Come costruire un calendario editoriale in WordPress (e utilizzarlo effettivamente)

Come costruire un calendario editoriale in WordPress

Costruire un calendario editoriale in WordPress non è poi così difficile.


Tuttavia, tutto si riduce all’utilizzo o meno del calendario o al punto in cui ti rende effettivamente più disorganizzato.

Un calendario editoriale può funzionare sia per blog individuali che per più autori. Ognuno di questi tipi di blog richiede calendari, dal momento che il blog di singoli autori probabilmente non ha un editor per tenere l’autore in questione, mentre il blog multi-autore è solo più complicato, visto che sono programmati e in arrivo numerosi articoli da diverse fonti.

Poiché il calendario editoriale è una parte cruciale del tuo successo nel blog, esaminiamo quali plug-in del calendario editoriale dovresti considerare. Quindi, spiegheremo il processo di installazione, quali strumenti beneficiano del tuo processo, insieme ad alcuni suggerimenti su come seguirlo con il tuo calendario.

Scegli un plugin per il calendario editoriale adatto a te

Esiste un numero limitato di calendari editoriali sul mercato, il che rende in qualche modo facile capire quale è giusto per te. Di seguito sono riportate le opzioni e perché si distinguono secondo me:

  • Calendario editoriale – È completamente gratuito e facile da usare. Non è necessario configurare alcuna impostazione al momento dell’installazione e ti offre uno dei calendari editoriali più chiari e basilari. Non ha promemoria o funzionalità più avanzate, quindi alcuni sostengono che sia per i blogger più proattivi.
  • CoSchedule – Devi pagare un prezzo per questo, ma la maggior parte degli utenti afferma che ne vale la pena. È una delle migliori opzioni per migliorare le possibilità di utilizzo del calendario, con un analizzatore principale, un’estensione Chrome per la cura dei contenuti, un sistema di promemoria e opzioni per la pianificazione di altre cose come i social media e le email.
  • PublishPress – Questo plugin è gratuito, ma alcuni dei componenti aggiuntivi utili sono gratuiti. Mi piacciono le notifiche e i commenti che puoi fare con le persone del tuo team, insieme agli stati personalizzati (come “Pitched” o “Assigned” anziché “In Progress” o Pending Review. “)
  • Modifica flusso – Ecco un altro calendario editoriale gratuito con gruppi di utenti, commenti, stati personalizzati e budget della trama. Se stai cercando alcune funzionalità extra, lo consiglierei dopo il Calendario editoriale.
  • Calendario dei contenuti WP – Questo è un plugin meno popolare, quindi non l’ho ancora provato. Detto questo, ha gli strumenti di trascinamento della selezione, il calendario completo e altro ancora.

La nostra scelta: il plugin del calendario editoriale o CoSchedule

È una gara difficile. Personalmente mi piace il minimalismo del plugin del calendario editoriale, ma capisco perfettamente che alcune persone vogliono più funzionalità come con CoSchedule e Edit Flow.

Per questo articolo userò il plug-in del calendario editoriale, ma i suggerimenti citati si applicano ai calendari editoriali in generale.

Installa il plugin e assicurati di sapere dove si trova il tuo calendario

Una grande parte dell’utilizzo del tuo calendario editoriale è sapere dove si trova. Ho usato alcuni calendari in passato in cui il collegamento è in qualche modo nascosto o non finirei mai facendo clic sulla scheda che mi porta al calendario. Non va bene. Comprendo che tutti gli editor e gli autori hanno le proprie peculiarità ed è per questo che è essenziale testare tutti i plugin di calendario più credibili.

Se ritieni di non aprire mai il calendario, salta il plug-in. 

Ad esempio, ho cercato il Calendario editoriale nel back-end del mio sito WordPress, individuando il plug-in desiderato, installato e attivato.

Successivamente, mi ci è voluto un momento per scoprire dove si trovava il calendario. Tuttavia, la mia mente ha poi capito che la scheda Post aveva un senso.

