Estensione del bollettino per la personalizzazione dei temi di WordPress

  1. 1. Introduzione al personalizzatore di temi WordPress
  2. 2. Interagire con il personalizzatore di temi WordPress
  3. 3. Piastra per la personalizzazione dei temi di WordPress
  4. 4. Leggendo al momento: Estensione del bollettino per la personalizzazione dei temi di WordPress
  5. 5. Piastra di cottura per la personalizzazione dei temi: opzioni condizionali, temi secondari e plug-in

La parte 3 della serie Theme Customizer ti ha presentato la piastra per la personalizzazione del tema che ti consente di semplificare il codice che gestisce le opzioni del tema. Tutto quello che devi fare è passare una serie di campi opzionali e la piastra della caldaia si occuperà della registrazione delle sezioni, delle impostazioni e dei controlli del personalizzatore del tema per te dietro le quinte.


Fino ad ora, boilerplate ti ha permesso di utilizzare campi di testo, caselle di controllo, pulsanti di opzione e selezionare i campi in Personalizzatore temi, questo articolo mostra come estenderlo.

Nota: prima di procedere, scarica la versione più recente della piastra della caldaia per la personalizzazione dei temi di WordPress dal suo repository Github. L’ho apportato alcuni miglioramenti dall’ultimo tutorial ed è importante che il tuo codice sia aggiornato. Dai un’occhiata al post precedente per ulteriori note sulle modifiche, ma in breve, una volta copiato il bollettino nella cartella del tema, non è necessario modificarne affatto i file: tutta la modifica viene eseguita utilizzando i filtri e gli hook di azione.

Collegamento alla piastra di personalizzazione del tema del personalizzatore

Esistono diversi hook di azione e filtro nella piastra di personalizzazione del tema del tema WordPress. Puoi agganciarne uno qualsiasi dal file Functions.php del tuo tema usando add_action e add_filter funzioni:

  • ‘Thsp_cbp_directory_uri’ – L’hook del filtro definito in helpers.php, ti consente di cambiare la posizione della piastra della caldaia del personalizzatore nella cartella del tuo tema. Per impostazione predefinita, il percorso del boilerplate è simile al seguente: get_template_directory_uri (). ‘Customizer-boilerplate /’ – ma se preferisci spostarlo in una posizione personalizzata, questo è il gancio che può aiutarti.
  • ‘Thsp_cbp_menu_link_text’ – Gancio filtro definito in helpers.php, che consente di modificare il collegamento del testo del menu. Boilerplate aggiunge un collegamento in Aspetto nella dashboard di WordPress, consentendo agli utenti un facile accesso a Personalizzazione temi. Per impostazione predefinita, quel link dirà “Personalizzatore temi” e puoi cambiare il testo usando l’hook del filtro “thsp_cbp_menu_link_text”.
  • ‘Thsp_cbp_capability’ – Hook filtro definito in helpers.php. Consente di modificare la funzionalità richiesta predefinita utilizzata nel metodo $ wp_customize-> add_setting.
  • ‘Thsp_cbp_option’ – Hook filtro definito in helpers.php. Se stai utilizzando “opzione” negli argomenti delle impostazioni, utilizza questo hook per modificare il nome della voce in cui verranno archiviati i valori delle impostazioni del tema nella tabella wp_options. Il valore predefinito è “thsp_cbp_theme_options”, assicurati di agganciarlo a questo e cambiarlo in qualcosa che ha il nome del tuo tema.
  • ‘Thsp_cbp_options_array’ – Filtro hook definito in options.php, DEVI agganciarlo e sostituire l’array di opzioni predefinito (contenente le opzioni di esempio) con le opzioni utilizzate nel tuo tema. Lo ripeterò, grassetto e lo sottolineo: YDEVI agganciarti e sostituire l’array di opzioni predefinito con le opzioni utilizzate nel tuo tema.
  • ‘’ thsp_cbp_custom_controls – Hook di azione definito in custom-controls.php, agganciandovi puoi creare i tuoi controlli personalizzati, continua a leggere per vedere un esempio di come farlo.
  • ‘’ tshp_cbp_remove_sections‘’ tshp_cbp_remove_controls e ‘’ tshp_cbp_remove_settings – Ganci filtro definiti in customizer.php. È possibile passare loro array di ID sezione incorporati (o ID controlli o ID impostazioni) per rimuovere alcune sezioni, controlli o impostazioni incorporati.

Nota: mentre siamo all’estensibilità e creiamo i tuoi hook in modo che altri sviluppatori possano usarli per estendere il tuo codice, è impossibile sopravvalutare l’importanza di questo. Dopo tutto, è così che funziona WordPress (core). E non potevo ringraziare Renetta e il suo articoli abbastanza per farmi venire questa idea in testa.

