Guida dettagliata per iniziare un blog WordPress nel 2020

Come avviare un blog in 5 passaggi con WordPress

Ricordo ancora di aver incontrato WordPress per la prima volta. Ho deciso di iniziare un blog – ce l’avevo a malapena leggere un blog prima, figuriamene creato uno dei miei. Sebbene avessi alcune conoscenze HTML e CSS della vecchia scuola risalenti alla fine degli anni ’90 (quando ho creato un sito Web con nient’altro che blocco note e software FTP), ero fuori dal mio livello.


WordPress è il nostro modo preferito per aprire un blog perché è così facile da lavorare. Ma il fatto è che è altrettanto facile dimenticare quanto intimidatorio sia WordPress quando si avvia un blog per la prima volta. Qualcosa che offre così tante funzionalità non può essere completamente intuitivo per un principiante del blog. C’è così tanto da pensare su come includere impostazioni, temi, plugin e altro.

Tenendo presente quanto sopra, ho voluto creare una guida davvero semplice per iniziare a utilizzare il blog di WordPress. Questo è un osso semplice e senza fronzoli guida dettagliata per iniziare un blog che è pronto per essere visto dal mondo in generale.

Sommario:

Di seguito è riportato un elenco dei vari passaggi, quindi se hai già completato un passaggio (yay) di quello che puoi saltare fino al passaggio in cui ti trovi attualmente e se stai lavorando attraverso la guida puoi sempre aggiungere un segnalibro al passaggio corrente ” per tornare su di esso.

Passaggio 1: ottieni l’hosting di WordPress

Prima di iniziare un blog è necessario un posto per ospitare il tuo blog. Ci sono centinaia e forse migliaia di società di hosting disponibili sul web, ma non tutto l’hosting è lo stesso. La prima regola empirica è che nulla nella vita è gratuito, in particolare l’hosting. Quindi, se vedi un’azienda pubblicitaria completamente gratuita, nessuna stringa collegata all’hosting non la compra. Starai molto meglio investendo da $ 3 a $ 35 al mese in un piano di hosting decente.

Il miglior hosting WordPress

Bluehost Shared Hosting per WordPress

Bluehost è uno dei nomi più noti quando si tratta di web hosting. Offrono una varietà di piani, ma con il nostro link puoi catturare il tuo piano di hosting condiviso a partire da subito $ 2.95 / mo (per il primo anno, solo nuovi clienti). Questa è un’ottima opzione se hai appena iniziato e non hai ancora un budget sufficiente per investire nel tuo sito web.

Ottieni Bluehost per $ 2,95 / mese

Hosting WordPress gestito da volano

Flywheel è una società di hosting WordPress gestita che offre piani a partire da appena $ 23 / mo per piccoli blog (quando selezioni un piano annuale). Sono specialisti di WordPress e offrono molte risorse gratuite (ebook, libri di aiuto, video) che puoi usare per iniziare a diventare un professionista di WordPress.

Ulteriori informazioni sul volano

Hosting WordPress gestito da WP Engine

WP Engine offre piani di hosting WordPress gestiti ottimizzati a partire da $ 35 / mo, ma con il nostro link puoi risparmiare il 10% sul tuo primo pagamento (più altri 2 mesi gratuiti se ti registri per un piano annuale). Sebbene costino un po ‘di più rispetto ad altre società di hosting, sono esperti di WordPress ed è la nostra fiducia che ospita tutti i nostri siti Web.

3 mesi gratuiti su WP Engine

Ognuna di queste è un’ottima opzione per un nuovo blog. Bluehost offre piani attenti al budget che sono più che in grado di gestire un nuovo blog. Tuttavia, se puoi permetterti un po ‘di più ogni mese, ti consigliamo vivamente l’hosting specifico di WordPress da Flywheel o WP Engine (che è quello che usiamo) poiché gestiscono completamente il tuo server e gli aggiornamenti principali per te. Inoltre offrono backup e scansioni di sicurezza per rendere il tuo sito web più sicuro.

Ancora più importante, questi piani funzionano perfettamente WordPress. Questo è il nostro metodo preferito per avviare un blog poiché è facile da usare, offre tonnellate di fantastiche funzionalità ed è super flessibile (grazie a tutti i temi e i plugin disponibili).

