Cosa sono i ruoli utente di WordPress: tutto ciò che devi sapere

Ruoli utente di WordPress: tutto ciò che devi sapere

Sapevi che puoi dare ad altre persone l’accesso per gestire il tuo sito? Utilizzando i ruoli utente di WordPress, puoi collaborare con le persone in modo facile e sicuro, assegnare diversi livelli di accesso al tuo sito e al contenuto che si trova all’interno.


In questo articolo, illustreremo come funzionano i ruoli utente di WordPress e come configurarli sul tuo sito.

Ruoli utente di WordPress

Così – quali sono i ruoli utente di WordPress ea cosa servono? Come suggerisce il nome, è una funzionalità di gestione utenti integrata sul tuo sito WordPress. È possibile definire le azioni che gli utenti possono e non possono eseguire e raggrupparle in ruoli. Pertanto, è possibile assegnare un ruolo specifico con privilegi di gestione del sito specifici.

WordPress fornisce sei impostazioni predefinite ruoli utente per darti più potere sulla gestione del tuo sito. Conosciamoli meglio.

Super amministratore

Il ruolo di super amministratore esiste solo quando Multisito di WordPress la funzione è abilitata. Sono responsabili della supervisione di tutti gli amministratori del sito e della rete multisito.

Possono gestire e modificare qualsiasi cosa, dalla creazione e l’eliminazione di siti, al controllo di contenuti, temi, plug-in e profili.

Quando il ruolo di Super amministratore è abilitato, i privilegi di amministratore normale vengono ridotti. Non possono più installare temi e plugin, ma possono scegliere di attivarli o disattivarli.

Amministratore

Gli amministratori hanno il pieno potere non solo di gestire le operazioni del tuo sito, ma anche di assegnare altri ruoli.

Possono creare, eliminare, rivedere, modificare e pubblicare contenuti, gestire plug-in e temi, persino modificare il codice. Questo ruolo ha anche l’autorità di personalizzare altri ruoli utente.

Puoi essere l’amministratore del tuo sito o nominare qualcun altro. Tuttavia, fai attenzione se desideri assegnare questa attività ad altri. È fondamentale scegliere qualcuno di cui ti fidi.

editore

Gli editori hanno pieno accesso per gestire tutto il contenuto del tuo sito e i suoi attributi.

Possono creare, eliminare, rivedere e pubblicare i propri post e quelli creati da altri autori. I redattori possono anche gestire commenti, pubblicare categorie e collegamenti. Gli utenti con questo ruolo di solito supervisionano autori e collaboratori.

Autore

A differenza degli editor che hanno il pieno controllo dell’intera sezione dei contenuti, gli autori hanno il pieno controllo dei propri post. Hanno l’autorità di creare, modificare, eliminare e pubblicare i propri post. Inoltre, possono modificare il proprio profilo utente.

Collaboratore

Simile agli autori, i collaboratori sono in grado di creare e modificare i propri post e profili. La differenza principale tra i due è che i collaboratori non possono pubblicare i loro post.

abbonato

Questo ruolo può solo leggere post e gestire il proprio profilo personale.

Fondamentalmente, tutti i visitatori possono leggere i post senza essere assegnati come abbonato. Tuttavia, puoi incoraggiare gli utenti a diventare abbonati offrendo l’accesso a contenuti speciali che possono essere visualizzati solo da loro.

Cose da fare prima di impostare i ruoli utente

Esistono alcune buone pratiche da seguire quando si decide di impostare i ruoli utente.

Esegui il backup del tuo sito

È fondamentale eseguire il backup del tuo sito WordPress prima di apportare modifiche. Non solo è possibile ripristinare il database dal server di hosting, ma anche caricare il file di backup dal disco locale ogni volta che è necessario. Puoi controllare questo HostingWiki post su come farlo correttamente.

Se la transizione a più ruoli utente causa problemi o minacce alla sicurezza, puoi facilmente ripristinare il tuo sito allo stato precedente.

Nomina ruoli appropriati

È necessario considerare i privilegi dell’utente prima di assegnare i ruoli. Scegli cosa gli utenti possono e non possono fare.

Chiediti: “Ti fidi degli utenti?”, “Scriveranno, rivedranno, modificheranno, pubblicheranno o manterranno il tuo sito WordPress?”, “Avranno il pieno controllo o il controllo parziale del tuo sito WordPress?”, Ecc. Quindi, puoi iniziare ad autorizzare i ruoli.

In questo modo, controllare il flusso di lavoro e ciascun ruolo utente diventa un gioco da ragazzi. Inoltre, avrai la certezza di sapere che il funzionamento e la gestione del tuo sito sono nelle mani giuste.

Best practice per la configurazione dei ruoli utente

Esistono tre modi per gestire i ruoli utente di WordPress.

Aggiungi utenti dalla tua dashboard di WordPress

Aggiungi nuovo utente a WordPress

Segui questi passaggi per aggiungere, modificare ed eliminare utenti dalla tua Dashboard:

  1. Dopo aver effettuato l’accesso all’area di amministrazione della Dashboard, seleziona Utenti e scegli l’opzione Aggiungi nuovo.
  2. Compila il modulo con i dettagli personali del nuovo utente, la configurazione della password e il ruolo designato. Quindi, fai clic sul pulsante Aggiungi nuovo utente per salvarlo.
  3. Una volta aggiunto, è possibile modificare o eliminare l’utente selezionando Tutti gli utenti dal menu a discesa.

