Come installare AMP in WordPress

  1. 1. Introduzione a Google AMP per WordPress
  2. 2. Leggendo al momento: Come installare AMP in WordPress

Benvenuti nella seconda parte della Guida AMP per WordPress. Nel nostro ultimo articolo, abbiamo appreso dell’importanza di una strategia Web mobile-first e di come AMP possa essere un potenziale punto di svolta. Nella guida di oggi, impareremo a:


  • Come integrare AMP con WordPress
  • I migliori plugin WordPress per personalizzare AMP
  • Dobbiamo davvero implementare AMP nel nostro sito WordPress?

Iniziamo.

Guida ai video AMP per WordPress

Riprendendo da dove era stato interrotto l’ultimo post della nostra serie, puoi seguire insieme al video di WPCrafter su come configurare facilmente AMP con il tuo sito Web WordPress. Il video di Adam ti guida attraverso ogni passaggio della nostra guida: divertiti!

Come installare AMP per WordPress

amp-plugin-wordpress-hero

Impostare AMP per WordPress è un processo molto semplice. Tutto quello che devi fare è installare il plug-in AMP di WordPress sviluppato da Automattic e il resto seguirà.

  • Vai su WordPress Dashboard> Plugin> Aggiungi nuovo
  • Cercare “AMP”

Seleziona il plug-in e fai clic su Installa ora

how-to-install-amp-wordpress-plugin

All’attivazione del plugin, tutti gli URL dei post sul tuo sito avranno una versione AMP. Puoi andare al link di qualsiasi post, aggiungi / Amp / alla fine dell’URL e vedrai la versione AMP.

Diamo un’occhiata alla versione normale della pagina web.

test-site-no-amp_rz

E questa è la versione AMP della stessa pagina:

test-site-amp_rz

Ecco fatto: hai installato correttamente AMP in WordPress. Difficile credere che sia così semplice, non è vero?

Tuttavia, se non lo hai abbastanza permalink abilitato, puoi ottenere la versione dell’ampli aggiungendo ?amp = 1 al link del post. Ad esempio, il link del post sarebbe:

  • Versione normale: http://example.com/2016/01/01/hello-mobile-web/
  • Versione AMP: http://example.com/2016/01/01/hello-mobile-web/amp/
  • Versione AMP (con Pretty Permalink disabilitato): http://example.com/2016/01/01/hello-mobile-web/?amp=1

Il plug-in AMP aggiunge un meta tag standard all’inizio delle tue “normali” pagine HTML che consente a Google e ad altri motori di ricerca di riconoscere l’esistenza della versione AMP delle pagine. Utilizza il logo del sito che puoi impostare in Personalizzatore di temi WordPress.

È importante notare che il plug-in supporta solo la conversione di post in versioni AMP. Secondo la descrizione del plug-in accessibile il 1st Novembre 2016, il supporto per la versione AMP delle pagine di WordPress è in fase di sviluppo e sarà presto disponibile.

Misurazione dell’impatto sulle prestazioni dell’AMP

Abbiamo deciso di misurare l’impatto delle prestazioni della versione AMP della pagina in Pingdom. I risultati furono drammaticamente diversi. Tieni presente che la nostra configurazione di WordPress si trovava in un ambiente di hosting condiviso utilizzando il tema predefinito ventiquattordici senza plug-in di cache o ottimizzazione installati.

La schermata seguente mostra il benchmark delle prestazioni della versione base della pagina:

test-site-no-amp-Pingdom

E questo è il risultato della versione AMP della pagina:

test-site-amp-Pingdom

I risultati sono sorprendentemente separati.

Ognuno dei componenti ha registrato un enorme miglioramento:

  • Dimensione della pagina ridotta del 70%
  • Il tempo di caricamento è diminuito del 35% a meno di 900 millisecondi
  • Il numero di richieste è stato ridotto di quasi il 60% da 17 a solo 7!

Tutto questo è stato realizzato da AMP, mantenendo il contenuto della pagina. La seguente tabella riporta i dettagli del test come riferimento:

Fattore NormaleAMPMiglioramento
Dimensioni pagina (KB)563,816770%
Tempo di caricamento (sec)1.420,92935%
Numero di richieste17759%

Guardando questi numeri, è evidente che ottenere AMP è un gioco da ragazzi. Non solo contribuirà a migliorare i tuoi punteggi SEO, ma fornisce anche un’esperienza utente bella e ordinata.

Inoltre, puoi includere meccanismi di tracciamento nella versione AMP della pagina. Tratteremo questo nella sezione seguente.