Passaggio 2: installare WordPress e configurare le impostazioni

Come accennato, tutti e tre i piani di hosting che consigliamo sono completamente compatibili con WordPress e perfetti se si desidera avviare un blog. Dopo aver selezionato un piano, dovrai farlo installa e configura WordPress per il tuo sito web. A seconda dell’installazione host di WordPress può variare leggermente, ma non importa quale sia il tuo sito dovrebbe essere attivo e pronto per il blog in pochissimo tempo.

  • Bluehost presenta una rapida configurazione con un clic al momento dell’iscrizione. Accedi al tuo account e seleziona l’opzione “Installa WordPress” sotto sito web. Da lì segui semplicemente le istruzioni sullo schermo per selezionare il tuo nome di dominio e creare le informazioni di accesso dell’amministratore di WordPress. Puoi saperne di più su come installare WordPress con Bluehost nella nostra guida.
  • Volano viene fornito con WordPress preinstallato e pronto all’uso. Poiché i piani di hosting Flywheel ti consentono di installare un solo sito Web per piano di hosting, devi aggiungere un dominio (e creare i tuoi accessi di amministratore di WordPress) o migrare un sito Web con l’aiuto del team Flywheel (per iniziare.
  • Motore WP è anche un piano di hosting WordPress gestito, quindi non è necessario installare WordPress. Dovrai comunque aggiungere un nuovo dominio o migrare il tuo sito web (accedi e vai a Installa> Migrazione del sito se desideri spostare il tuo sito Web, quindi se stai spostando un sito Web o ne stai avviando uno nuovo, vai a Installa> Domini puntare sul tuo dominio). Se hai selezionato un piano Pro o superiore con WP Engine, puoi installare più siti Web sul tuo piano di hosting. Per aggiungere un nuovo passaggio del mouse su installazioni e fai clic su Inserisci opzione, quindi ripetere il processo di aggiunta del dominio.
  • Altri host: Se stai utilizzando un host diverso, nessun problema! Puoi installare WordPress su qualsiasi host (devi solo scaricare e installare manualmente WordPress).

Una volta che WordPress è installato e pronto, puoi andare al tuo URL su accedi a WordPress. Dovrebbe esserci un link al tuo login WordPress dal tuo account di hosting (di solito va a your-url.com/wp-login o wp-admin o qualcosa di simile). Usa il nome amministratore o l’e-mail e la password che hai creato durante la configurazione delle informazioni per il tuo account di hosting.

WordPress è altamente personalizzabile (in realtà è personalizzabile al 100% in quanto è un software open source), ma ai fini di questa guida mi riferisco alle impostazioni accessibili tramite la dashboard di WordPress. Se passi sopra il Menu Impostazioni nella barra laterale vedrai una serie di opzioni.

Potrebbe sembrare un elenco travolgente, ma non deve essere così: ci sono solo alcune impostazioni principali su queste pagine che devi preoccuparti in questa fase. Analizziamo ciascuno a turno.

Impostazioni generali di WordPress

Impostazioni di WordPress: Generale

In questa pagina le impostazioni più importanti sono i campi per inserire il tuo Titolo del sito e slogan. Puoi tornare indietro e cambiarli in qualsiasi momento, ma è bene avere un’idea di ciò che vuoi usare per questi fin dall’inizio per un marchio coerente. Il titolo sarà probabilmente solo il nome, il marchio o il nome del tuo sito (se si tratta di un blog personale), quindi è facile. Per il tuo slogan, pensa innanzitutto a cosa volevi aprire un blog. Dovrebbe descrivere di cosa tratta il tuo blog. Se lo desideri, puoi anche modificare il formato di data e ora da questa pagina.

Scrivere le impostazioni di WordPress

In questa sezione è possibile impostare a Categoria e tipo di posta predefiniti per i tuoi articoli. Visto che non hai ancora iniziato a scrivere sul blog, questa è una sezione a cui puoi tornare in un secondo momento. Non è un passaggio cruciale, anche se può aiutare ad accelerare il processo di blog di un paio di secondi se modifichi le impostazioni predefinite a tuo piacimento.