Modifica o elimina l'utente di WordPress

Per ottenere un maggiore controllo sui ruoli utente dovrai utilizzare uno degli altri due metodi.

Modifica manualmente il codice nel file modello

Se desideri avere più opzioni durante la configurazione dei ruoli utente, la risposta è la modifica e l’ottimizzazione del file modello del tuo sito WordPress. Modifica i ruoli inserendo le funzioni del codice nel tuo file Functions.php.

WordPress offre cinque funzioni di codice per personalizzare i ruoli utente e le loro capacità, questi sono:

  • add_role () – per aggiungere un ruolo
  • remove_role () – per rimuovere un ruolo
  • add_cap () – aggiungere una capacità a un determinato ruolo
  • remove_cap () – rimuovere una capacità da un certo ruolo
  • get_role () – per ottenere approfondimenti sulle capacità di un determinato ruolo.

Quando si scrive il comando effettivo, è necessario compilare inoltre:

  • ruolo – il nome del ruolo
  • nome da visualizzare – quale sarà il nome del ruolo nella dashboard di WordPress
  • capacità – i privilegi che avrà il ruolo. Se desideri aggiungere più funzionalità, dovrai utilizzare un array.

Ad esempio, aggiungiamo un ruolo denominato Publisher, che può pubblicare post e pagine:

add_role ('publisher', __ (
'Editore'),
Vettore(
'publishing_posts' => true,
'publishing_pages' => true,
)
);

Visita il WordPress ufficiale codice per visualizzare gli elenchi di funzionalità disponibili.

Aggiungi manualmente il ruolo di WordPress

Per iniziare a utilizzare il codice, attenersi alla seguente procedura:

  1. Dopo aver strutturato lo snippet di codice, vai nell’area di amministrazione e apri il menu Aspetto.
  2. Fai clic su Editor temi dal menu a discesa, seleziona il tema che desideri modificare e apri il tuo file Functions.php.
  3. Incolla lo snippet di codice nella parte inferiore del file.
  4. Infine, fai clic su Aggiorna file.

Fai attenzione con lo snippet di codice, perché può causare problemi se scritto senza una sintassi corretta.

Utilizzare un plug-in di ruolo utente

Plug-in avanzato di Capability Manager

Mentre personalizzare manualmente i ruoli degli utenti di WordPress tramite il codice ti dà il massimo controllo, può essere rischioso se non hai competenze di programmazione. In alternativa, puoi semplicemente usare un plugin come Capability Manager Enhanced.

Non solo il plug-in consente di configurare i ruoli utente predefiniti di WordPress, ma aggiunge anche autorizzazioni utente personalizzate in base alle proprie esigenze.

Pannello Opzioni avanzate di Capability Manager

Una volta installato e attivato il plug-in, è possibile personalizzare i ruoli utente dalla dashboard di WordPress. Clicca il utenti menu e selezionare funzionalità. Quindi, vedrai un editor che ti consentirà di impostare il ruolo e aggiungere la funzionalità.

Suggerimenti sull’uso efficace della funzione Ruoli utente

Mentre i ruoli utente sono incredibilmente utili quando si collabora con più persone sul tuo sito, è intrinsecamente meno sicuro. Un semplice incidente, come lasciare una password salvata su un computer pubblico, può causare gravi problemi. Ecco alcune cose che puoi fare per proteggere il tuo sito:

  • Usa plugin – questo ti consente di gestire facilmente i ruoli utente ogni volta che sono necessarie modifiche o addirittura forzare il logout degli utenti con l’aiuto di un plug-in di sicurezza (come WP tutto in uno).
  • Limitare il numero di utenti con privilegi – mantenere l’accesso al controllo del tuo sito in esclusiva. Prenditi il ​​tempo per decidere quale utente ha davvero bisogno di quali funzionalità.
  • Annulla assegnazione di utenti sospetti – per evitare l’abuso di siti Web, attacchi di forza bruta e altri tentativi di hacking, è meglio rimuovere gli utenti a lungo inattivi o coloro che stanno ripetutamente tentando di accedere senza successo.

Se applichi questi suggerimenti, riteniamo che la gestione degli utenti del tuo sito sarà sana e salva.

Note finali

I ruoli utente predefiniti di WordPress sono molto utili per mantenere il funzionamento del tuo sito. Puoi assegnare fino a sei ruoli diversi, vale a dire:

  • Amministratore – gestire completamente la manutenzione e i contenuti del sito
  • editore – supervisionare pienamente gli autori e la gestione dei contenuti
  • Autore – è responsabile solo dei propri post
  • Collaboratore – è solo in grado di creare e modificare i contenuti dei loro post
  • abbonato – è in grado di leggere solo post
  • Super amministratore – gestisce completamente una rete multisito di WordPress

Assicurati di aver eseguito il backup del tuo sito e di aver considerato i ruoli appropriati prima di assegnare ufficialmente le funzionalità.

Puoi aggiungere, modificare ed eliminare utenti dall’area di amministrazione della tua Dashboard. Per fare ciò, vai sul pannello di WordPress → Utenti → Aggiungi nuovo.

Inoltre, puoi personalizzare manualmente i ruoli modificando il file Functions.php del tuo tema.

Tuttavia, la personalizzazione dei ruoli utente tramite un plug-in di WordPress può essere un’opzione migliore. Raccomandiamo il Capability Manager Enhanced plugin per aggiungere, rimuovere, modificare e personalizzare i ruoli utente con pochi clic.

Infine, ricorda di limitare sempre il numero di ruoli utente e di annullare l’assegnazione di utenti sospetti.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map