Come aggiungere moduli Google a WordPress

Come aggiungere moduli Google a WordPress

Google offre una serie di strumenti per aiutarti a fare di più sul tuo browser: documenti, fogli, diapositive e moduli. Google Forms ti aiuta a creare e aggiungere moduli al tuo sito Web WordPress gratuitamente con il tuo account Google. Anche se è in circolazione da qualche tempo, una versione migliorata è stato introdotto nel 2016. E ora è ancora più facile creare e aggiungere moduli Google a WordPress.


Aggiungi moduli Google a WordPress

I moduli sono un ottimo modo per raccogliere informazioni online. Dai moduli di contatto e sondaggi alle pagine di checkout e ai moduli di iscrizione, sono utili aggiunte al tuo sito web.

Ecco perché dovresti utilizzare i moduli di Google sul tuo sito Web:

  • Facile da creare, aggiungere e utilizzare.
  • I moduli sono reattivi, quindi puoi creare, modificare o rispondere a moduli di qualsiasi dimensione dello schermo.
  • I dati possono essere salvati direttamente su un foglio di calcolo.
  • Può creare un singolo modulo e condividerlo su più siti Web.
  • Facile da condividere online, i membri del team possono collaborare.
  • Tutti i dati vengono archiviati su Google Drive.
  • Accesso rapido a tutti i tuoi moduli in un unico posto.
  • Puoi visualizzare le risposte in tempo reale e vedere come i singoli intervistati hanno risposto a domande specifiche.
  • Le risposte possono essere organizzate e visualizzate correttamente.
  • Una serie di componenti aggiuntivi come i timer per ancora più funzionalità.
  • Ti consente di inserire immagini e video di YouTube direttamente nelle domande del modulo.
  • Funzionalità come risposte precompilate, campi obbligatori e griglie a scelta multipla.

Anche i creatori di moduli WordPress sono fantastici, ma i moduli di Google potrebbero essere un’opzione migliore quando si desidera visualizzare i moduli su più siti Web o piattaforme, raccogliere tutte le risposte in un unico posto e condividerle con altri.

Opzione 1: come aggiungere manualmente i moduli Google a WordPress

Per cominciare, visita il Sito Web di moduli Google e clicca su Crea un modulo. (Oh, devi avere un account con Google prima di farlo.)

Crea un modulo

Hai due opzioni qui: crea un nuovo modulo da zero o scorri per scegliere uno dei molti modelli disponibili.

Ai fini di questo tutorial, selezioniamo il modulo di valutazione del corso, ma puoi davvero scegliere tutto quello che vuoi.

C’è un menu mobile a lato che può aiutarti a modificare e personalizzare il modulo in larga misura. Puoi aggiungere altre domande, inserire titolo / descrizione, inserire immagini o video e creare più sezioni.

Modulo di valutazione del corso

Le domande possono apparire in diversi formati: scelta multipla, menu a discesa o scala lineare e puoi trascinare e rilasciare le domande per disporle nell’ordine desiderato. Puoi anche selezionare un design a tema visivo. Inoltre, se aggiungi la tua foto o il tuo logo, Google presenterà automaticamente una scelta di colori o temi che imposta il tono del modulo.

Sarai in grado di applicare la logica di salto alle tue domande, personalizzare la tua pagina di conferma, utilizzare i componenti aggiuntivi per un modulo ancora più potente e visualizzare in anteprima il tuo modulo live.

Dopo aver configurato tutto, trova l’icona a forma di occhio in alto e fai clic su di essa per Anteprima il modulo. Se sei soddisfatto del modo in cui appare il modulo, vai avanti e premi il tasto Spedire pulsante.

Nella schermata successiva, troverai le opzioni su come accedere al modulo.

Copia il codice

Puoi scegliere di

  • invia il modulo a te stesso
  • condividere un collegamento con altri o
  • copia il codice da incorporare e incollalo in WordPress

Poiché stiamo cercando di aggiungere moduli Google a WordPress, copia il codice iframe …

Incolla il codice

… e incollalo in un nuovo post. Quindi vai in anteprima e pubblica il post. Ecco come appare il modulo di valutazione del corso sulla mia installazione di WordPress.

Anteprima

Un altro modo per configurare i moduli di Google è utilizzare il tuo drive Google. Sul tuo Drive trova Nuovo nell’angolo in alto a sinistra e fai clic su di esso. Quindi cerca il Di Più opzione, che porta a Google Forms. Puoi anche iniziare un nuovo modulo da qui.