Lettura delle impostazioni di WordPress

Impostazioni di WordPress: Lettura

Dalla scheda di lettura vorrai impostare cosa Viene visualizzata la tua home page. In base al tema che stai utilizzando, potresti voler utilizzare i tuoi ultimi post sul blog o una pagina statica personalizzata. Maggiori informazioni su come impostare e modificare la tua home page di WordPress nella nostra guida.

Discussione sulle impostazioni di WordPress

Impostazioni di WordPress: discussione

Questa pagina contiene tutte le impostazioni relative ai commenti sul tuo sito. In questo momento le tue considerazioni principali dovrebbero essere su se consentirai o meno alle persone di pubblicare commenti e se cgli ommenti devono essere approvati manualmente. Ci sono altre opzioni che puoi sfogliare, anche se la maggior parte delle impostazioni predefinite dovrebbe funzionare bene

Media WordPress Impostazioni

Qui puoi trovare le opzioni di ritaglio per i media (immagini) che aggiungi al tuo sito web. WordPress include opzioni per miniature, dimensioni di ritaglio di immagini medie e grandi. Puoi semplicemente lasciarli o personalizzarli se desideri utilizzare le dimensioni predefinite nei tuoi post.

Permalink Impostazioni di WordPress

Impostazioni di WordPress: permalink

I permalink sono ciò che appare nella barra degli indirizzi del browser quando un visitatore si trova su una determinata pagina del tuo sito: è l’URL più la pagina univoca o l’identificatore del post. Ad esempio, il permalink per questa pagina è “get-start-wordpress-blogging”.

In questa pagina delle impostazioni ti verrà presentato un elenco di diversi formati di permalink. Per impostazione predefinita, WordPress è impostato per utilizzare l’ID post che non è molto carino. Invece generalmente preferiamo e raccomandiamo il Nome del post opzione dal momento che è facile da usare, è visivamente accattivante ed è una spinta in più per il tuo SEO (usare la tua parola chiave nel tuo slug è generalmente una buona cosa).

Nota: dopo aver selezionato una struttura di permalink e aver iniziato a pubblicare post, non è necessario modificarlo senza un po ‘di preparazione. Il cambio della struttura del permalink senza una corretta pianificazione ed esecuzione può causare collegamenti interrotti e errori 404 sul tuo sito Web, quindi fai attenzione e questi suggerimenti su come modificare i permalink in modo sicuro.

Bonus: il tuo profilo

Oltre alle impostazioni generali di WordPress, dovresti anche dare un’occhiata al tuo profilo utente, che puoi trovare sotto Utenti> Il tuo profilo o facendo clic sul tuo nome nella parte superiore destra dello schermo.

Impostazioni di WordPress: Profilo utente

I dettagli contenuti in questa schermata sono spesso visualizzati per temi (di solito come autore del post), quindi è importante dedicare qualche istante per assicurarsi che vengano inserite le informazioni corrette. Assicurati che Visualizza nome pubblicamente l’opzione a discesa è impostata sul nome che vuoi mostrare al mondo. Questo è definito da una scelta del tuo nome utente, nome e cognome o un soprannome. E se il tuo tema include il supporto per a bio non dimenticare di aggiungere anche quello.

Infine, dovrai anche impostare a gravatar (utilizzando lo stesso account e-mail dell’account di accesso di WordPress) con l’immagine che desideri utilizzare per il tuo profilo. Di solito ha senso un bel colpo alla testa, anche se puoi caricare qualsiasi immagine che ritieni appropriata.

Passaggio 3: scegli un tema WordPress per iniziare un blog

È qui che si imbattono nella maggior parte dei nuovi blogger: passano ore e ore alla ricerca di un tema perfetto. Quindi lasciami prendere un carico dalla tua mente: il tuo tema non è così importante quando hai appena iniziato. Il tuo unico obiettivo dovrebbe essere la creazione di contenuti e la diffusione in modo che le persone possano vederli. Non preoccuparti troppo del design del tuo sito fino a quando non avrai un pubblico considerevole che ti dirà se gli piace o no.