Funzionalità estese di AMP

Sebbene l’ottimizzazione dei contenuti per i lettori sia una buona pratica, è anche importante mantenere la coerenza del marchio. Ciò significa che anche le versioni AMP dei tuoi contenuti esistenti dovrebbero seguire la combinazione di colori, i caratteri e l’interfaccia utente generale del tuo marchio.

Il plugin AMP WordPress non ha le opzioni per apportare tali modifiche. Il suo obiettivo era fornire un modo rapido e semplice per rendere l’intero contenuto di WordPress esistente compatibile con AMP, un lavoro che fa abbastanza bene.

Inserisci il AMP per WP – Pagine mobili accelerate collegare.

amp-per-wp-plugin-2-hero

Questo plugin gratuito estende le capacità di AMP in WordPress offrendo funzionalità aggiuntive come:

  • Integrazione di Google Analytics
  • Supporto per le pagine AMP WooCommerce
  • Articoli correlati sotto il post
  • Elenco dei commenti recenti
  • Caricamento logo personalizzato
  • Barra di condivisione sociale
  • Supporto per l’incorporamento di contenuti ricchi tra cui video e contenuti da piattaforme di contenuti come YouTube, Instagram, Twitter, Vine, ecc.

Come prerequisito, il plug-in richiede l’installazione e l’attivazione del plug-in AMP per funzionare correttamente. Come al solito, puoi installare questo plugin in modo simile al modo in cui abbiamo installato il plugin AMP all’inizio di questo post.

amp-per-wp-plugin-2-install-Attiva

Una volta attivato, sei pronto per configurare le varie opzioni che il plugin ha da offrire. Vai a Dashboard di WordPress> AMP per accedere alle impostazioni.

Tra le molte impostazioni offerte dal plugin, abbiamo provato:

  • Attivazione dei commenti
  • Aggiunta di post correlati
  • Aggiunta di una navigazione ai post successivi / precedenti

Ecco uno screenshot di come appariva la versione AMP dopo aver salvato le modifiche:

amp-per-wp-plugin-2-hero-test-pagina-500-px

Ed ecco la performance:

amp-per-wp-plugin-2-velocità-test

Ecco lo screenshot della pagina AMP alla vaniglia per il confronto:

test-site-amp-Pingdom

Il tempo di caricamento è ulteriormente diminuito di un altro 7,4%. È interessante notare che sebbene le dimensioni della pagina e il numero di richieste siano leggermente aumentate, si è registrato un miglioramento del Performance Grade complessivo (aumento di 3 punti).

Tutto sommato, questo plugin è eccellente se sei seriamente intenzionato a spingere più forte verso AMP e far funzionare bene i tuoi contenuti, annunci e analisi con la piattaforma.

Conclusione

Data la crescita esplosiva dell’uso del telefono cellulare negli ultimi anni, non è più un opzione affinché le aziende online passino prima ai dispositivi mobili. È un necessità assoluta. Il progetto Accelerated Mobile Pages è uno sforzo ambizioso verso tale obiettivo e sempre più case di stampa lo stanno adattando rapidamente.

Mentre è più semplice per i nuovi blog incorporare AMP, i blog con migliaia di pagine di contenuti potrebbero certamente trovarlo particolarmente impegnativo. Il motivo è semplice: non tutti seguono gli standard adeguati durante la pubblicazione online. Le organizzazioni si evolvono. Anche le tecnologie web “calde” cinque anni fa sono oggi obsolete. Mentre AMP fa del suo meglio per basarsi sulle tecnologie web esistenti, potrebbero esserci più casi in cui esistono incompatibilità / errori. E questi errori potrebbero influenzare negativamente i tuoi punteggi SEO.

Idealmente, le aziende dovrebbero misurare le proprie fonti di traffico in entrata: quale percentuale proviene da un dispositivo mobile? Quanti di loro provengono dalla ricerca mobile? Qual è la frequenza di rimbalzo dei visitatori mobili? Queste sono le domande che dovresti porre prima di considerare AMP.

Se sei convinto che il contenuto del tuo sito Web sia tecnicamente strutturato secondo gli standard più recenti, allora vai avanti con AMP! Potenzierai solo il tuo SEO.

Tuttavia, se sai che ci sono molte configurazioni errate interne, collegamenti interrotti ed errori, sarebbe meglio affrontare (e possibilmente risolvere) quei problemi prima di procedere con AMP.

Cosa ne pensi di AMP? Lo usi per consumare contenuti? L’hai implementato nel tuo sito web? Ci piacerebbe avere tue notizie!

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me