Controlli personalizzati

La versione aggiornata di Theme Customizer (che hai appena estratto, giusto?) Ha alcuni altri controlli che puoi usare: campo textarea, campo numero HTML5 e campo immagini, che è fondamentalmente una versione fantasia di pulsanti di opzione.

Questi controlli personalizzati sono definiti in custom-controls.php, non li esaminerò tutti qui, ma diamo un’occhiata a uno (campo numerico HTML5) per vedere come funziona tutto:

/ **
* Crea controllo Customizer per il campo di input [tipo = numero]
*
* @since Theme_Customizer_Boilerplate 1.0
* /
la classe CBP_Customizer_Number_Control estende WP_Customize_Control {

public $ type = 'number';

funzione pubblica render_content () {
eco '';
}

}

Come puoi vedere, tutto ciò che devi fare è definire un nuovo controllo $ type e la sua funzione render_content che emette il controllo nella schermata di personalizzazione del tema.

Utilizzo dei controlli personalizzati incorporati di Customizer Boilerplate

È lo stesso dei semplici campi trattati nel tutorial precedente, l’unica cosa di cui devi essere consapevole sono i “tipi” che devi usare per ognuno:

  • Campo numerico – ‘numero’
  • Campo Textarea – ‘Textarea’
  • Immagini che fungono da pulsanti di opzione – ‘Images_radio’, ecco un esempio di questo controllo in un prossimo free Tema Cazuela:

Piastra della caldaia per personalizzare il tema

Conoscere i nomi di questi nuovi tipi di controllo, aggiungerne uno è facile. Ecco come aggiungere un controllo campo numerico all’array che contiene tutte le opzioni:

/ *
* ============
* ============
* Campo numerico
* ============
* ============
* /
'new_number_field' => array (
'setting_args' => array (
'default' => '',
'type' => 'opzione',
'capacity' => $ thsp_cbp_capability,
'transport' => 'refresh',
),
'control_args' => array (
'label' => __ ('Numero', 'my_theme_textdomain'),
'type' => 'number', // Controllo Textarea
'priorita' => 8
)
)

Nota: se non si è sicuri su dove aggiungerlo, selezionare la sezione “Utilizzo dell’array di opzioni per aggiungere sezioni, impostazioni e controlli del personalizzatore” nella Parte 3 di questa serie. Inoltre, c’è un esempio per ognuno dei controlli personalizzati nel file options.php.

Aggiunta di controlli personalizzati

Torniamo all’hook di azione “thsp_cbp_custom_controls” che ho menzionato in precedenza:

/ **
* Hook di azione che ti consente di creare i tuoi controlli
* /
do_action ('thsp_cbp_custom_controls');

È un semplice hook di azione di WordPress che ti consente di aggiungere i tuoi controlli personalizzati senza modificare i file della piastra di caldaia per la personalizzazione dei temi. Perché vorresti evitare di modificarli? Perché se invece ti agganci al boilerplate, ogni volta che qualcuno lo aggiorna, puoi semplicemente prendere l’ultima versione, inserirla nel tuo tema e non perdere le modifiche apportate. Pensa alla modifica dei file di base di WordPress anziché alla scrittura di un plugin, alla modifica di un tema rispetto alla creazione di un tema figlio, ecc.

Se hai mai bisogno di aggiungere i tuoi controlli personalizzati, ecco come puoi farlo:

funzione my_theme_add_customizer_boilerplate_control () {
/ **
* Crea un controllo personalizzato da utilizzare con la piastra della caldaia per la personalizzazione dei temi
* Utilizzare un prefisso di classe univoco!
*
* @since Theme_Customizer_Boilerplate 1.0
* /
la classe CBP_Customizer_My_Control estende WP_Customize_Control {

public $ type = 'my_type'; // Cambia questo

funzione pubblica render_content () {
// L'output di controllo va qui
}

}
}
add_action ('thsp_cbp_custom_controls', 'my_theme_add_customizer_boilerplate_control');

Assicurati di aggiungere il prefisso alla tua classe di controllo personalizzata con qualcosa di unico, quindi il suo nome non si scontrerà con un’altra classe. Ho usato “CBP_” (Customizer Boilerplate) – dato che stai usando un boilerplate in un tema, il nome del tuo tema ha molto senso e dovrebbe funzionare bene per te.

Personalizzatore del tema: Novità?

Ora che la piastra di personalizzazione del tema del personalizzatore di WordPress è estendibile tramite hook, daremo un’occhiata per aggiungere “opzioni del tema condizionale” – quelle che appariranno solo se un certo plugin è attivo e ti aiuteranno a mantenere disordinata la schermata del personalizzatore del tema.

Cosa ne pensi di Customizer Boilerplate finora? Pensi di usarlo nei tuoi temi? Qualche idea su come potrebbe essere migliorata? Il tuo feedback è sempre il benvenuto.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map