market per automatizzare anche gli aggiornamenti degli articoli premium. Per i dettagli, consultare la nostra guida completa ai plug-in Envato Market.

Alcuni punti da notare

Temi per bambini: Quando scegli di aggiornare un tema, qualsiasi personalizzazione che potresti aver fatto nel tema principale andrà persa. Questo non sarà il caso se stai utilizzando un tema figlio per eseguire la personalizzazione. Tuttavia, se stai utilizzando un tema figlio, dovrai tenere traccia degli aggiornamenti rilasciati per il tema e aggiornare manualmente.

Per verificare un aggiornamento plug-in: Nel caso in cui non sei sicuro di un aggiornamento del plug-in, puoi seguire questa guida completa da Chiedi a WP Girl.

Aggiornamenti automatici tramite plug-in: Puoi anche attivare gli aggiornamenti automatici per gli aggiornamenti principali su core, temi e plug-in, usando il Easy Update Manager collegare. Questo è rischioso, soprattutto se non sei bravo a risolvere i problemi. Tuttavia, considerando il numero di installazioni attive (oltre 200.000) del plug-in, molti utenti di WordPress scelgono di utilizzare il metodo di aggiornamento automatico.

Easy Updates Manager

Questo plugin sostituisce tutte le impostazioni relative all’aggiornamento. Ti consente di gestire tutti gli aggiornamenti – aggiornamenti maggiori e minori al core di WordPress, temi e plugin, aggiornamenti di sviluppo, aggiornamenti di traduzione e alcuni plugin di terze parti. Nasconde anche la tua versione di WordPress nel piè di pagina.

Concludere

La prossima volta che vedi una notifica di aggiornamento in WordPress, assicurati di non ignorarla. Controlla il log delle modifiche per capire cosa viene modificato e garantire la sicurezza e l’affidabilità del tuo sito Web aggiornando WordPress.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me