Google Drive

Opzione 2: come aggiungere moduli Google a WordPress con un plug-in

Quando incorpori semplicemente il codice nel post o nella pagina di WordPress, ciò che ottieni è un modulo che mantiene lo stile predefinito di Google. Non applica il tuo CSS e potrebbe non fondersi con il tuo tema. Tuttavia, potresti desiderare un modulo che sia più in linea con lo stile e il marchio del tuo sito WordPress. Per fare ciò, puoi provare il plug-in WordPress di Google Forms.

Plug-in per moduli di Google

Il Plug-in WordPress per Google Forms ti consente di aggiungere moduli Google a WordPress e gestirli tramite l’area di amministrazione di WordPress. Integra inoltre meglio i tuoi moduli con WordPress, oltre a offrire una serie di opzioni per modificare e modellare il tuo modulo Google. Rimuove l’HTML del wrapper di Google e incorpora il modulo direttamente nelle pagine e nei post del tuo sito Web.

Il plugin è facile da usare. Come sempre, devi prima installare e attivare il plug-in. Troverai un elemento dei moduli di Google aggiunto al tuo menu WordPress sulla dashboard.

Installazione

Clic Aggiungere nuova Moduli Google.

Aggiungi nuovo modulo

A questo punto, torna al modulo di Google e copia l’URL sotto le opzioni di invio e incollalo nella casella URL modulo.

Copia URL

Inserisci le opzioni rimanenti come ritieni opportuno, tenendo presente lo stile generale del tuo sito web. Puoi anche cambiare il testo che deve apparire nella pagina di conferma.

Pubblicare il modulo e trova lo shortcode

Trova shortcode

Copia lo shortcode, apri un nuovo post e incollalo nell’editor di testo.

Incolla shortcode

L’aspetto del modulo dipenderà ora dal tema attivo sul tuo sito Web o da qualsiasi CSS personalizzato che aggiungi utilizzando le opzioni di configurazione del plug-in.

Ciò che è importante notare qui è che il plug-in supporta solo moduli Google pubblicati. Per dirla in altro modo, devi essere in grado di aprire correttamente l’URL del modulo da un browser. Ciò significa che questi moduli non funzioneranno per nessun modulo destinato all’uso privato.

Registro invio moduli

Mentre raccogli le risposte per qualsiasi scopo, è necessario formattarle in modo che abbiano senso e forniscano informazioni dettagliate.

Il plug-in ha una sezione del registro degli invii di moduli in cui sarai in grado di visualizzare tutte le risposte. Il timestamp e l’URL di ogni invio vengono mantenuti e questi possono fornire preziose informazioni statistiche. Quando non sono più necessari i record, è possibile eliminarli in blocco.

Altrimenti, puoi accedere a Google Drive e visualizzare tutte le risposte direttamente sul disco. Dopo aver aperto l’unità, trova il modulo, aprilo e fai clic su risposte opzione nel menu in alto.

risposte

Sarai in grado di visualizzare tutte le risposte in un formato di foglio di lavoro quando fai clic sull’icona + (nascosta nell’immagine sopra), scegli la destinazione per le risposte o scaricali in formato CSV. È inoltre possibile abilitare la notifica e-mail per le risposte o eliminarle in blocco, il tutto tramite l’unità.

Per concludere

I moduli di Google sono un modo semplice e popolare per raccogliere feedback o risposte per qualsiasi scopo. Sono versatili e puoi usarli per raccogliere e-mail, per condurre sondaggi, ricevere applicazioni, questionari, sondaggi e quiz. La creazione di un modulo di Google e la concessione dell’accesso a terzi è facile, sia condividendo un collegamento, inviandolo tramite e-mail o incorporandolo nel tuo sito Web. E possono essere un’alternativa migliore quando si desidera condividere moduli e consentire ad altri di collaborare al modulo.

I moduli non sono le uniche aggiunte preziose al tuo sito Web, in quanto Google offre una serie di altri servizi come Analytics e caratteri. Abbiamo pubblicato un post sui plugin di WordPress per integrare i servizi di Google con WordPress. Non solo, ci sono anche molte app ed estensioni utili per Chrome che possono semplificare il lavoro con WordPress. Puoi approfittare di questi servizi, app ed estensioni Google gratuiti in base alle tue esigenze.

Hai qualche consiglio da aggiungere? O un’altra domanda su come aggiungere moduli Google a WordPress? Lascia un commento: ci piacerebbe sentire i tuoi pensieri.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me