Per impostazione predefinita, vedrai il tema annuale di WordPress attivo sul tuo sito web. Automattic (la gente dietro WordPress) ne rilascia una nuova ogni anno e ognuna è orientata verso i blogger (il tema più recente Ventisette, ma ventotto diciotto è sulla buona strada). Ogni anno questo nuovo tema è in genere più che adatto a coloro che hanno appena iniziato a utilizzare WordPress per avviare un blog.

Temi predefiniti di WordPress

Ma a un certo punto probabilmente vorrai passare a un tema con più funzionalità per il tuo sito Web in crescita. Effettuare il passaggio è semplice: tutto ciò che devi fare è installare un nuovo tema. Basta andare a Aspetto> Temi> Aggiungi nuovo tramite la barra laterale. Fare clic sul pulsante per caricare il tema. Quindi selezionare il file zip del tema da caricare, installare il tema e quindi attivarlo. Ta-dah! Hai appena installato un delizioso tema premium con più funzioni e opzioni che otterrai in un tema gratuito.

Sebbene ci siano molti temi gratuiti e premium tra cui scegliere, non puoi davvero battere la qualità dei temi realizzati qui su WPExplorer. Ecco alcuni dei nostri preferiti.

Stile di vita chic ed eCommerce Premium WordPress Theme

blog chic wordpress e tema negozio

Informazioni e download Visualizza la demo

Chis è un tema di blogging adorabile ed elegante con il pieno supporto di WooCommerce. Ciò significa che è facile scrivere dei tuoi argomenti preferiti e altrettanto facile vendere i tuoi beni. Pulito eh?

Zero temi WordPress per blog gratuiti

tema blog zero wordpress

Informazioni e download Visualizza la demo

Zero è un’opzione di blogging pulita e minimale con una semplice navigazione nella barra laterale di sinistra. Ottimo per blog personali o di fotografia, Zero ha tutto ciò di cui hai bisogno senza essere gonfio. Inoltre è gratuito, quindi cosa non c’è da amare?

Temi WordPress per blog gratuiti Mesa

Tema WordPress gratuito di Mesa

Informazioni e download Visualizza la demo

Mesa è un tema di blogging WordPress in stile elegante e gratuito per i blog personali o professionali. Questo tema supporta tonnellate di formati di post e include utili opzioni di personalizzazione per aiutarti a iniziare.

Tema WordPress per Drag & Drop Ultimate multiuso e blogging

Vlogging a tema WordPress totale

Informazioni e download Visualizza la demo

Infine, come non menzionare Total? Il tema totale è proprio questo: una soluzione totale per qualsiasi tipo di sito Web, in particolare con te vuoi iniziare un blog. Con un generatore di pagine drag and drop avanzato, è possibile personalizzare facilmente opzioni di colore illimitate, caratteri Google personalizzati, portfolio e gallerie integrati, cursori premium, formati di post audio e video, generatore di intestazione, widget personalizzati e altro. Avvia un blog personale, gestisci un sito Web aziendale, pubblica i tuoi vlog, condividi ricette e altro ancora. Non c’è niente che Total non possa fare!

Ma questi sono solo alcuni dei nostri preferiti che ti faciliteranno l’avvio di un blog. Ora che hai selezionato il tema, è il momento di esaminare la scelta di alcuni plugin!

Passaggio 4: installare i plug-in consigliati

Se i temi sono i primi ostacoli per i nuovi blogger, i plug-in devono prendere il secondo posto. È fin troppo facile passare ore a installare un numero qualsiasi di plug-in prima di compiere qualsiasi operazione in termini di creazione di contenuti. È un grande momento succhiare.

In realtà tu non bisogno eventuali plugin per iniziare come blogger. WordPress è ben equipaggiato e pronto all’uso. Tuttavia, ci sono alcuni plugin che ti consiglio di installare e attivare per ottenere il massimo dal tuo blog.

Nota: ciascuno di questi plugin è gratuito e può essere installato navigando su Plugin> Aggiungi nuovo tramite la barra laterale. Quindi utilizza la casella di ricerca per cercare un plug-in gratuito nel repository (oppure fai clic per caricare un plug-in che hai scaricato altrove).