Quindi, quando vai su Messaggi> Calendario, l’intero calendario viene visualizzato sullo schermo per la modifica. Il motivo per cui mi piace questa configurazione è perché faccio clic sulla scheda Messaggi ogni volta che faccio un nuovo post sul blog in primo luogo. Potresti avere altre tendenze, ma non sono un grande fan di altri plugin di calendari editoriali perché hanno dashboard separate o calendari nascosti.

Questo funziona perfettamente per me.

Fare un nuovo post richiede di fare clic su uno dei giorni del calendario. Vedrai un pulsante Nuovo post quando scorri un giorno.

Successivamente, ti consente di inserire rapidamente un titolo, contenuto, tempo per la pubblicazione e lo stato del post, come Bozza. Una volta premuto il pulsante Salva, verrà salvato nel calendario per future modifiche e pubblicazioni.

Tieni presente che dovrai farlo cambia lo stato Bozza in Pianificato affinché il calendario faccia il suo lavoro.

Sviluppa il tuo programma di pubblicazione

Un modo per assicurarti di non dimenticare il tuo calendario è quello di seguire un programma difficile.

Decidere che pubblicherai una volta alla settimana non è abbastanza. Dire che stai pianificando cinque o sei post al mese è anche peggio.

Attenersi a un programma settimanale e scegliere un giorno della settimana. In questo modo ricorderete, e i vostri lettori inizieranno a guardare a quel giorno.

Ad esempio, nel mio calendario ho programmato di pubblicare ogni venerdì alle 10 del mattino. All’inizio di ogni mese pianifico quei quattro venerdì con i titoli del blog e tutte le note extra che devono essere scritte.

Cerca e crea un elenco di idee per post di blog

Tieni costantemente d’occhio le nuove idee per i post sul blog. La soluzione migliore è seguire blog e pubblicazioni relative al tuo blog. Se vedi un argomento interessante, segnalo e crea il tuo giro per renderlo unico.

Successivamente, inserisci il titolo nel tuo calendario in modo da non dimenticartene mai. Non è necessario pianificare la cosa fin dall’inizio, ma dovresti avere una porzione pesante di Bozze in attesa di essere guardata sul tuo calendario.

Alcuni altri posti dove trovare idee per post sul blog includono:

  • Google Trends
  • Google Alerts
  • Reddit
  • quora
  • Forum del settore

Completa le modifiche semplici e avanzate in modo diverso

Uno dei motivi per cui le persone smettono di usare i loro calendari editoriali è perché si esauriscono.

Non commettere questo errore completando più lavoro di quello che devi. Tutte le principali modifiche dovrebbero essere eseguite nella normale pagina Post, ma il plug-in Calendario editoriale ha uno strumento meraviglioso per modifiche rapide, che consente di risparmiare tempo nel lungo periodo.

Tutto quello che devi fare è andare sul calendario e selezionare il post che desideri visualizzare. Fai clic sul pulsante Modifica rapida per regolare i contenuti desiderati. La cosa ancora più interessante è che se impari un po ‘di HTML puoi fare praticamente tutte le modifiche ai post da questa vista.

Prendi appunti per dopo o per l’editor

La comunicazione è la chiave per un calendario editoriale. Il plug-in del calendario editoriale che mi piace non ha commenti o promemoria per pianificare i tuoi post. Tuttavia, puoi risolverlo con un programma aggiuntivo come Trello.

Se questo non è il tuo stile, prova altri plugin come CoSchedule e Edit Flow. Sono più complicati, ma le funzionalità sono molto più avanzate di quelle del plugin del Calendario editoriale.

Buona fortuna con il tuo calendario editoriale!

Organizzazione come questa diventa travolgente, quindi segui i suggerimenti che abbiamo trattato in precedenza per approfondire e rendere il tuo blog il più efficiente possibile. Se avete domande, fatecelo sapere nei commenti.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me