Quando hai trovato il plug-in che desideri, fai clic sul link “Installa ora”. Una volta installato il plug-in, ti verrà data un’opzione per attivare il tuo nuovo plug-in. Questo è tutto! Il plug-in è ora installato e attivato. La configurazione di ciascuno di questi plugin consigliati dovrebbe essere piuttosto semplice, ma se hai qualche semplice domanda puoi fare nella sezione commenti qui sotto, o visitare la pagina del plugin su WordPress.org per aprire un argomento di supporto.

Per la protezione antispam Prova Akismet

Akismet WordPress Spam Protection Plugin

Lo spam nei commenti può essere un problema enorme in seguito se non si imposta un blocco o due per bloccare gli spammer. Il plug-in numero uno per questo è di WordPress Akismet, e mentre ci sono altri plugin di spam disponibili, pensiamo che sia il miglior plug-in di protezione spam per WordPress. Akismet è abbastanza semplice da usare: basta installare, attivare e selezionare un livello di “rigidità”. Dopo che Akismet scansiona i tuoi commenti e sposta automaticamente i commenti sospetti nella tua cartella spam, tutto ciò che devi fare è ricordarti di svuotarlo.

Per aggiungere la condivisione sociale, considera AddThis

Aggiungi questo plugin di condivisione social

Vuoi che le persone condividano i tuoi contenuti, giusto? Quindi, se il tuo tema non supporta già la condivisione sui social, dovrai installare un plugin per questo. Una buona opzione gratuita è Aggiungi questo. Il loro plugin gratuito per la condivisione social aggiunge opzioni per oltre 200 social network, tonnellate di stili di pulsanti e molte posizioni (barra laterale, intestazione, widget, contenuto ecc.) Tutte gratuite. Se vuoi vedere le tue analisi o avere opzioni di condivisione più avanzate avrai bisogno di un premio Aggiungi questo account, ma per la maggior parte dei blogger solo il plugin offre molto.

Ottimizza il tuo SEO con Yoast

Yoast SEO

L’ottimizzazione dei motori di ricerca, o SEO in breve, è un aspetto essenziale di qualsiasi sito Web. Ma diventare un esperto SEO richiede anni e anche allora devi continuare ad imparare. Ecco perché plugin come Yoast SEO sono un componente aggiuntivo importante per gli utenti di WordPress. Ci piace Yoast SEO perché include opzioni SEO di base per breadcrumb, titoli, estratti, ottimizzazioni delle parole chiave e altro ancora.

Aggiungi Google Analytics con MonsterInsights

MonsterInsights Analytics per WordPress

Un ottimo modo per vedere il rendimento del tuo sito è tenere traccia delle visite al tuo sito tramite Google Analytics. Consulta la nostra guida su come impostare Google Analytics per il tuo sito Web, ma una volta creato un account e aggiunto il codice di monitoraggio al tuo sito Web, puoi iniziare a monitorare il tuo sito Web. Ovviamente puoi controllare manualmente il tuo account Google Analytics ogni giorno, ma WordPress è il CMS flessibile che offre tonnellate di plug-in facili da usare che integrano le tue analisi nella dashboard di WordPress. Noi raccomandiamo MonsterInsights poiché funziona bene con Yoast SEO: in questo modo puoi combinare la tua strategia SEO con il tuo monitoraggio SEO per ottenere risultati molto migliori.

Mantieni i backup di WordPress con VaultPress

VaultPress per WordPress

È sempre una buona idea pianificare il peggio, e uno dei migliori fail safe quando si avvia un blog con WordPress è fare backup regolari. VaultPress è un plug-in gratuito ma richiede un abbonamento premium per poter creare e mantenere backup completi del sito. Fa parte dei piani premium di Jetpack, che iniziano a soli $ 3,50 al mese (solo $ 39 all’anno) che è un prezzo molto basso per avere la completa tranquillità che il tuo sito Web ha un piano B. Se non desideri utilizzare un plugin per backup, nessun problema. Esistono diversi metodi gratuiti che puoi utilizzare per eseguire il backup di WordPress tramite il tuo piano di hosting o manualmente.

Passaggio 5: avviare il blog

A questo punto il tuo blog è quasi pronto per la produzione di contenuti e ci sono solo un altro paio di cose di cui occuparsi. Il primo è sbarazzarsi del post, della pagina e del commento di esempio che WordPress include per impostazione predefinita.

Elimina la pagina di esempio e post

Per prima cosa clicca su pagine voce di menu nella barra laterale. Sul tuo nuovissimo blog vedrai solo una pagina di esempio che puoi eliminare passando con il mouse sopra ciascuna e selezionando il Spazzatura opzione.

eliminazione di un post in wordpress

Per ora non è necessario creare nuove pagine, anche se potresti voler tornare in un secondo momento per creare una pagina Informazioni o Contatti. Al momento siamo concentrati su come far andare il tuo blog che non richiede nulla tranne i post. Quindi fare clic su Messaggi nella barra laterale e, proprio come con le tue pagine, elimina il post di esempio intitolato “Ciao mondo!”

Ora il tuo blog è fresco, pulito e pronto per le tue parole di saggezza.

Crea il tuo primo post

Diamo un’occhiata alla creazione del tuo primo post. Basta andare a Messaggi> Aggiungi nuovo tramite la barra laterale e ti verrà presentata una schermata simile a quella mostrata di seguito:

Scrivi il tuo primo post sul blog

Ci sono tre punti chiave di cui hai bisogno per pubblicare il tuo primo post (anche se abbiamo una guida dettagliata per pubblicare il tuo primo post su WordPress):

  1. Crea un titolo per il tuo post: Questo va nel campo direttamente sotto “Aggiungi nuovo post”. Renderlo chiaro, conciso e accattivante. È anche una buona idea includere la tua parola chiave.
  2. Scrivi il tuo contenuto: Questo si trova nella finestra principale dell’editor di testo che occupa la maggior parte dello schermo. Questo è un editor che vedi (che è WYSIWYG in breve), il che significa che puoi vedere le modifiche apportate con l’editor quando usi le opzioni incluse (grassetto, corsivo, dimensioni dei caratteri, collegamenti, ecc. ) o l’inserimento di file multimediali (immagini, collegamenti video, ecc.).
  3. Immagine, categoria e tag in primo piano: Se vuoi aggiungere un’immagine in primo piano ora è il momento di farlo. Ti consigliamo inoltre di utilizzare categorie (ampi raggruppamenti di post) e tag (specifici, descrittori di nicchia) poiché rendono più semplice per i lettori navigare nel tuo sito web in seguito quando hai centinaia di post sul tuo blog.

Con questi tre punti coperti, fai clic su Pubblicare pulsante. Ecco fatto: creare contenuti in WordPress è così semplice! Mentre ci sono una serie di cose che puoi fare per ottimizzare e presentare meglio i tuoi post, la chiave per iniziare è proprio questo: iniziare. Preoccupati per la stampa fine in seguito, ma per il momento ottieni alcuni contenuti!

Aggiungi altre funzionalità

Puoi sempre aggiungere al tuo sito Web basato su WordPress. Aggiungi più pagine, aggiungi più plugin, scegli un nuovo tema per aggiungere nuovi stili. Il cielo è il limite! Ecco alcune funzionalità più comuni che potresti voler aggiungere al tuo sito (alterazione dello spoiler – molte richiedono solo un plug-in).

  • Come aggiungere un forum a WordPress
  • Come aggiungere un negozio a WordPress
  • Come aggiungere Google Fonts a WordPress
  • Come personalizzare il design del tuo sito web
  • Come aggiungere un generatore di pagine

Che cosa state aspettando? Vai Inizia un blog!

Iniziare con il blog è davvero facile come il processo in cinque passaggi sopra descritto e la curva di apprendimento per iniziare un blog è superficiale se inizi a remare piuttosto che saltare alla fine. C’è un sacco di tempo per ossessionare piccole modifiche ai temi, nuovi plug-in e ottimizzare il tuo SEO ma i blog di successo tornano quasi sempre al soddisfare che produci.

Nella maggior parte dei casi, i visitatori non si preoccuperanno tanto del design o delle funzionalità dei plug-in di fantasia quanto dei contenuti. Abbraccia quindi il cuore del blog, inizia a creare e crea un blog!

Hai domande su come aprire un blog? O blog di WordPress in particolare? Saremo felici di aiutarti – lascia un commento qui sotto.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me